Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sofferenza

Inviata da Alessia il 2 dic 2016 Sessualità


Gentili Dottori,
VI scrivo per parlare di un problema che mi affligge da circa due anni, un problema che credevo di origine ginecologica, dovuto a un qualche problema fisico, ma in seguito a diverse visite, e dopo dopo aver consultato diversi dottori, mi è stato detto che la causa potrebbe essere di origine psicologica. In breve, durante i rapporti con il mio fidanzato ho un problema di secchezza e questo mi causa dolore.
In passato non ho sempre sofferto di questo disturbo, tutto è iniziato quando ancora ero piccola, dopo essere stata lasciata dal mio primo fidanzato, all'età di 14 anni, questo mi causò parecchia sofferenza, poiché essendo piccola e ingenua ero convinta di essere innamorata. Nonostante sia passato parecchio tempo e io sia attualmente fidanzata da due anni, mi sento ancora molto legata a questa persona, non per dei sentimenti che provo per lui, ma forse per la sofferenza che mi ha causato, cosa che ancora, non so per quale ragione, non riesco a superare, solo ora mi domando se questo possa avermi creato una sorta di "blocco psicologico". E se è così, come posso fare a superare questo ostacolo di cui nemmeno conoscevo l'esistenza?
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alessia,
se hai già effettuato delle visite ginecologiche che hanno escluso problemi organici, effettivamente l'origine del tuo disturbo può essere di natura psicologica.
Occorre perciò che tu sia presa in carico da un bravo psicoterapeuta per essere aiutata ad elaborare il trauma e la sofferenza di allora rimasta somatizzata e per approfondire la qualità della tua relazione attuale che ugualmente potrebbe essere responsabile del sintomo che lamenti.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6726 Risposte

18820 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
il problema che ci presenta non è infrequente. Quando, infatti, ci sono dei disagi relazionali e/o che interessano la sessualità, questi possono manifestarsi con secchezza nella donna, e, ad esempio, con impotenza nell'uomo. A volte queste difficoltà compaiono anche a causa di un'elevata ansia di prestazione relativa all'atto sessuale.
Dal suo racconto è possibile dedurre una certa confusione sulla questione e sul da farsi.
Potrebbe esserle utile intraprendere delle consulenze con uno psicologo in modo da fare chiarezza non solo sulla condizione di secchezza, ma anche sulla sua situazione relazionale attuale e passata.
Non dice quanti anni ha, ma, se non sbaglio, immagino sia molto giovane.
Potrebbe rivolgersi al Consultorio Familiare della sua città, che generalmente predispone uno spazio riservato ai giovani di consulenza psicologica gratuita. Provi a guardare sul sito internet della sua ulss. In alternativa può contattare uno psicologo privato, della sua città oppure online.

Resto a disposizione!

Un caro saluto,

dott.ssa Giorgia Salvagno
Psicologa a Venezia e Online

Dott.ssa Giorgia Salvagno Psicologo a Venezia

119 Risposte

97 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia
è passato molto tempo da allora, ma in realtà quell'esperienza traumatica non l'ha mai superata. E' come se il tempo per lei si fosse (emotivamente) fermato lì. Non avendolo affrontato e vissuto pienamente, ma probabilmente avendolo soffocato, quel dolore lo ha somatizzato.
I sintomi psicosomatici costituiscono una sorta di linguaggio corporeo del mondo interno e solo una psicoterapia (analitica) può aiutarla a superare questo blocco.
Le consiglio, dunque, di contattare un professionista della sua zona.
Rimango a disposizione
Cordialmente

D.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

545 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alessia,
qualsiasi esperienza, negativa o positiva, influisce sul nostro corpo; se poi ci addentriamo nel trauma e nella sessualità il corpo è il primo portatore di sintomo;sintomo che ha una funzione, è un garante e protegge. In primis Lei ha già fatto un notevole passo avanti, ha preso consapevolezza. Un lavoro con un altro competente è, se desidera, la strada da intraprendere per prendersi cura di Lei.

Cordialmente,
Studio dott. Gramaglia
Via Assisi 6, Torino

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

399 Risposte

145 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buona sera Alessia,
sicuramente la sessualità è strettamente connessa con un piano psicologico e quindi, non essendoci motivazioni fisiche, sicuramente le difficoltà di cui parli vanno ricercate in fattori di altro tipo. Da come ne parli probabilmente la storia con il tuo ex può avere a che vedere con il tuo disagio ma più che pensare ad un legame ancora forte sarebbe opportuno riflettere su cosa può aver suscitato in te quella relazione sia rispetto alla sessualità in generale sia per quanto concerne le relazioni affettive con l'altro sesso. Per quanto riguarda le soluzioni, oltre che naturalmente approfondire il discorso con un terapeuta potresti cercare un'intimità maggiore con il tuo attuale ragazzo così da facilitare la lubrificazione.

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Sessualità

Vedere più psicologi specializzati in Sessualità

Altre domande su Sessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20300

domande

Risposte 80000

Risposte