So che fare nella vita ma non sono deciso su nulla

Inviata da Marco. 18 ago 2015 7 Risposte

Buongiorno,
sono un ragazzo di 21 anni, che frequenta l'università. È da diversi anni che ho questo genere di "problema", diciamo che non sono mai deciso sul da farsi e non sono mai molto interessato a me stesso. Io so cosa voglio, so ad esempio che voglio fare l'università, trovarmi un lavoro come lavoratore autonomo e magari dopo i 30 anni farmi una famiglia (ho detto alcune cose solo per far capire che in testa ho delle idee ben precise). Però nonostante sia molto deciso sul da farsi sinceramente mi sento vuoto e disinteressato da tutto, non mi interessa molto se passo un esame o se non lo passo, non mi interessa molto di me stesso in generale diciamo, unica cosa che mi interessa è la mia ragazza (che ho da pochi mesi ) ma il problema non esiste da quando mi sono fidanzato ma esiste da anni e non so nemmeno il perché. Mi interessa ciò che gli altri pensano di me ma non mi interessa la mia salute o ciò che voglio io e la cosa sta diventando pesante specialmente nello studio perché ho difficoltà a passare gli esami, mi decido sempre all'ultimo momento di studiare, è come se diciamo lo facessi apposta di disinteressarmi da tutto. Ho pochissime amicizie e ne risento molto, vedo ad esempio la mia ragazza uscire qualche volta e forse sono anche invidioso, ho cercato di crearmi le mie amicizie ma devo dire che ho gusti di persone più grandi, alla mia età vanno quasi tutti in discoteca o in locali dove bere etc ma questa non è la vita che piace a me e quindi ho grosse difficoltà a relazionarmi con altre persone. Su qualsiasi fronte non so cosa fare, sono felice ultimamente solo per la mia ragazza, ma anche lì ben sapendo che se non mi sveglio a studiare va a finire che perdo anche lei (visto che i miei non mi mandano all'università per ciondolare, giustamente ) però non riesco a svegliarmi, mi sento intorpidito nelle mie idee. Com'è possibile non essere decisi su nulla però avere in testa esattamente ciò che voglio fare?

7 Risposte

  • Miglior risposta

    Caro Marco,
    anche il tuo, come spesso a noi psicologi capita di osservare, è un problema di bassa autostima che potrebbe peggiorare e farti scivolare poco per volta in uno stato depressivo realizzando su diversi fronti il circolo vizioso della " profezia che si autoavvera " ; così, ad es., se sprechi del tempo e studi solo quando sei sotto esame, è come se ti dessi una giustificazione per un possibile insuccesso e presunte tue incapacità pur essendo in qualche modo consapevole di aver studiato poco. Infatti più frustrante sarebbe studiare molto di più ed incappare comunque in una bocciatura, cosa che può anche capitare!.
    Avere le idee chiare sulle cose che si voglioni fare non vuol dire avere le energie necessarie per farle e in te sembrano difettare proprio queste energie e la fiducia che con il giusto impegno anche tu sei capace di costruire e raggiungere gli obbiettivi progettati.
    Quanto alla ragazza, può essere, sì, uno stimolo vitale per farti apprezzare certe cose della vita e rappresentare quindi una risorsa ma devi fare attenzione a che non diventi un rifugio investendo troppo su di lei e troppo poco o niente su di te perchè in tal modo prima o poi rischieresti effettivamente di perderla.
    Riguardo poi agli amici fai bene a non frequentare i professionisti del divertimento inteso come sballo ma dovresti magari socializzare con colleghi di studio più simili a te o che comunque amino divertimenti più tranquilli.
    Siccome, senza quasi rendertene conto, sei in cerca ed hai

    Leggi tutto

    Pubblicato il 18 Agosto 2015

    Logo Dott. Gennaro Fiore

    4251 Risposte

    12377 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 11500 Psicologi a tua disposizione
    • 11700 Domande inviate
    • 56050 Risposte date
    • Carissimo Marco,
      avere dei desideri e fare in modo che essi su realizzino, come stai constatando tu stesso, non e' la stessa cosa. Sembra che il tempo ti angosci.
      E' chiaro che ti stia remando contro ma la questione e' perché.
      Quando dici che ti interessa ciò che gli altri pensano di te ma che non ti interessa della tua salute, perché ritieni di essere così poco importante?
      Ti consiglio di contattare un terapeuta della tua zona, cominciando a prendere tempo per te stessi riuscirai a riordinare le idee e a usare il tempo invece di angosciarti.
      Un caro saluto.

      Dott.ssa Daniela Fornari

      Pubblicato il 19 Agosto 2015

      Logo Dott.ssa Daniela Fornari

      324 Risposte

      363 Valutazioni positive

    • Caro Marco,
      ci esprimi la tua sicurezza rispetto ad obiettivi futuri e alla direzione che vorresti prendesse la tua vita: una laurea, un lavoro autonomo e una famiglia.

      Tuttavia, questi obiettivi, così definiti, sono poco specifici, vasti e proiettati in un futuro remoto. Nell'attesa di raggiungere quegli obiettivi, che i tuoi desideri danno per certi, ti senti fermo e in stallo.

      E' un pò come se tu stessi aspettando che arrivasse il momento in cui hai raggiunto i tuoi obiettivi senza aver investito per raggiungerli.

      Ricordi la metafora abusata della montagna di Maometto? Ecco, è come se tu stessi aspettando l'avvicinarsi della montagna (il tuo obiettivo), senza camminare per raggiungerla.

      Sarebbe utile definire dei sotto-obiettivi, più prossimi, che ti permettano di fare i passi per raggiungere i tuoi macro-obiettivi.

      In questo modo potresti recuperare la motivazione e l'energia nel presente e sentirti attivo nella costruzione del tuo futuro.

      Un saluto
      Dott.ssa Francesca Fontanella

      Pubblicato il 19 Agosto 2015

      Logo Dott.ssa Francesca Fontanella

      1027 Risposte

      1875 Valutazioni positive

    • Gentile Marco,
      potrebbero esserci fattori che in qualche modo "remano al contrario" nella sua vita. Sarebbe pertanto più che importante individuarli e neutralizzarli.
      Potrebbero essere ad esempio convinzioni negative radicate in un passato lontano o altro, forse anche fattori legati alla sfera fisica, non possiamo dirlo da qui, ma uno psicologo psicoterapeuta dovrebbe essere in grado di individuarli e di adoperarsi per correggerli.

      Cordiali saluti

      Pubblicato il 18 Agosto 2015

      Logo Valentina Sciubba

      1022 Risposte

      610 Valutazioni positive

    • Buongiorno Marco
      a me dai molto l'impressione di persona che si è adagiata ad un livello di vita molto inferiore alle sue possibilità. Questo tenere un "profilo basso" ha portato scontento e indifferenza verso le cose e molta molta noia.
      Dentro di te in realtà penso ci siano passione voglia di ingaggiarti in modo più serio (lo dimostra quella piccola invidia che provi verso altri) ma non riesci a darti motivazione valida alla cosa.
      Marco guarda bene a questo tuo stato di apatia e consideralo per quello che è: un modo per autoboicottarti.
      Considera che anche i tuoi obiettivi "certi" non saranno raggiunti se diverrai sempre più pigro e annoiato.
      Riprenditi e metti immediatamente una marcia più alta.
      Se non riesci contatta subito uno Psicoterapeuta.
      Prendi seriamente questo stato di "barbonaggine mentale" (ti prego perdona il termine, volevo essere incisiva).
      Puoi dare molto! Impegnati!!!
      Saluti
      Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

      Pubblicato il 19 Agosto 2015

      Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci

      3087 Risposte

      5790 Valutazioni positive

    • Gentile Marco,
      potrebbero esserci fattori che "remano al contrario" nella sua vita. Nel caso sarebbe urgente e importante individuarli e correggerli.
      Potrebbero essere convinzioni negative radicate nel passato o persino fattori fisici o altro, non possiamo dirlo da qui, ma uno psicologo psicoterapeuta dovrebbe saper individuare i motivi di questo che lei chiama disinteresse e adoperarsi per disinnescarne le potenzialità negative.
      cordiali saluti

      Pubblicato il 18 Agosto 2015

      Logo Valentina Sciubba

      1022 Risposte

      610 Valutazioni positive

    • Marco Buongiorno, ti do del tu perchè sei molto giovane. Premetto che le difficoltà che tu descrivi sono comuni nei ragazzi della tua età: molti ragazzi durante il percorso universitario non sanno bene cosa fare, cosa interessa loro o cosa li entusiasma, nonostante abbiano dei progetti futuri ben definiti. Se questa situazione è transitoria o non interferisce in modo significativo con la vita quotidiana della persona non è necessario rivolgersi ad un professionista, ma la si può risolvere impegnandosi a riconoscere le emozioni positive che scaturiscono dalle azioni, e quindi riconoscendo quali sono le attività piacevoli, oppure chiedendo il supporto delle persone vicine (ad esempio i genitori o la fidanzata) per fare un po' di chiarezza dentro sè stessi. Se invece la sensazione di vuoto\ apatia\ non curanza dura da un po' di tempo e/o causa un disagio importante, sarebbe opportuno rivolgersi ad uno psicologo per poter capire quali sono i pensieri che stanno alla base di tale sensazione e come tali pensieri possono essere modulati o modificati. Un percorso psicoterapeutico potrebbe aiutarti ad apprendere abilità di decision making (riuscire a prendere una decisione), migliorare le abilità sociali di interazione con gli altri, riconoscere e gestire le emozioni positive e negative, rafforzare l' autostima e l' impegno nelle attività quotidiane.

      Resto a disposizione qualora tu voglia fare altre domande

      saluti

      Dott.ssa linda mannori

      Pubblicato il 18 Agosto 2015

      Logo Dott.ssa Linda Mannori

      52 Risposte

      35 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande