Situazione ingestibile

Inviata da Rigel · 10 giu 2016 Terapia di coppia

Buongiorno a tutti.

Scrivo la presente perché sono arrivato ad un punto dove non riesco a gestire (o forse mi illudo ancora ci sia la possibilità di risolvere) questo mio problema.

Ho 41 anni, lei ne ha 37 e siamo sposati da 14 anni con una stupenda bambina di 9.
Tutto filava liscio (a questo punto devo dire forse solo per me) a tal punto che la gente che ci stava attorno continuava a farci i complimenti per la bellissima coppia e famiglia che formavamo rispetto alle altre che si disgregavano in poco tempo.
Peccato che a dicembre ho scoperto mia moglie intrattenere una relazione a distanza con toni molto spinti con un ragazzino di 25 anni palestrato. Si sono scambiati foto e hanno intrattenuto conversazioni sessuali e tutto quello che ne consegue. Tralasciando lo sgomento iniziale ho deciso di intervenire e dare a mia moglie la scelta (forse sbagliando ma l'ho fatto principalmente per salvare il matrimonio per la bambina) di decidere con chi stare.
La cosa che mi ha veramente portato via la mia dignità è stata vedere la sua risposta e reazione che di fronte alla scelta di restare con un uomo che l'ha amata sinceramente per 14 anni di fila senza mai tradirla sebbene abbia avuto davvero molte occasioni per farlo, oppure di stare assieme al suo nuovo toyboy. Mi ha lasciato intendere chiaramente che voleva restare assieme a lui, peccato però che dopo averci parlato assieme e cercando in lui una relazione seria, di tutta risposta il ragazzino se l'è svignata lasciandola al palo. Di conseguenza ha deciso comodamente di riprendere il suo posto al caldo in famiglia.

C'è da dire che dopo i primissimi anni di matrimonio lei è cambiata radicalmente non cercandomi più e facendomi diventare un perfetto prete. Se andava bene facevamo l'amore 1 volta ogni 2-3 mesi. Invece con questo qui dopo neanche 2 settimane ha ingranato la quarta facendo tutto da sola.

Comunque sia dopo il fatto ho deciso di perdonarla per il bene della bambina. Le sue parole sono state che ha sbagliato e che comunque non è un vero tradimento perché non ha consumato fisicamente e perché forse ha voluto scappare dalla realtà concludendo che mi ama moltissimo.

Senza andare oltre facendola lunga non ho visto in lei un comportamento caratteristico di chi sbaglia e tenta di rimediare avvicinandosi, al contrario il rapporto è rimasto lo stesso freddo e piatto. Ho cercato di parlarle e cavarle fuori eventuali blocchi e/o problemi ma come sempre si chiude a riccio. Nel lato sessuale mi dice che probabile che siano tutti questi anni passati insieme quindi per me ha bisogno che si venga a creare un'atmosfera adatta e che ci siano le condizioni adatte, che la bambina sia a letto, che spesso e volentieri e stanca e non ne ha voglia perché deve stirare e bla bla bla. Ovviamente sono scuse perché vedo che non si è sprecata con il ragazzino andandosi a masturbare alle 4 del mattino in bagno dopo aver visto le sue foto in più di un'occasione mentre io e la bambina dormivano.

Ho preso atto della cosa e ho deciso di lasciare trascorrere il tempo non dando più attenzioni particolari a mia moglie, riprendendomi la vita in mano e rimettermi in sesto. Ovviamente questa decisione ha creato delle reazioni in lei di gelosia perché si è resa conto che spesso le altre donne mi guardano e mi cercano (sia chiaro non sono di certo Brad Pitt) suscitandole forti gelosie e scatenando liti continue anche tuttora.

Probabile si sia resa conto che in me sta morendo tutto quello che provo per lei. Penso che ce l'abbia proprio messa tutta per farlo. Quello che non capisco è perché abbia queste reazioni. Se non ti interessa più una persona perché allora continui a provare gelosia quando un'altra persona inizia a interessarsi di tuo marito?

Quando è a casa con me mi ignora totalmente, ultimamente non viene più a letto con me ma si addormenta con la bambina e poi di notte si alza e va al computer (che sia per leggere, giocare o intrattenere altre relazioni non ha alcuna importanza ormai per me). Io praticamente per lei ci sono solo quando ha bisogno di consigli sul lavoro o se c'è qualche problema.
Però se sente l'odore in lontananza di una donna che è interessata a me diventa aggressiva.
Sono praticamente un soprammobile da esposizione.
Sembra quasi io sia un giocattolino di una bambina che quando è da sola lo lascia dentro l'armadio, ma se c'è un'altra bambina che lo vuole allora se lo prende subito in mano e se lo tiene per sé.

Ormai c'è davvero rimasto poco amore in me per lei, che mestizia aver passato 14 anni della mia vita in una bolla velenosa.

Il problema è che nonostante tutto le voglio bene, o forse è solo una mia illusione per la disperazione di tenere unita la famiglia per il bene della bambina.

Non riesco più a capire questa donna.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GIU 2016

Salve Rigel,
Dal suo racconto mi sembra che sua moglie dia il suo comportamento per scontato, forse il vostro rapporto abbia bisogno di un pizzico di novità e di imprevedibilità. Lei stesso sostiene che l'interesse di sua moglie si riaccende quando si sente minacciata nella stabilità e quando il suo territorio può essere messo in discussione; una riflessione e su questo aspetto con l'aiuto di un buon professionista, può riaccendere la relazione tra voi e dar una svolta positiva al vostro rapporto, buona fortuna,
Codruta Ileana Terbea, Psicologa

Dott.ssa Codruta Ileana Terbea Psicologo a Lecce

105 Risposte

190 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 GIU 2016

Gentile Rigel,
davvero sembra triste e anche un po' paradossale la sua situazione. Bisogna anche considerare che periodi di crisi ci sono in tutti i matrimoni, ma nel vostro questo periodo è iniziato e dura da molto tempo.
Sarebbero importanti probabilmente anche considerazioni sul tipo di matrimonio che avete stretto. La "gelosia" di sua moglie inoltre depone per un interesse, un attaccamento che meritano considerazione, se non altro per cercare di capirne le motivazioni che non è detto si limitino al "possedere un giocattolo".
Sembra anche indubitabile che ci sia qualche non specificato problema che vi ha allontanato nella sfera sessuale.
Vi consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta per problemi di coppia; se sua moglie si rifiutasse può andare anche da solo; sarà lo psicologo poi a valutare se sarà sufficiente. Le segnalo anche un mio articolo sul matrimonio sul mio sito.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 GIU 2016

Buonasera,
penso sia più utile capire cosa vuole lei, come marito come uomo e parlare confrontarsi con sua moglie, eventualmente entrambi potete rivolgervi a un terapeuta di coppia per migliorare la comunicazione tra di voi.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

216 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte