Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sicuri che la Filosofia non serva?

Inviata da Marco Privacy il 7 set 2016

Vi riporto nella mia Mente suddividendo Me in Fatto Clinica Cura e Soluzione cn esempi pratici.Fatto:Cammino mi giro all'improvviso:Angoscia primaria.Vedo una persona in un supermercato dolore nelle mani e nella zona perianale,nodo alla gola.Entra un signore nell'atrio del palazzo,angoscia.Clinica:Presento un forte impulso di disagio emotivo fortemente angosciante.Cura:l'osservazione mi fa vedere xhe Io in quei momenti vivo uno scollamento con il dato reale e utilizzo il nucleo agglutinato nella lettura dell'evento.Ognuno di Noi prima di aver xostruito l'Io ha vissuto l'esperienza della xonfusione indiscriminata con l'ambiente:interno ed esterno,Me e Te Me e l'Ambiente e' un unica Cosa indifferenziata.La percezione e' associativa e non vi e' un senso di significato perche' e' indifferenziato.Come mai attivo l'ansia segnale e l'angoscia primaria(aspetto sano) a difesa del mio Io.Beh io ho un deficit di differenziazione,cioe ho vissuto nel passato esperienza a xui non ho saputo dare un significato emotivo e l'ho immobilizzato in modo fisso per evitare danni all'Io maturo.Nel mio caso io ho vissuto senza difese un danno cumulativo enorme dve destrudo (l'oggetto cattivo della Mamma Borderline)veniva a fare capolino violentemente dentro di Me durante la mia esperienza personale di Conoscenza del Mondo.Il mio danno si e' formato da oggetto e da relazione d'oggetto.Sull'oggetto proiettavo l'idenficazione proiettiva Materna e in parte paterna rivivendo l'angoscia primaria da indifferenziazione In pratica io sono stato cresciuto per essere un clone non un individuo separato.Soluzione Mia e soluzione del Terapeuta.Sul punto abbiamo due visioni diverse.Io ritengo xhe qui risponda Hegel al problema quando dice xhe la realizzazione di Se passa per diventare xosa non si e'.In soldoni io differenzio il mio nucleo agglutinato consapevole che l'amigdala scatta per il pericolo di ambiguita,cioe' di carenza di significanza dell'oggetto.Io ritengo xhe sia un deficit tra xontenuto mio (la mia pulsione,il mio stato d'essere il mio pensiero) e xontenitore (Caregiver)xhe non ha saputo dare un significato a quella fase primaria.Ovviamente se la verbalizzazione nn x'e' in quella fase e non si puo' elaborare quella pulsione questa si scarica sul corpo (Psicosomatica nell'isteroide).A differenza di mia Mamma io non ho una visione Manichea anzi odio chi risulti essere autoritario e con me o contro di Me diventa senza Te.Leggero sempre' i xognitivi cosi',come dei Maestri manichei per esperienza personale.Io so xhe differenziando i frammenti dve la mia emotivita' si e' bloccata immobilizzata su un oggetto o una pulsione non elaborata o su una relazione autistica non elaborata (simbiosi) differenziare nei momenti caldi da me ben riconoscibili in termini situazionali significa guarire del tutto da ogni problema.PER ME LA CAUSA DI TUTTI I MALI E' IL FATTO DI AVERE UNA MAMMA BORDERLINE XON SPUNTI PSICOTICI.Posizione del Terapeuta:Pian pianino viviti esperienze nuove e lasxia perdere i tuoi familiari Evita il contatto simbiotico e vai nell'indifferenza tanto tua Mamma ormai e' chiaro che non ha voglia di curarsi per xui e' tempo di staccarsi.Certo e' difficile superare la manipolazione dell'affetto e del xomportamento (Papa')ma dici sempre a te stesso questo sei tu e questo sono Io.
Io le xose le rendo molto piu' complesse ma nn so perche' le cose spiegate in modo semplice nn le capisco.Capisco bene il linguaggio filosofico ma sono deficitario sul li guaggio essenziale.Vi giuro e' cme se nn percepissi il significato delle parole semplici.Mi ci devo sforzare.Il Terapeuta dixe xhe succede perxhe' la mia mentalizzazione si e' formata su una base autistica.Dice..tu fai le previsioni dell'Ossessivo sull'altro ma con l'Emotivita' di un Borderline e ti difendi da Narcisista.Secondo Lui e' incredibile che nn sia uno psicotico,quasi un miracolo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Franco,
credo che moltissime persone hanno vissuto o vivono il danno da oggetto cattivo di un genitore patologico (nevrotico o psicotico) e questa patologia non è certo soltanto il Borderline come è capitato a te, ma anche il Depresso come è capitato a me o il Bipolare, il Paranoico, il Narcisista, lo Schizofrenico etc. che è capitato o può capitare a tanti altri!
Quindi tutti costoro hanno vissuto o vivono senza difese un danno dove l'oggetto cattivo interferisce nella propria esperienza personale di conoscenza del mondo e pertanto tutti potrebbero essere dei cloni in queste patologie, non separati da esse (quella che io definisco "catena di S. Antonio").
Poi però tutto si gioca nella possibilità di spezzare questa catena con gli strumenti che ognuno ha o cerca di acquisire e/o che la vita mette a disposizione.
Per quella che tu chiami "Soluzione" io sarei più d'accordo con Hegel per il quale, come tu dici, la realizzazione di Sè passa per il diventare ciò che non si è, piuttosto che con Bleger e Bion per i quali invece questa realizzazione porta forse a ciò che già si è ma non si conosce ancora.
Poi, come già sai, non condivido la tua lettura obbligata dei Cognitivi come Maestri Manichei, cosa che può riflettere probabilmente quella che è stata solo la tua personale esperienza terapeutica mentre sono molto d'accordo con la posizione del tuo terapeuta quando ti consiglia di vivere esperienze nuove lasciando perdere i tuoi familiari, evitando (alla tua età) il contatto simbiotico col genitore patologico, provando a superare la manipolazione dell'affetto e, dico io, provando a reggere il dolore e la frustrazione della conseguente tristezza.
Credo che nella "mission" del terapeuta vi è di complessificare le cose troppo semplici ma anche di semplificare quelle troppo complesse e perciò ti invito a continuare a sforzarti di acquisire un nuovo modo di pensare, parlare e fare più semplice perchè penso che questo ti faccia bene ed è ciò di cui hai bisogno.
Un cordiale saluto.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6564 Risposte

18380 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte