Si può troncare per un litigio?

Inviata da antonio · 19 feb 2016 Terapia di coppia

Salve, vi espongo brevemente la mia storia....una relazione con una donna più grande di me di 5 anni durata tutto quest anno...separata 1 figlio.Un anno tra alti e bassi io sempre affettuoso a riempirla di regali attenzioni sempre a dichiararle amore incondizionato e a chiamarla per primo dopo ogni litigio. lei di suo diceva che non le piacevano alcuni aspetti del mio carattere pero' apprezzava di me altre cose ma non mi amava al 100 per 100 però stava bene con me e comunque siamo durati 1 anno bellissimo. poi a dicembre lei viene assunta a scuola e la sua vita cambia io noto un po di freddezza da parte sua e le mando un bel messaggio dove le rinfaccio di essere poco affettuosa le chiedo di cambiare il nostro rapporto di ravvivarlo perché non ero più soddisfatto insomma le chiedo di essere voluto bene veramente altrimenti non aveva senso tranne poi il giorno dopo chiederle scusa di quello che avevo scritto. Lei invece mi risponde dicendo che ero troppo assillante che si sentiva il fiato sul collo troppe telefonate troppi messaggi e che soprattutto adesso era presa con la scuola e la sua vita era assorta in questo momento solo da questo improvviso cambiamento .mi dice che mi vede x il momento come amico non sa cosa le passa per la mente e che vuol provare a vederci per un po come amici perché perdermi comunque le sarebbe dispiaciuto. Decidiamo allora di frequentarci per un po come amici per vedere se sarebbero migliorate le cose stabilendo pero’ poi che non sarebbe stata una cosa definitiva. Mi ricordo che le chiesi se lei era dispiaciuta quando litigavamo e lei mi rispose che in realtà lei quando litigavamo non se ne rendeva quasi conto perché sapeva che io ero li che le volevo bene e che prima o poi la chiamavo mi disse inoltre che x rendersi conto veramente di un litigio forse saremmo dovuti stare lontani x un bel po cosi lei provava a sentire o no la mia mancanza…comunque andiamo avanti cosi tra l’altro in questi periodo da amici lei era anche gelosa e le faceva piacere vedermi …io sempre a chiamare a fare il gentile poi il 30 gennaio una litigata furiosa….io mi impressiono e ho un sospetto su di lei x questioni di gelosia poi rivelatesi infondate le faccio passare 2 giorni di inferno la offendo chiamandola anche p…..ana tranne poi chiedere di nuovo scusa subito dopo. Lei mi dice che non mi vuole vedere mai più perché l’ho ferita troppo ho dubitato di lei e l ho offesa. da quel momento ogni 2.3 giorni le ho inviato messaggio di scusa dicendo che ero disperato ecc ma lei da allora non mi risponde nemmeno più. Che devo fare oggi sono 20 giorni a mia mamma che le chiese cosa era successo le disse che era ferita da questo litigio e che non aveva più motivazioni x tornare insieme .adesso cosa devo fare non chiamarla più? Richiederle scusa far passare tempo? O scomparire?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 FEB 2016

Gentile Antonio,
penso che questa storia sia partita fin dall'inizio con dei presupposti negativi e soprattutto con dubbi e remore soprattutto da parte di questa donna, più grande di lei e con un figlio.
D'altra parte lei è stato più sincero e coinvolto ma più impulsivo, insicuro e aggressivo verbalmente ed il suo errore ha rappresentato solo la goccia che ha fatto traboccare un vaso già pieno.
Il mio suggerimento è di accettare la decisione della donna e cercare una relazione con migliori prospettive apprendendo da alcuni errori che anche lei ha fatto.
Per altro, questa ultima cosa sarebbe fatta molto meglio all'interno di un percorso di psicoterapia individuale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno):

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7523 Risposte

21052 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2016

Caro Antonio
sei il classico ragazzo che ama troppo e che, con continue manifestazioni di affetto e di devozione espresse a lei, ha perso il suo fascino e non viene più (o forse non è mai stato) considerato, di grande valore.
Poi, diciamo che, nell'ultima lite, dove hai tirato fuori i tuoi veri pensieri, hai gestito male le parole e dandoti "la mazza sui piedi" hai fornito a lei un meraviglioso pretesto per lasciarti.
Caro Antonio, devi capire molto molto di più delle relazioni e devi asquisire molto maggior senso del tuo valore per farti veramente valutare e rispettare.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7329 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2016

Ciao Antonio,

si è chiesto cosa la teneva legato a questa persona?
Cosa desidera da una donna?
Provi a riflettere sui suoi desideri, sui suoi bisogni e su cosa cerca in una relazione.
Rimanendo a disposizione,
cordiale
Dott.ssa Monica Salvadore
Psicologa-Psicoterapeuta
Torino

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

857 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2016

Gentile Antonio,
Potrebbe provare a pensare a che cosa desidera realmente in un rapporto, a come mai è riuscito a portare avanti come amico una relazione con una donna a cui aveva dato amore incondizionato e che non provava per lei gli stessi sentimenti. Potrebbe riflettere su questi suoi comportamenti impulsivi che la portano poi a chiedere scusa, come per paura di essere abbandonato e perdere l'altro. Dobbiamo chiederci cosa vogliamo davvero e se l'altra persona realmente può portare la felicità nella nostra vita. Una terapia individuale potrebbe aiutarla a riflettere su se stesso. la saluto cordialmente.
Dott.ssa Laura Carsetti, Ancona

Dott.ssa Laura Carsetti Psicologo a Ancona

18 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2016

caro Antonio,
spesso nella vita, rimaniamo in situazioni che sappiamo non essere permanenti ne tantomeno auspicate da noi e per noi..... la domanda da porsi è come mai? quale è stato il contratto implicito fatto e che cosa voglio ora.... tutti questi quesiti possono essere risolti con l'aiuto di un esperto competente che può aiutarti a venirne a capo
spero di esserti stata utile
Dott.ssa Verusca Gorello

Dott.ssa Verusca Gorello Psicologo a Roma

57 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2016

Gentile Antonio,
ho letto e condivido i suggerimenti dei colleghi. Riparta da Lei e si chieda, se crede, come mai pensa di cercare ancora una donna che da tempo e molto chiaramente Le ha comunicato di non volere più una relazione con Lei. È così insopportabile essere rifiutati? Dal suo racconto non sembra emergere una grande progettualità. Ed anche in quel caso...
Inoltre, mi permetto di segnalarle che continui contatti (ha raccontato anche di insulti) potrebbero configurare delle ipotesi di reato. Insomma, mi sembra ci siano tutti gli estremi perché si fermi a pensare e semmai a chiedere aiuto.
Buona fortuna.
M. S. Cerchia

Maria Stella Cerchia Psicologo a Guidonia Montecelio

8 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2016

Caro Antonio,
sicuramente non si può troncare solo per un litigio, ma, da quello che scrive, il vero problema non è semplicemente un litigio o la presenza di un disaccordo all'interno della coppia.
In più occasioni, la signora, per la quale prova dei sentimenti, le ha fatto presente di non ricambiarli pienamente. A Dicembre, anzi, Le ha detto di non ricambiarli affatto. In questo quadro la gelosia e l'ultimo litigio è solo il capitolo finale di una storia in cui solo Lei ha creduto fin dall'inizio.
La sua risposta di rabbia è probabilmente da leggere proprio come una reazione ad una realtà che fatica ad accettare.
Alla luce di tutto questo, non mi resta che consigliarLe di non inseguire oltre la signora con messaggi e scuse.
Non crede di meritare finalmente una donna che La ami intensamente e sinceramente?

Resto a disposizione se ne avesse ancora bisogno.
Un caro saluto,

Dott.ssa Maria Luisa Abbinante
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Maria Luisa Abbinante Psicologo a Busto Arsizio

8 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2016

Ciao Antonio, la domanda che dovresti porti non è tanto cosa fare ma cosa vuoi. Dovresti chiederti cosa ti ha spinto per un anno a portarti avanti una relazione nonostante sapessi che la tua donna non ti amava totalmente, cosa volevi da lei tanto da accettare tutto questo. Dovresti chiederti cosa vorresti per il tuo futuro e soprattutto se questa donna può darti ciò che vuoi. Parti da te stesso, poi capirai cosa fare. Questo è il mio consiglio
Dott.ssa Marika Cocco
Psicologa, Civita Castellana (Viterbo) - Roma (Zona Ottavia)

Dott.ssa Marika Cocco - PsicoLogicaMente Psicologo a Civita Castellana

30 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2016

Gentile Antonio,
posso solo immaginare il dolore che sta provando in questo particolare momento della Sua vita, e mi rendo conto che prendere una decisione sulla cosa più giusta da fare sia molto difficile.
Per questo mi domandavo: delle soluzioni da Lei individuate (non chiamare più e scomparire, oppure richiedere scusa, oppure ancora far passare tempo) quale ritiene possa essere la migliore? Ne può individuare di altre? Inoltre le chiedo: Se Lei richiedesse di nuovo scusa alla sua donna, che accadrebbe? Se invece Lei scomparisse, che succederebbe? E se invece facesse passare un po' di tempo?

Resto a Sua disposizione, qualora volesse rispondere alle mie domande e condividere con me le Sue riflessioni.

In bocca la lupo
Dr. Luigi Frezza, lo psicologo delle storie

Studio di Psicologia del dott. Luigi Frezza Psicologo a Battipaglia

33 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101250

Risposte