Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

si può stare bene senza continuamente cercare uno psicologo?

Inviata da alberto pandolfi il 16 giu 2018 Psicologia risorse umane e lavoro

Sono un ragazzo di 37 anni, ho un lavoro abbastanza gratificante, qualche amico con cui uscire e vivo ancora con i miei genitori. Con le ragazze invece sono un disastro: ne ho avuta una soltanto, per qualche mese e senza combinarci niente, quando avevo 25 anni. Praticamente è quindici anni o forse di più che non "vado a letto" con una ragazza. Quindi già da questo aspetto uno può immaginarsi come mi sento anche solo nel raccontarlo. Sin da piccolo ho un carattere abbastanza timido, spesso preferisco rimanere un po’ in ombra nelle situazioni che mi capitano ma poi entro in scena per qualcosa che io riesco a fare e altri no.
Quando andavo alle scuole medie durante educazione fisica in tutti gli esercizi che facevamo arrivavo sempre tra i primi.
Sul luogo di lavoro aiuto molti colleghi a risolvere dei problemi hardware e software che capitano ma che loro non riescono a risolvere se non chiamano me o il tecnico informatico. Quando ero più piccolo e andavo a trovare gli zii o il nonno durante le feste, era solo questione di tempo e in men che si dica avevo in mano il telecomando per programmare il televisore che non era sintonizzato bene. Io non ho mai cercato nessuno perché sono capace di fare molte cose, invece la gente mi ha sempre cercato per qualcosa che sapevo fare e non perché mi voleva bene, almeno io ho sempre percepito così. Quindi quando torno a casa non mi rimane un minimo di affetto da portare con me. Riscontro qualche difficoltà nell'allacciare e mantenere i rapporti con le persone, soprattutto ragazze, che mi piacciono e che mi fanno provare qualcosa. Ho sempre evitato di uscire con una ragazza che non mi piaceva, forse poi mi sono accorto che seleziono un po’ troppo ma se non si muove qualche sentimento rimango fermo anch'io. Alla fine non mi manca niente a livello materiale. Nonostante il fatto che più o meno posso permettermi tutto sento che c’è un vuoto che mi accompagna e probabilmente è la mancanza di affetto verso una ragazza. Ho già effettuato due percorsi di terapia negli anni precedenti, parlando anche di questo problema, ed ora ne ho iniziato un altro da tre mesi. I due precedenti li ho abbandonati dopo un po’ di tempo perché costavano molto, e non ho ottenuto un gran risultato. In questo attuale mi sono "innamorato" della terapeuta prima ancora di vederla (addirittura dalla voce) è molto bella, ne ho parlato con lei ma ovviamente sono dei sentimenti non corrisposti e frutto della mia immaginazione. So anche che voi avete una vita privata, non potete uscire con i pazienti, e non potete innamorarvi di loro perché il vostro codice lo vieta… ma la situazione è stata puramente involontaria. E' come se chiedessi ad una ragazza sposata di uscire con me: non credo lo farei mai. Forse ho sempre preteso troppo dalla vostra figura, ora sto affrontando questa strada sperando che migliori qualcosa nella mia vita affinché io sia più felice e riesca ad affrontarla in modo più leggero. In tutti i casi mi è stato detto che non posso ricevere consigli, che non c’è la bacchetta magica, non ci sono garanzie di successo e potrebbe volerci molto tempo affinché una terapia abbia effetto. Io invece ho una certezza: ogni anno spendo tremila euro. Purtroppo la vostra consulenza non costa poco e quindi dal momento che mi accorgo che non ha effetto ne parlo, e poi devo cambiare strada trovandomi nuovamente da solo in mezzo al deserto a cercare qualcuno che sia in grado di offrirmi un aiuto valido e concreto e che poi posso applicare nella vita vera. Considerando gli scarsi risultati ottenuti (o forse non capiti da me) avevo intenzione di abbandonare tutto ed invece vi sto seguendo ancora perché alla fine sono consapevole di avere di fronte una persona che ha studiato molto e non un amico che trovo al bar. Certo che poi, anche tra di voi professionisti, c’è anche chi è più bravo e chi no. Sembra quasi che più sale la tariffa oraria e più sia capace il terapeuta ma purtroppo questi valori non sono sempre direttamente professionali. Forse nella mia vita manca un po’ di affetto che non riesco ad avere e quindi essendo arrabbiato un po’ con me stesso senza trovare una soluzione cerco un po’ di aiuto da parte vostra credendo che qualcosa prima o poi possa funzionare. Sono sempre in dubbio se chiedere una vostra consulenza o meno perché non ho avuto delle esperienze positive in passato ma continuo a farlo perché prima o poi mi accorgerò che non ne avrò più bisogno. Non posso affrontare terapie per sempre! Finché non si sta bene con se stessi è un po' difficile cercare di recuperare da solo, con i miei genitori (oramai settantenni) non parlo molto l'unico dialogo aperto che ho è con un amico ma non gli racconto tutti i miei problemi in un pub perché, oltre ad appesantire la serata, non avrebbe gli strumenti per potermi dare dei consigli importanti. Spero che il quadro astratto che vi immaginate leggendo queste righe non diventi sempre più scuro ma si colori con qualche tratto più vivo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alberto,
Non si arrenda, continui il proprio percorso alla ricerca di ciò che desidera, riempendo questo vuoto con tante relazioni e colore.
Dal racconto emergono molteplici risorse e potenzialità che lei può utilizzare e mettere in campo.
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2450 Risposte

2066 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte