Shock post rapina

Inviata da Maria56 · 4 giu 2019 Trauma psicologico

Da quando mi è capitato di subire una rapina in villa, in casa di amici, vivo una condizione di estremo disagio e rabbia che credo vada oltre la paura e lo shock subito.
Ho 63 anni, vivo in un piccolo centro dove mi conoscono quasi tutti., anche per il ruolo di dirigente pubblica che ricopro.
La rapina è avvenuta qualche settimana fa. Ero ospite di amici, quando hanno fatto irruzione tre individui travisati.
Nessuna violenza fisica, tranne il fatto che ci abbiano legati e imbavagliati.
Una mia amica è riuscita dopo una mezz'oretta a liberarsi e ci ha liberato a sua volta.
Dopo quella maledetta serata la sicurezza e la fiducia in me che avevo si sono dissolte.
La notizia ha fatto il giro del nostro piccolo centro.
In tanti hanno fatto a gara per sostenermi e mostrarmi la loro solidarietà. Ma io sono a disagio. Detesto essere compatita e percepisco in alcuni quasi una curiosità morbosa.
Nelle prime uscite pubbliche dopo la rapina (esco molto, anche per motivi di relazioni connesse al mio lavoro) mi sono sentita osservata. Fatta quasi oggetto di domande che quasi nessuno ha - per mia fortuna - il coraggio di pormi. Il mio disagio è enorme e sto seriamente pensando di chiedere un trasferimento, di andare via. Mi chiedo come resistere a questa situazione di buio in cui mi sento. Chiedo aiuto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 GIU 2019

Gentile Maria,
quello che più mi colpisce del suo messaggio, oltre allo spiacevole evento traumatico vissuto, è il modo in cui quest' evento stia "mediando" la sua relazione con gli altri, con il "ruolo" più pubblico, visibile e relazionale che lei assume.
Sarebbe importante, dal disagio che le sta creando, capire meglio con un professionista quale significato abbia per lei l'immagine che gli altri possono avere di lei.
Naturalmente non è mia intenzione banalizzare la portata di quanto accaduto, ma offrirle uno spunto che emerge, a mio parere, da quanto scrive.
Coraggio, tenti magari la strada della psicoterapia, anche per breve tempo, prima di valutare un'altra strada...
In bocca al lupo
Lisa Lever

Dott.ssa Lisa Lever Psicologo a Milano

21 Risposte

63 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2019

Gentile Maria,
l'esperienza che ha vissuto ha tutte le caratteristiche di un evento traumatico ed è normale che emotivamente ne risenta ancora. Oltre alle ripercussioni che ha dentro di sè ha anche il contraccolpo dell'atteggiamento degli altri nei suoi confronti, che certamente non aiuta a superare il trauma.
Tuttavia l'aspetto fondamentale su cui è necessario lavorare è proprio la sua reazione e il suo malessere attuale: le suggerisco di affrontare la situazione con l'aiuto di uno psicoterapeuta della sua zona, perchè anche se capisco che voglia dimenticare tutto il prima possibile, i traumi rimasti non elaborati continuano a disturbare la quotidianità ed è importante occuparsene il prima possibile.
L'approccio EMDR è particolarmente indicato per situazioni simili alla sua, le permetterà di lavorare sui ricordi e le immagini disturbanti per superare l'accaduto e tornare ad essere serena.
Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

483 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2019

Gentile Signora Maria, comprendo bene l'entità, apparentemente esagerata, delle Sue reazioni a questa traumatica esperienza. Consideri che la casa è rifugio, sicurezza, protyezione, e tutto ciò è stato infranto con in aggiunta la violenza fisica. Un evento del genere ' potentemente traumatico ma può risolversi spontaneamente in un certo tempo ( un mese) oppure assumere la rilevanza di un vero e proprio PST ( disturbo post traumatico da stress ) che può perdurare e riflettersi sull'umore e sulle relazioni con se stessa e con gli altri, per anni a colte causando uno squilibrio emotivo permanente
Ho seguito altri casi simili al Suo ed ho sempre trovato che l'entità del trauma e anormalmente alta perchè esso " si aggancia " ad esperienze conflittuali traumatiche precoci ( adolescenza, infanzia ).
A volte l'ipnosi clinica non direttiva può essere risolutiva. Ma anche un lavoro psicoterapeutico con sedute lunghe ( due ore e mezza/tre ) settimanali è, nella stragrande maggioranza dei casi, pienamente risolutivo.
Valuti Lei se la situazione tende a normalizzarsi. Se non fosse così si affidi all'aiuto di un bravo terapeuta,
Io resto a Sua disposizione, anche per eventuali ulteriori chiarimenti, se vuole anche telefonici ( al numero 0141938407 ) e La saluto molto cordialmente.
Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

755 Risposte

473 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2019

Buongiorno Maria, é stati comunque un trauma quello che hai subito, attraverso la tecnica Dell EMDR con il terapeuta adatto di può sciogliere questo stato di insicurezza e paura legato al tuo vissuto e trasformare l'impotenza in possibilità di scelta ad esempio, riprendenso il timone della sua vita con le giuste risorse riaprendo gli orizzonti del futuro che si sono un po' chiusi.. Rimango a disposizione per informazioni e per una psicoterapia. Buona giornata

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

212 Risposte

67 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2019

Buongiorno Maria,
Lei ha vissuto un vero e proprio evento traumatico, quindi le conseguenze che descrive e il suo senso di disagio sono assolutamente legittime e comprensibili. Non ritengo tuttavia che un trasferimento possa essere la soluzione. Purtroppo non si può scappare dal proprio passato, dalle proprie emozioni negative altrimenti continueranno a far breccia nel presente. Le consiglio un percorso di sostegno psicologico Breve Strategico che la aiuterà a far rimarginare la ferita e a ricollocare il passato nel passato, in modo da poter tornare a vivere serenamente il presente. Resto a disposizione. Un caro saluto. Dott.ssa Gloria Bezzegato

Dott.ssa Gloria Bezzegato Psicologo a San Martino di Lupari

13 Risposte

48 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2019

Cara Maria
L'esperienza che lei ha vissuto deve essere stata terrificante. Sentirsi inerme, impotente in pericolo di vita e comunque impossibilita di agire, può vedersi scivolare la propria vita dalle mani. La percezione di disagio e di essere osservata è più che naturale dopo un evento cosi traumatico, e se desidera che tutto questo si trasforma in qualcosa che può affrontare e un esperienza trasformativa , consiglierei più un percorso psicoterapeutico per comprendere e trasformare tale shock in una risorsa per vita.
Rimango alla sua piena disposizione
Eridan Kellici Psicoterapeuta

Dott.ssa Eridan Kellici Psicologo a Roma

23 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2019

Buongiorno Maria,

senza bisogno di etichettare i suoi sintomi vorrei rassicurarla dicendo che è molto comune, soprattutto dopo eventi traumatici provare disagio e paura. Come se in qualche modo, l'evento rapina, abbia influenzato negativamente la sua parte fragile ed ora fa fatica a metabolizzare l'accaduto. Non penso che il trasferimento sia la soluzione migliore, ha bisogno di elaborare l'accaduto e non cancellarlo. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può scrivere.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1664 Risposte

1188 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Trauma psicologico

Vedere più psicologi specializzati in Trauma psicologico

Altre domande su Trauma psicologico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30700

domande

Risposte 105250

Risposte