Separazione e felicità dei miei figli. È possibile?

Inviata da E. E. · 8 mar 2012 Terapia familiare

Per motivi che non sto qui ad elencare io e mia moglie ci siamo separati. L’unica cosa che ci unisce sono i nostri figli. Hanno sofferto tanto durante questi anni di litigi. Hanno 15 e 11 anni, età difficili e non ci piacerebbe che i nostri problemi influenzassero la loro crescita e che magari possano avere problemi nel futuro. Che attitudine dobbiamo assumere? Quali gli errori da evitare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 MAR 2012

Cari genitori, la risposta e' già nel vostro modo di definirvi, genitori appunto non più coppia coniugale, ma sempre e per sempre coppia di genitori, pronti al confronto, alla condivisione e al rispetto dell altro.
Non credo sia possibile evitare ai vostri figli una sofferenza, che fa parte di loro, e diverrà una fase di crescita, ma in questa voi potete aiutarli parlando con loro e facendo loro capire che non hanno alcuna responsabilità per l'accaduto e che rimarrete sempre e per sempre i loro genitori. Importante che sentano la vostra coesione e il rispetto reciproco.
Forse vi potrebbe essere utile l appoggio di un professionista esperto per aiutarvi a trovare il modo migliore per essere coppia genitoriale anche senza essere una coppia di fatto.
In bocca al lupo e rimango a disposizione.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 MAR 2012

gent.mi genitori,
ognuno di voi si sta separando dall'altro come coniuge e compagno di vita. E' importante che ognuno di voi non si "separi" dai figli in qualità di genitori continuando ad esercitare una sana "genitorialità",
Se l'affido è condiviso, secondo le ultime disposizioni di legge (Feb .2006), e lo rispettiate nel profondo e nell'interesse dei ragazzi, tutto ciò potrà costituire una esperienza complessa ma non traumatica.
Per i dubbi non esitate a chiedere una consulenza in ambito di mediazione familiare.
Molti auguri.
dssa Patrizia Pezzella

Studio Medico In Trastevere Psicologo a Roma

20 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2012

Gentile signore,
come lei ben sottolinea ci sarà per sempre qualcosa che unirà lei e sua moglie, ossia i suoi figli. La vostra coppia se non potrà più vivere la coniugalità dovrà continuare a portare avanti nel miglior modo possibile la genitorialità. Le coppie separate hanno un modo molto più complesso di essere genitori, ma il buon senso vi aiuterà.
Di certo non è utile trasformare i figli in confidenti: i figli devono sapere che ci sono delle divergenze che hanno portato i genitori a separarsi, ma devono anche sapere che sono difficoltà che riguardano i genitori e in cui loro non possono proprio farci niente. Quindi bisogna che entrambi i genitori raccontino la stesa versione della storia di separazione, e che i figli non sentano che c'è un colpevole e una vittima, ma ci sono due adulti che non possono più convivere. L'adolescenza è un periodo della vita delicato, ma d'altra parte i suoi figli sono grandi abbastanza per capire che nella vita non ci sono i buoni e i cattivi, ci sono persone che a volte sbagliano pur continuando ad amare. Per i figli sapere che i propri genitori, nonostante la separazione continuano ad amarli è fondamentale, ma hanno bisogno anche di sapere che i genitori provano stima reciproca e hanno una linea educativa condivisa.
Certo è difficile fare un decalogo per i genitori separati, soprattutto perché ogni storia è uguale solo a se stessa e ci sono situazioni in cui diventa difficile anche solo un "rapporto civile" tra i coniugi, Quindi quello che sento di doverle consigliare è di contattare un terapeuta familiare che accompagni la nuova famiglia che sta nascendo sino dai primi passi, in modo da poter camminare da sola presto serenamente.
Cordiali saluti
Dr.ssa Valentini Valentina

Dott.ssa Valentina Valentini Psicologo a Sorrento

22 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 MAR 2012

cari genitori, vi racconto un aneddoto:
in occasione della separazione dei genitori un ragazzo di 18 anni disse "Ai genitori dovrebbe essere vietato per legge separarsi prima che i figli abbaino compiuto 30 anni". Esagerato? Mah, la maggior parte dei figli di questo mondo sarebbero d'accordo con lui. Perchè anche se ci sono conflitti i figli hanno un solo desiderio: che i loro genitori risolvano i loro problemi e rimangano insieme. una separazione mette a dura prova l'equilibrio dei figli, soprattutto se devono iniziare a fare i pendolari da una casa all'altra. Quindi sicuramente hanno bisogno di stabilità anche nella separazione, di serenità, di sentirsi infinitamente amati e protetti e soprattutto che i genitori si comportino i modo civile fra loro; questo richiede la capacità di andare oltre i propri sentimenti, le proprie opinioni e le proprie convinzioni.
Cordiali Dott.ssa Silvia Tonelli Miramare di Rimini

Studio Dott.ssa Silvia Tonelli Psicologo a Rimini

18 Risposte

9 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2012

Gentile Signore i genitori rappresentano per i figli un punto di riferimento. Avere una linea comune, condividere le scelte, partecipare ai momenti positivi e negativi della vita dei vostri figli, darà loro un senso di appartenenza, si sentiranno considerati e apprezzati. Tutto ciò li faciliterà nella costruzione del processo di crescita in relazione all'autostima. La parola d'ordine dei genitori e non solo ma di ogni educatore, deve essere innnanzitutto "coerenza", con se stessi e con l'altro. Non devono esserci espressioni svalutative verso il papà e la mamma. La diversità di opinione non deve comportare disprezzo o conflittualità. In questo caso i ragzzi manterranno con entrambi i genitori un rapporto sereno e di fiducia. Tanti auguri.

Dr. Paolo Cignozzi Psicologo a Buccinasco

8 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2012

Gentilissimo,
Da quello che scrive leggo tanta maturità e responsabilità genitoriale. Sembra che, nonostante la decisione della separazione sia difficile e dolorosa, ha portato lei e sua moglie a riflettere ancora di più sulla vostra importanza di genitori. Necessaria, in questa fase, e' la coerenza fra lei e sua moglie e la condivisione delle scelte che riguardano i vostri figli. Non siete più una coppia ma rimarrete per sempre genitori.
Se avete necessita' a gestire questo momento di crisi rivolgetevi ad un mediatore familiare.

De Vito Dott.ssa Maria Lucia- Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Tricase

39 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2012

Cari genitori,
leggo tra le vostre parole una frase che appare già come una vostra risposta.
Scrivete: "ciò che ci unisce sono i nostri figli".
Se riuscirete, nonostante il profondo dissidio tra di voi, a mantenere questa "famiglia mentale" viva, avrete comunque creato un luogo rassicurante per i vostri ragazzi.
E' innegabile, infatti, che la separazione familiare costituisca una lacerazione nell'armonia psicosomatica del processo di crescita e una minaccia all'amore di sé; tuttavia, un matrimonio può aprirsi a cambiamenti profondi e giungere persino ad una conclusione: ciò che deve permanere è comunque il senso di un passato che ha condotto alla nascita dei vostri figli. Ciò può garantire all'interiorità dei vostri figli un nucleo fondamentale di amore da cui si potrà generare la capacità di amare e di essere amati, condizione necessaria ad essere felici.

Anonimo-9103 Psicologo a Genova

6 Risposte

6 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2012

Per i figli ci sono alcuni ingredienti fondamentali che gli consentono di poter vivere al meglio situazioni di cambiamento e di separazione:

1_La comprensione che ciò che sta avvenendo nei termini di conflitto tra i genitori in nessun modo è determinato dalla loro presenza (tutti noi nel tentativo di avere potere su ciò che accade possiamo avere la tentazione di pensare che siamo noi gli artefici di ciò che ci accade, è per questo che bambini e ragazzi se qualcosa non va in famiglia possono sentirsi inadeguati, in qualche angolo pensare che se loro avessero fatto diversamente le cose non sarebbero andate così).

2_La certezza che l'affetto e la presenza dei genitori nella loro vita non saranno messi a repentaglio dalla separazione.

Parallelamente per i figli di ogni età è importante sapere che i loro genitori sono in una situazione di sufficiente benessere (tranquillità, felicità, ecc...) quando questo non avviene sono tentati loro stessi di prendersi cura del genitore che percepiscono in difficoltà...con gli ovvi costi sul loro sviluppo psicologico.

Infine fondamentale per i ragazzi avere un'immagine interna positiva di entrambi i genitori, è per questo che si sconsiglia vivamente di mettere l'ex coniuge in cattiva luce con i figli...questo ha un effetto negativo non sul coniuge che si vuole colpire ma sull'integrazione interna del ragazzo.

Spesso quello che rende difficile la separazione, anche nel rapporto con i figli, è il dover gestire il proprio fallimento matrimoniale sentendosi responsabili dei figli. Volerli proteggere ed allo stesso tempo cercando nel rapporto con loro rassicurazioni.

Bambiniincorso Psicologo a Roma

10 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2012

Gentile signore, per i figli è importante che i genitori siano uniti, anche se separati come coppia. Ovvero è importante che le scelte educative dei figli siano condivise e che si arrivi ad una buona comunicazione tra lei e la madre dei suoi figli. Se non ci riuscite da soli, potete rivolgervi ad un mediatore familiare che si occupa dei genitori separati con figli e li aiuta a trovare un nuovo equilibrio che garantisce maggiore serenità a tutti, figli compresi.

Dott.ssa Patrizia Monopoli Psicologo a Bari

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29650

domande

Risposte 100950

Risposte