Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Separazione dopo meno di un anno di matrimonio

Inviata da miss tristezza · 26 ago 2015 Terapia di coppia

Salve, dopo 10 anni di fidanzamento passati a lavorare insieme 24h su 24,in una agenzia di animazione a detta di tutti eravamo una coppia invidiata per l affiatamento sia lavorativamente che personalmente. Il 9 luglio 2014 ci sposiamo, io 29 lui 30,andiamo a vivere nel palazzo dei suoi (con un a mamma matrona e che si intromette)dove al piano terra abbiamo l ufficio,lui vuole subito un bambino e purtroppo il 24 dicembre ho un aborto, lui dice che in quel momento voleva starmi vicino e io invece l ho allontanato(io non me ne sono accorta) dice che se ne è caduto il mondo e ha iniziato a gennaio a sentirsi telefonicamente per quadi 20 giorni,con una ragazzina di 20 anni che lavora con noi,a detta sua per sfogarsi dei nostri problemi, fin quando non le dice ti amo e da cio che.mi ha detto mio marito ,l istante subito dopo se l è rimangiato e non si sono piu sentiti, le cose tra noi stavano andando meglio quando poi fine gennaio abbiamo ricoverato il padre malato terminale di cancro e lui si è allontanato di nuovo io cerco di stargli.vicino ma avevo ancora il mio dolore che non avevo superato purtoppo a febbraio il padre muore e dopo poco giorni scopro del suo.legame con.queesta ragazza, e da qui iniziano i nostri alti e bassi ,ci rincorriamo a vicenda per sistemare le cose, ma in lui qualcosa cambia .
Prima facevamo molte cose insieme ora invece diceva che avevamo troppe cose da fare e che dovevamo fare ognuno dei compiti diversi...ogni scusa era buona x separarsi...molte volte ho fatto la borsa x andare via di casa e lui mui ha sempre fermato dicendomi di non andare di stare con lui che era solo un momento, ma io stavo scoppiando perché quella ragazza continuava a lavorare con noi, lui era freddo, mi sentivo solo e poco amata, ogni cosa era motivo di litigio e lavorando insieme era un continuo e poi lui npn mi cercava più x baci o carezze anzi gli davo fastidio(parole sue),cosi arriviamo a giugno le cose nell ultima settimana erano in salita quando poi scoppiata da tutto mi viene detto che lui diceva ai nostri collaboratori volere la separazione io lo chiamo e me ne vado di casa e inizia cosi la nostra guerra....
La mattina dopo lui mi chiama eio faccio la sostenuta dopo poco lo richiamo gli chiedo scusa e che volevo tornare a casa e LUi mi risponde è finita vogluo il divorzio e la separazione e che potevo andate a prendete le mie cose , cosi vado a prendere le mie cose ma prima di andar vi cerco di parlarci ma niente é convinto e mi da appuntamento 2giorni dopo x iniziare le pratiche da qui sono auccesse tante di quelle cose e sono state dette altrettante (in un mese è successo di tutto ,e non posso scrivere tutto a ltrimento staremo fino a domani)ma io credo solo per rabbi e ripicca anche xché ancora una volta ci siamo rimcorsi alterandoci ...dopo un mese che mancavo di casa lo.chiamo gli dico che andavo a casa il giorno dopo e aveva due possibilità farmi restare o prtavo via tutto ciò che era rimasto di mio, e lui mi fa iniziare il trasloco dopo 3/4ore mi prende e mi dice di restare e io orgogliosa dico di no lo fa altr e4/5volte poi viene a casa dai miei , mi porta d a l sacerdote che ci ha sposato e poi la sera ritorna da me e mi dice tutto quello chevolevo sentire e io sempre no , su consiglio di mio padre restiamo di vedervi dopo qualche giorno a mente lucida e lui che fa? Io pronta a tornare e lui mi dice che.ha cambiato idea che le cose si sono rotte , che é complicato, siamo arrivati al punto di non ritorno.QUella è stata l ultima volta che xi siam visti, poi solo qualche telefonata da parte mia poi nulla ad agosto gli arriva la carta del mio avvocato e mi colpevolizza dicendo che devo sempre complicare le cose (lui voleva la separazione sul comune)che si poteva risolvere diversamente che ora non c é più nulla da fare,questo il 5 agosto,il 15 era il suo compleanno io gli.mando sms di.augurie.un messaggio di come mi sentivo il giono dopo.il 19 agostobmi chiama stiamo 6ore a telefono mi dice che gli manco che mi pensa ogni tanto e che mi vuole bene io all inizio faccio l indifferente poi ricomincio a dirhli che titto si puo dsistemare, di vederci, di parlare e lui si rimangia le cose dette dicendi che gli mancavo x abitudine, cosi gli dico mi ami? E lui sinceramente non lo so, mi vuoi nella tua vita ?e lui si/no per ora voglio restare solo e se mai un domani ci sarà qualcuna non voglio nessun legame e cosi stacco dicendo di cancellarmi, e lui se camvio idea ti chiamo io. Dopo 3-4giorni ero diperata x una litigat in famiglia lo chi s mo gli scrivo che ho bisogno di parlare con lui e niente mi.manda sms con scritto pensavo fosse chiaro che é finita fra di noi soero che tu presto smetta di soffrire e rifacci una vita. Ma credetemi questo non sono parole sue e non é un modo suo di scrivere!voi cosa ne pensate? Io sto malisdimo non riesco a riprendermi anche se esco sono assente vorrei stare con lui. So che anche lui sta o è stato male è un carattere più forte e riesce a non abbattersi e andare avanti lo stesso!ma che devo fare? Mi devo rassegnare?èfinita,?è oossibile finire un matrimonio.e un amore cosi x un periodo no? Sulla base di ciò che ho scritto qualcosa è salvabile,?può ritornare? Io crefo.in un suo.periodo di crisi in cui sta mettendo tutto e tutti in discusdione

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile lettrice triste,
non ci è dato di sapere se, al di là del giudizio positivo degli altri, i 10 anni di fidanzamento sono trascorsi davvero con affiatamento e soddisfazione reciproca.
Dico questo perchè mi sembra strano che dopo un così lungo fidanzamento felice e pochi mesi di matrimonio il suo lui reagisca all'incidente dell'aborto provando a "distrarsi" o "sfogarsi" corteggiando un'altra ragazza invece che starle vicino per superare insieme a lei questo dispiacere
Ciò mi fa nascere qualche dubbio sulla solidità precedente del rapporto, dubbio che lei invece sembra non avere.
Per il resto, da ambo i lati, c'è stato più un gioco a rincorrersi e farsi dispetti che una reale volontà di chiarirsi e definirsi e questo fa intravedere, sempre da parte di entrambi, scarsa maturità e scarsa autostima.
Sulla base degli interrogativi finali che lei pone, deduco che spera in una riappacificazione ma anche se ciò dovesse accadere vi è una elevata probabilità che si ripetano gli stessi atteggiamenti e comportamenti finchè non si corregge il punto iniziale.
E' per questo motivo che le consiglio un percorso di psicoterapia individuale che, qualora il suo lui le chieda di tornare insieme, può essere convertito in terapia di coppia.
Cordiali saluti
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6790 Risposte

18971 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima,
se non vuole firmare la separazione le rinnovo l'invito a chiarirsi con suo marito.
Forse parlandogli, o scrivendogli anche, apertamente riuscirete a trovare in nuovo slancio per ricominciare, ma non le posso assicurare nulla, in una relazione le forzature non sono mai una buona soluzione.

Se non riuscirà a incontrarlo prima, può sempre parlare con lui il giorno in cui dovrete firmare.

Un caro saluto,
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

386 Risposte

425 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Miss Tristezza,
dal suo racconto emerge come le difficoltà siano cominciate realmente dopo l'aborto e in seguito si sono aggravate con la perdita di suo suocero.

Sembra che come coppia non abbiate mai davvero parlato, creato un progetto insieme, sembra che le cose accadute vi abbiano travolto e voi, orgogliosi, vi siete rincorsi solo per dirvi di no...sembra un gioco di forza tra chi è più forte e chi cede per primo.

Prendetevi del tempo per riflettere, non affrettate i tempi e soprattutto signora non prenda decisioni dettate dalla rabbia. Lei stessa afferma di non riuscire ad aspettare, ma si prenda del tempo per comprendere cosa vuole davvero.

Potrebbe anche intraprendere un percorso con uno psicologo o, se suo marito acconsente, potreste pensare anche ad un percorso come coppia.

Un caro saluto,
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

386 Risposte

425 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Grazie per la risposta, io volevo solo capire il.suo comportamento, per me è ambigo, non riesco a capire se mi dice la verità o se per non farmi male.cerca di addolcire la pillola, o se é lui che non sa che fare se é dubbioso ? A metà settembre abbiamo l appuntanento per firmare la separazione ma se lui non é sicuro o se é una cosa momentanea non vorrei arrivare a firmare perché per me è una cosa molto difficile da superare

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Angela,
la sua lettera è più uno sfogo che una richiesta di aiuto. Dopo 10 anni di vita insieme, e quasi uno di matrimonio, avete condiviso tanto e sicuramente sarete cresciuti e maturati. Lei chiede se c'è qualcosa di salvabile in questo rapporto e se lui tornerà. Questo non può saperlo nessuno, però certamente, dalle vicende che ha scritto è un momento di grande confusione e l'ideale sarebbe prendervi un momento di riflessione (che può essere anche di qualche mese) per fare chiarezza e per capire se effettivamente la relazione può andare avanti. Cerchi anche di non trattenere le sue emozioni e di non far intromettere altre persone nelle sue scelte: la coppia è formata da lei e lui e la famiglia deve restare ai margini, consigliando il meglio ma non imponendo niente.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

410 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16100

psicologi

domande 20850

domande

Risposte 80600

Risposte