Sentirsi insicuri

Inviata da Vanessa · 15 nov 2016 Crisi adolescenziali

Salve a tutti, mi chiami Vanessa.
Tra qualche settimana ho il 18° compleanno di una mia amica diciamo "stretta" quindi ci dovrò andare per forza.. l altro giorno gli ho chiesto chi avrebbe invitato e ho sentito il nome di una ragazza che non mi fa stare tranquilla..
Sono fidanzata da anni con il mio ragazzo e a lui un tempo piaceva tanto questa ragazza infatti parlavano su un social poi da quando ho capito lei si è messa con un altro. Comunque a mio parere al mio ragazzo piace ancora questa ragazza e anche se lui mi dice di no che ci sono solo io lo stesso non gli credo, e il fatto che lei sarà lì quel giorno mi fa stare male già da adesso, già prevedo qualche litigio con il mio ragazzo che magari anche per caso la vedrà, si magari questa cosa so che parte da me io non mi sento sicura di me stessa per il mio fisico "pieno" ma non mi reputo una brutta ragazza e anche se al mio fidanzato (lui dice) gli piaccio così come sono io credo che se fossi più magra gli piacerei di più, come dovrò affrontare la serata? :( mi da un fastidio enorme che ci sia lei , in verità non ho molta fiducia nel mio ragazzo ma non è tanto la fiducia il fatto è che comunque è un maschio e ce anche il suo amico e inevitabilmente tra maschi si parlerà di nascosto di femmine e la guarderà (non tutta perché ovviamente ci sono io), lei e' una ragazza carina ma nulla di straordinario, dentro me ce anche la paura che lui nella sua mente a casa non so, la possa pensare..
Consigli?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 NOV 2016

Buongiorno gentile Vanessa,
mi sembra che Lei si sia rappresentata tutti gli scenari possibili riguardo questo "incontro" tra il suo ragazzo e la ragazza che sarà alla festa. In questo modo di rappresentarsi la realtà, più che di insicurezza si tratta di altro e questo altro è un tentativo estremo - e anche sfiancante - di cercare di controllare la realtà, gli altri, il loro comportamento, prevedendo mosse e strategie. Stiamo parlando di un disagio psicologico supportato da un pensiero di tipo ossessivo che andrebbe curato con la psicoterapia. Il rischio è di non riuscire a godersi la vita e quello che la vita le offre, il rischio è non credere possibile di piacere al suo ragazzo e di conseguenza vedere il marcio dovunque. "Consigli? " ci chiede, il suggerimento è di prendere in considerazione di intraprendere un percorso di psicoterapia in presenza e portarlo avanti seriamente finchè il suo livello di ansia sarà ritornato nei ranghi e gestito con efficacia.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2848 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 NOV 2016

Ciao Vanessa, i tuoi timori sono in linea con la tua età, quindi rientra tutto nella normalità. Devi lavorare un po' di più suo tuo senso di auto efficacia e imparare a fidarti un po di più della persona che ha scelto di stare con te. Non e' certo la location (una festa) che può mettere a repentaglio tutto....ci sono mille modi che si possono trovare per non essere fedeli, solo se lo si vuole. Questa è una prova per te, per crescere. Dai che ce la fai!

Dott.ssa Giovanna Nigliaccio Psicologo a Villabate

3 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 NOV 2016

ciao, da quanto tempo stai col tuo ragazzo? dicevi che sono anni, quindi nella teoria il rapporto tra voi è stabile. Lui ti ha mai dato modo di dubitare del suo affetto per te? La gelosia in un rapporto può anche essere normale, ma se eccessiva e immotivata può anche far raffreddare il clima e non credo che sia questo ciò che vuoi. Io ritengo la fiducia tra due persone la cosa più importante, quindi prova a passare questo periodo e la serata fidandoti di lui e del vostro rapporto. In realtà, se poi lui per caso dovesse lasciarti in questo o in un altro momento, significa che non era il ragazzo per te! chiara Schiroli

Dott.ssa Chiara Schiroli Psicologo a Treviglio

16 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2016

Ciao Vanessa, credo che il tuo disagio sia dettato dalla scarsa autostima. Mi sembra di capire che sei molto giovane ed è tollerabile avere questi pensieri, non hai ancora consapevolezza di te come donna adulta ed esperienze sufficienti in campo relazionale di coppia. Voglio dirti che la felicità parte da dentro e non da chi hai al tuo fianco. Comunque l'avere un compagno deve essere fonte di benessere, comprensione, stima reciproca e se vivi le relazioni con ansia, frustrazione, pensieri negativi probabilmente non è la relazione che fa per te. Ti consiglio di lavorare tanto su te stessa, di trovare un tuo personale equilibrio, di scacciare i pensieri negativi e vivere positivamente la tua vita, i tuoi rapporti sociali, sentimentali, famigliari, ecc. Affrontare la vita col sorriso, positivamente può portare a te persone positive; se vivi all'ombra della negatività potresti portare a te situazioni negative e sgradevoli. Tutto sta in te, nel tuo modo di rapportarti alla vita e alle tue capacità di saper cogliere il meglio in ogni situazione. La tua giovane età porta con sè insicurezze e tanti pensieri ma sta a te saperli affrontare e sconfiggere. Non temere, passa una bella serata e non preoccuparti di cosa diranno i maschietti tra di loro...(questo lo fanno anche a 60 anni) Se i ragazzi fanno apprezzamenti su altre donne non devi temere, è normale che tra loro facciano questo tipo di commenti, ma sei il tuo ragazzo ti stima e ha rispetto per te, non devi temere questi commenti. Anche noi ragazze se passa un Brad Pitt qualche commento lo facciamo tra noi. Abbi fiducia nelle persone, nella vita e soprattutto in te stessa.
Dott.ssa Elisa Gnugnoli Psico-pedagogista

GenuStudio Centro Professionisti associati Psicologo a San Giovanni in Persiceto

79 Risposte

40 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2016

Buongiorno Vanessa
quando si parla di insicurezza in genere si intende qualcosa che dipende prevalentemente da noi, non da altri. Ad esempio, la riuscita di un esame, una prestazione fisica, sfide personali o anche aspetti relazionali, che riguardano l'immagine che noi pensiamo gli altri abbiano di noi.
Per quanto riguarda le relazioni di coppia, quello che racconti mi pare rientri nella sfera della gelosia. Questa in parte ha a che fare con l'insicurezza, ma soprattutto con il desiderio, anche non consapevole, di controllare gli altri e la realtà, come se le scelte degli altri dipendessero da noi.
In realtà le relazioni di coppia dipendono da molti fattori, di cui una parte può essere gestita attraverso la relazione a due e una buona comunicazione, ma una parte anche dalle esperienze che l'latra persona fa nella vita di ogni giorno, anche senza di noi.
Credo dunque che prima di tutto puoi cercare di parlare con il tuo ragazzo esprimendogli i tuoi sentimenti più sinceri.
Il corso della vostra relazione potrà avere molte direzioni, spesso imprevedibili. Più funziona la comunicazione tra di voi e più qualsiasi cambiamento verrà affrontato insieme, fosse anche di separazione, con consapevolezza.

Buona vita
Tatiana Sicouri
Psicoterapeuta

Dott.ssa Tatiana Sicouri Psicologo a Milano

20 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte