Se potessi tornare indietro...

Inviata da Michela · 2 dic 2015 Terapia di coppia

Salve sono una ragazza e da molto tempo ho una relazione d'amore nata quando ancora ero adolescente. Il percorso non è stato facile, io e il mio ragazzo abbiamo passato periodi di allontanamento, abbiamo avuto altre storie ed io sono stata sempre e solo innamorata di lui, anche nei momenti in cui non stavamo insieme, ho sofferto molto, ho imposto un distacco netto, il silenzio e la mia assenza, legati alla ferita che solitamente era lui a provocarmi e allo stesso tempo l'ho atteso, convinta che il nostro amore fosse più forte e impossibile da evitare.
Così è stato. Lui è tornato, innamorato, pronto a condividere la sua vita con me, esattamente quello che desideravo!
Tutto è cambiato lo scorso anno, io sono cambiata, ho tradito il mio fidanzato, l'ho tradito a lungo con un ragazzo che dopo un periodo di forte complicità, ho cercato di allontanare da me perché stava distruggendo la cosa più importante della mia vita, perché non mi fidavo minimamente. Questa persona ha continuato ad esserci, prima in maniera sgradevole, cercando di ferirmi, di trasformare tutto quello che c'era stato in questioni solo legate al sesso, poi abbiamo fatto l'amore dopo mesi e poi è partito e io sono sparita. Ho confessato il tradimento al mio ragazzo, mi ha perdonata e ho percepito ancora di più l'amore che ci lega, però non riesco a dimenticarmi dell'altra persona, non ci riesco. Poco tempo fa mi ha ricercata, mi ha detto cose forti per poi scadere nelle solite offese teatrali, nel momento in cui io ho affermato di non voler ripetere l'errore passato.
Non so più cosa fare, non posso parlarne con nessuno, sono confusa, mi sembra di essere doppia e mi chiedo cosa farei se potessi tornare indietro...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 DIC 2015

Gentile Elisa,
penso che non ti sei comportata molto bene nei confronti del tuo fidanzato forse perchè avevi ancora rabbia sedimentata nei suoi confronti che hai scaricato col tradimento.
Per fortuna non hai ripetuto l'errore quando l'altro ragazzo, di cui tra l'altro si intravede anche la poca eleganza e il basso livello morale, ti ha cercata di nuovo.
Ora, dico, dal momento che hai confessato il tradimento, sei stata perdonata e coerentemente hai rifiutato le nuove avances dell'altro, dovresti essere tranquilla per aver fatto la cosa giusta e uscire dalla confusione per non rovinare, forse definitivamente, il rapporto col tuo fidanzato storico.
Se ne senti la necessità, consulta uno psicoterapeuta per essere aiutata a chiarirti le idee.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7528 Risposte

21070 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2015

Buonasera.
Posso immaginare il suo smarrimento e la sua confusione. Da una parte una relazione che per quanto abbia attraversato fasi alterne è una relazione solida, almeno nel tempo. Ed è sicuramente una situazione che lei conosce bene, che la rassicura da una parte, ma forse a volte potrebbe anche soffocarla.
Dall'altra un ragazzo che a quanto pare le piace molto, e forse è anche diverso dal suo fidanzato.
Le confesso il suo cercare di ferirla, come dice lei, il suo essere sgradevole non mi sembrano degli atteggiamenti volti alla costruzione di un rapporto. Anzi talvolta sono anche segnali di atteggiamenti prevaricatori e aggressivi. Così come anche il suo cercare di riportare la vostra relazione solo all'interno di una sfera sessuale, che, interpretando le sue parole, sembra un voler sminuire il vostro incontro e la vostra relazione.
Detto questo io credo che la sua confusione necessiti di un confronto con qualcuno affinché le sue domande possano prendere forma in maniera più chiara e meno aggrovigliata e possa così lei prendere una decisione in maniera più serena. Una persona che ovviamente possa essere obiettiva con lei e che la aiuti a valutare in maniera più completa e con una visone più chiara la sua situazione: sia esterna che interiore.
Andrea Redaelli
psicologo psicoterapeuta

Dott. Andrea Redaelli Psicologo a Milano

5 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 29950

domande

Risposte 102100

Risposte