Se non avessi proprio visto pornografia, sarei stato eterosessuale?

Inviata da roberto · 27 apr 2021

Buonasera
mi chiamo Roberto, ho 24 anni e mi definisco omosessuale in quanto, da
quando avevo circa 13 anni, ho cominciato a capire di essere attratto
fisicamente dai maschi. Relazioni sentimentali non ne ho avute, però
ho avuto le mie infatuazioni omosessuali. Finora, ho sempre avuto
fantasie sessuali di natura intima verso uomini che mi hanno sempre
eccitato, ma ho provato anche a costruirmi delle fantasie sessuali
verso donne per vedere come reagisce il mio corpo: niente, nessuna
eccitazione.


Ammetto che per circa 7 anni ho guardato pornografia OMOsessuale (da
quando avevo 14 anni a circa 21 anni). Non l'ho mai vista in maniera
compulsiva; infatti, sono 2 anni che non la vedo più; in particolare:
per circa 6 anni (dal 2011 al 2017) l'ho guardata senza masturbarmi
nel 2018 l'ho guardata masturbandomi
nel 2019 ho smesso di guardarla, ma ho continuato a masturbarmi
guardando semplicemente foto di uomini a petto nudo.

La pornografia può modificare, o influenzare, o determinare
l'orientamento sessuale? Mi spiego meglio: io sono gay perchè ho
guardato porno omosessuali? Se avessi visto porno etero, o se non
avessi proprio visto pornografia, sarei stato eterosessuale?

Non ho mai subìto traumi di alcun genere o abusi nella mia vita.


Ringrazio anticipatamente

Roberto Tindari

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 APR 2021

Carissimo Roberto, l’omosessualità non è una malattia e quindi non ha una causa. Se tu hai i capelli castani non ti chiedi se la causa sia la forbice del tuo barbiere oppure il fatto di aver bevuto caffè. L’omosessualità è un modo di essere del tutto naturale, uno dei modi di essere della sessualità umana. Per quanto riguarda la tua domanda, posso solo dirti che se tu fossi eterosessuale guarderesti film eterosessuali e se fossi omosessuale guarderesti film omosessuali. Non viene prima il film e poi l’orientamento sessuale, ma proprio il contrario, insomma. Perciò stai tranquillo e goditi quello che la natura ti ha dato, senza cercare cause in cose che cause non hanno e senza considerare malattie cose che malattie non sono. Oltre ai film, ci sono le persone che non danno solo sesso, ma anche e soprattutto affetto e amore. Un caro saluto e l’augurio di una vita serena in cui stare bene con te stesso e con la tua natura.

Dott. Vincenzo Crupi Psicologo a Palermo

116 Risposte

205 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 APR 2021

Salve Roberto, leggendola mi è venuto da pensare che in qualche modo, si sia isolato creandosi un mondo tutto suo, lontano dalle relazioni reali, lontano dal confronto con le altre persone reali. E' un pò come se , guardare la pornografia le consentisse di vivere un'esperienza in cui non è lei il protagonista principale e come se assistesse in maniera passiva, in alcun momenti senza nemmeno masturbarsi.
Più che interrogarsi sugli orientamenti sessuali e le scelte video, io le consiglierei di riflettere sul suo mondo, sulla sua vita e sulle sue relazioni. Se ci sono, se non ci sono e come mai, eventualmente non ci sono. Come anche altri colleghi hanno consigliato, mi orienterei più sulle persone che non sui generi.
Io credo che lei abbia bisogno di riflettere su stesso e soprattutto di guardare se stesso, piuttosto che immagini e viversi, scoprirsi, anche in relazione all'altro, uomo o donna che sia, non fa grande differenza, è sempre l'altro da sè!
Contatti uno psicoterapeuta nella sua zona, perchè credo che l'esperienza sarebbe importante che la facesse di persona, vis a vis e non attraverso un video.
Cordiali saluti
Dott.ssa Ilaria Raia
Psicoterapeuta ad indirizzo Psicodinamico

Dott.ssa Ilaria Raia Psicologo a Cecina

51 Risposte

49 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 APR 2021

Carissimo Roberto,
no, la pornografia non c'entra con le nostre inclinazioni e l'omossessualità non è un virus o un batterio che sente l'influenza di eventi esterni. Quello che lei prova è indipendente da quello che guarda, le nostre fantasie sono appunto fantasie e possono essere sfogate in mille modi diversi ma questo non cambia quella che è la nostra tendenza.
Si viva serenamente quello che è, senza dubbi.
Sono a disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

551 Risposte

159 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2021

Buonasera Roberto,

capisco i suoi dubbi ma sono certo che sia stato il suo corpo a scegliere verso quale pornografia orientarsi.

Non mi è chiaro se la scelta di evitare le attività masturbatorie legate ai porno sia stata fatta perchè non ne sente il bisogno o perchè ha messo in atto una sorta di strategia di difesa, quest'ultima opzione mi preoccuperebbe, perchè lei ha tutto il diritto di vivere in modo sereno la sua sessualità e così facendo se ne priva.

Comprendo che in alcuni casi possa essere difficile arrivare ad una piena comprensione e accettazione del proprio orientamento sessuale e lei mi sembra piuttosto sicuro di aver individuato il suo, ma non mi dà la stessa certezza di averlo accettato completamente.

Si dia la possibilità di sperimentare relazioni e sessualità al di fuori della pornografia, se lo merita.

Un caro saluto,
Dott. Stefano Pugliese.

Stefano Pugliese Psicologo a Roma

4 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101250

Risposte