Scoprire che legame c'é tra il mal di pancia ed uscire di casa

Inviata da Lex · 1 giu 2020 Ansia

Buongiorno a tutti,
da qualche mese ho ripreso a soffrire di colon irritabile (così hanno diagnosticato i medici) e conseguentemente le mie uscite di casa sono dastricamente diminuite ( la quarantena non é stata affatto un peso per me, in quel senso).
Scrivo ripreso perché ne soffrivo già anni fa, dove, per certi punti di vista vivevo un'altra vita: ero fidanzata, convivevo, avevo il mio lavoro autonomo ed avevo un tranquillo tran-tran, tranne che per il colon irritabile che ha segnato due anni abbondanti di quella vita. Ad un tratto ho cambiato tutto, complice un altro uomo: mi sono trasferita all'estero ed ho ricominciato tutto da capo (da sola, perché l'uomo in questione si é poi dileguato) e stavo bene, non avevo più nulla.
Invece, dopo 8 anni, l'estate scorsa, dove nel mentre di una passeggiata, stavo per "farmela sotto" senza alcun motivo di paura o ansia, é stato un ridiscendere in quel vortice che non volevo vivere. Ad ora, nulla é cambiato, anzi, é peggiorato, limitando tutti gli aspetti della mia vita in larga misura.
Sto cercando di trovare un terapeuta che si allinei ai miei bisogni e purtroppo, anche finanziariamente, non é facile. Sto anche cercando di avere una certa costanza con la meditazione.
Cosa posso fare di concreto? Ci sono tecniche (quasi)certe per riprendere il controllo?

Grazie a tutti voi per questo meraviglioso servizio!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 GIU 2020

Buongiorno Lex. Sicuramente affrontare il disturbo sia da un punto di vista medico che psicologico sarebbe la strategia migliore quanto meno per interrompere il probabile circolo vizioso: focalizzando la sua attenzione e le sue ansie il disturbo viene alimentato.
Potrebbe servire inquadrare il disturbo rispetto alla persona che lei è Lex, al contesto intorno a lei e a eventuali fattori di stress (quale cambiamento potrebbe esserci stato questa estate, cosa è eventualmente mutato attorno a lei o invece dentro di lei?). Ci sono situazioni che peggiorano la sintomatologia? Lei accennava a l’uscire da casa: cosa potrebbe significare per lei uscire di casa, forse andrebbe con pazienza approfondito.
Essere più consapevole del suo corpo e concentrarsi sul disturbo alla sua pancia non sono cose equivalenti. La prima cosa è utile, la seconda aumenta la spirale del sintomo. So che non è cosa facile che l’attenzione non venga monopolizzata da qualcosa che crea disagio. Però può porre quell’attenzione su se stessa nella sua interezza, può significare anche concentrarsi su chi è lei, sulle sue necessità, su ciò che ha realizzato o lasciato indietro di sé, su ciò che ancora desidera. Approfondire la conoscenza delle parti più in ombra di sé e al contempo comprendere il suo corpo probabilmente la aiuterebbe a star meglio e comunque a gestire meglio la sintomatologia.

Dott. Antonino Puglisi Psicologo a Torino

56 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 GIU 2020

Buongiorno, si rivolga ad un terapeuta per una valutazione. Sicuramente dopo qualche colloquio il professionista le saprà fornire indicazioni molto utili.
Nel frattempo continui costantemente con la meditazione
Cordiali Saluti
Dott. Masucci A.

Dott. Armando Masucci Psicologo a Avellino

327 Risposte

282 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte