Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

scelte importanti, depressione, dipendenza, paura

Inviata da Camilla il 29 gen 2019 Depressione

Sono su questo forum perchè sono delusa del lavoro fatto (diciamo non fatto) con il mio psicologo che ha preso in considerazione le mie problematiche con troppa leggerezza senza arrivare di fatto a nessun miglioramento e dicendo sempre " vedremo alla seduta" e poi alla seduta non è mai successo quasi nulla. non posso dire di non averci provato. e ora non ho tempo nè soldi per provarci ancora con lui.



detto ciò.....credo di avere una personalità dipendente. guardando la descrizione da internet mi ci ritrovo quasi completamente e da molti anni, diciamo da sempre. sono molto ansiosa e paurosa, fatico a prendere decisioni anche le più semplici , delego tutto agli altri. non avendo mai avuto problemi seri nella vita questo si è verificato per lo più nello studio. al primo anno di università ho conosciuto un ragazzo di cui mi sono innamorata e, facendo lui la mi a stessa facoltà, ho iniziato a studiare con lui. fin qui tutto normale.

poi però ho perso parecchie amicizie e mi sono ritrovata sola. anzichè farmi nuovi amici ho iniziato a frequentare assiduamente il mio ragazzo anche quando questo comportava sacrifici (stare a casa dai suoi, frequentare i suoi amici che non mi piacevano ecc). dopo aver portato questo stress a una situazione insostenibile mi è venuta la depressione. che allo stesso modo non ho affrontato ma sono sempre corsa tra le braccia del mio ragazzo e successivamente dei familiari. infine ho avuto anche un aumento delle crisi d'ansia per lo studio, anch'esse non affrontate ma evitate.


tutto ciò mi ha portato a vedere nel mio ragazzo la soluzione ad ogni problema possibile immaginabile, e al momento è per me diventato come una droga. inconsciamente sono convinta che ogni problema si possa risolvere se sono con lui, anche quando i problemi sono di natura banalmente pratica e la soluzione sia anch'essa pratica.

ho avuto la possibilità di cambiare università, forse ce l'ho ancora. un corso tra l'altro che probabilmente mi piacerebbe di più di quello in cui sono attualmente. tuttavia l'idea di affrontare lo studio, l'ansia, le nuove amicizie ...senza alessandro, mi sembra un ostacolo insormontabile. (razionalmente so che è superabile...ma emotivamente mi fa molta molta paura). dall'altro lato ho paura che rimanendo dove sono finirò ancora una volta per evitare di affrontare tutto...visto che alessandro abita nella stessa città e frequenta lo stesso corso universitario e ha gli stessi esami.

questa decisione difficile mi ha riportata alla depressione e a una totale sfiducia in me.

tralascio il fatto che mi sento anche terribilmente in colpa per non essere in grado di corrispondere un amore sincero e privo di queste problematiche.

in poche parole....
come si guarisce dalla dipendenza? facendo cambiamenti drastici, dovrei cambiare università? rimanendo nella situazione attuale ma con la forza di volontà di combattere? e se tutto ciò implica anche che io abbia rinunciato all'università giusta per me?? e se non ho la forza di combattere?
E' prioritario " guarire" dalla depressione o, siccome questa è soltanto un sintomo di paure che non sto affrontando nel modo giusto, dovrei individuare prima questa soluzione?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Camilla, comprendo la sua sofferenza, tuttavia per noi è una responsabilità troppo grande darle consigli spiccioli e pratici, senza conoscerla. Sopratutto, nella vita non ci sono scorciatoie. Voglio dire: lei è stata comunque bravissima a fare l'Università, portare avanti la relazione col suo ragazzo, ecc, la vita è impegnativa sempre. Ma se riconosce di avere una personalità dipendente, di soffrire di depressione ,non ci sono scorciatoie. Deve trovare un/una terapeuta bravi. Spesso succede che molti si fermino al primo incontrato. Io consiglio invece di fare una prima seduta con almeno tre o quattro e poi decidere. Non sempre è "colpa" del professionista, ma semplicemente si può non incontrare la persona giusta. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

793 Risposte

321 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Camilla,
Lei pone molteplici quesiti...uscire dalla dipendenza è un percorso lungo e complesso. Per rispondere in parte alla sua domanda, occorre lavorare sulla propria indipendenza ed autonomia iniziando a fare alcune piccole cose da sola ad esempio.
Comunque la invito a parlarne con la terapeuta di tutto ciò, è materiale utile al cambiamento.
I miei migliori auguri
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2447 Risposte

2065 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Camilla,
la dipendenza è una tematica complessa e necessita di un trattamento specifico, credo che ne dovrebbe parlare con la propria terapeuta. Cio' che forse lei puo' fare a livello pratico, sono dei piccoli passi nella direzione dell'autonomia e della indipendenza personale. Lei funziona indipendentemente dal suo ragazzo, è un salto quantico importante che dovrebbe fare altrimenti rischia di star male per diverso tempo.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2447 Risposte

2065 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78200

Risposte