Scelta universitaria

Inviata da Francesca Vicino · 22 gen 2016 Orientamento scolastico

Buonasera,
sono una ragazza di 20 anni quasi che a settembre ha iniziato l'università ma ha capito di aver sbagliato indirizzo (chimica), ha cercato di parlarne con i propri genitori dicendogli che non sa cosa vuole fare esattamente, ha varie idee sulle possibili facoltà ma non sa decidersi e perciò ha chiesto di prendersi un periodo per capirlo ma i suoi genitori non fanno altro che attaccarla e dirle che ciò non è ammissibile, è una vergogna, che un percorso al quale sono interessata (storia dell'arte) è inutile e non dà futuro, che non sto adempiendo al mio dovere di figlia ossia studiare. Non so più cosa fare...ho una terribile confusione in testa che mi sta logorando e non mi fa vivere serenamente le varie relazioni con amici e ragazzo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2016

Buongiorno Martina.
mi ha lasciato un po è stranita il fatto che tu abbi aprlato di te in terza persona e poi in prima. Per quanto riguarda la scuola purtroppo i cambi di decisione non sono sempre facili da accettare per nessuno e magari i tuoi, ne modo non corretto, ti stanno di dimostrando la loro preoccupazione su questa indecisione.
Parla con loro, spiega le tue motivazioni e magari nel frattempo cerca un lavoretto che dimostri ai tuoi genitori che non stai perdendo tempo.
Un caro saluto

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Mialno - Agrate - San Donato M.se

Anonimo-125892 Psicologo a Milano

220 Risposte

914 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GEN 2016

Gentile Martina,
hai un'età in cui puoi scegliere liberamente e disporre della tua vita, sicuramente i tuoi genitori lo sanno e col loro modo di fare cercano di proteggerti anche se hanno difficoltà ad appoggiare la tua scelta.
Quando tornerai a parlare di questo con i tuoi genitori, cerca di mettere l'accento su varie conseguenze che può portare una scelta forzata da parte tua, ad esempio il fatto di sentirti frustrata a non aver fatto ciò che desideravi, o che dedicarsi ad un lavoro che non ti appassiona potrà da un lato non farti concentrare appieno sul lavoro che farai, dall'altro evitarlo col tempo cercando altri lavori, ed in questo caso i vari anni di università saranno quasi sprecati da questo punto di vista.
Se la facoltà che ti piace offre o no dei facili sbocchi lavorativi, questo è da valutare con precisione, facendo delle ricerche personali e informandosi presso persone competenti come professori ed insegnanti.
Se fosse vero che storia dell'arte non offrisse molto dal punto di vista lavorativo, puoi sempre scegliere una facoltà alternativa, magari una via di mezzo che metta assieme materie che ti appassionano con la parte lavorativa realmente richiesta in questo periodo.
Poi c'è anche la possibilità di trasferirsi in altre città o all'estero se può esserti utile, ecc.
Cerca sempre di non direzionarti solo su una facoltà, ma scrivine almeno 3 e ragiona bene su quale delle 3 per te è la migliore a tutti i livelli.
Cordiali saluti

Dott. Tavolieri Rolando Psicologo a Roma

18 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GEN 2016

Gentile Martina,
Mi incuriosisce che molto che usi la terza persona per parlare di se stessa, questo puó riflettere il senso di indecisione che la caratterizza e che lei stessa descrive. La invito a chiedersi inoltre perché è così importante per lei il giudizio dei suoi familiari su una scelta che spetta A lei e perché questo condiziona il suo benessere. Un interessante punto di partenza e di riflessione.
Un caro saluto e nel caso non esiti a contattarmi privatamente.
Dott.ssa Di Rosa Raffaella
Psicologa e Psicoterapeuta cognitivo- comportamentale a Villaricca (Napoli).

Dott.ssa Di Rosa Raffaella Psicologo a Villaricca

97 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2016

Gentile Martina,
incuriosisce come hai fatto a capire in qualche mese di aver sbagliato corso di studi. Sulla base di che cosa avevi fatto la scelta? Perchè non hai scelto da sùbito storia dell'arte?
Comunque, se sono stati i tuoi genitori a spingerti a scegliere chimica anzichè storia dell'arte puoi dire che ci hai provato e ti sei resa conto che la chimica non ti piace per cui è più giusto studiare le materie che piacciono.
Il fatto poi che questi studi non diano possibilità lavorative è da verificare a completamento degli stessi considerando diversi fattori.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2016

Cara Martina,
chiediti a cosa potrebbe servirti un periodo per capire... mi sembra, dalle tue parole, che tu abbia già una preferenza e che la questione sia farne capire il valore che ha per te ai tuoi genitori e le potenzialità che vedi in questo percorso di studi.

Come potresti far loro cambiare idea rispetto alla tua scelta? In che modo potresti coinvolgerli?
Come la collega, spero che queste poche righe siano per te uno spunto di riflessione.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2074 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2016

Martina
anzitutto cerca di calmarti e di non perdere la testa.
Renditi conto che i tuoi genitori, in questo momento più confusi di te, hanno bisogno di questi sfoghi più per "dar voce" alla loro preoccupazione sul tuo futuro che altro e nemmeno tanto ce l'hanno, veramente, con te ma cercano di "spronarti" in questo modo, che, magari, è l'unico in cui sanno fare.
Cosa devi fare tu?
Sbagliare scelta universitaria e accorgersene subito è ammissibile, ora però segui il tuo istinto e "vai dove ti porta il cuore"!
Sono convinta che solo una materia che ci appassiona possa motivarci e tenerci lì incollati ai libri.
Martina nella vita devi impegnarti e comprendere cosa ti piace e cosa vuoi fare, poi trovare la forza per farlo!
No a pause sabbatiche, riflessioni inconcludenti e tempo perso.
Spero averti fatto riflettere.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7046 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte