Scegliere tra la carriera e l'amore?

Inviata da Marco Fasano · 23 giu 2015 Terapia di coppia

Inseguire i propri sogni di carriera professionale che mi porteranno sicuramente lontano dalla mia terra oppure accontentarsi nel lavoro e scegliere di farsi una famiglia con una donna che non vuole spostarsi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 GIU 2015

Ecco un dubbio amletico espresso con chiarezza analitica!
Le due cose non vanno tanto d'accordo, c'è bisogno di maggior elaborazione di entrambe i livelli (cioè sia del dubbio amletico che della chiarezza analitica).
In realtà non sono due cose che assolutamente si escludono solo, nello specifico, sembrano escludersi e questo soprattutto se si vedono nella contrapposizione netta che hanno al momento.
Si comprende che tu le vuoi entrambe e le vorresti pure nello stesso tempo!
Ammorbidire un po' la cosa? Pensarle in successione? Aprire compromessi utili, spazi di interferenza tra i due poli, qualche soluzione creativa? Passaggi a metà strada?
Se vi amate non ha senso porre out out "ghigliottinanti" sogni di entrambe.
Ci sono tante forme di carriera e tante forme di famiglia possibili.
Non accontentarsi solo di ciò che è proposto come ovvio.
Marco forse ho detto cose che valuterai sterili.
Pensavo a riflessioni diverse, pensavo a ponti!
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7226 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2015

Caro Marco, credo che sia importante parlarne nella coppia e valutare insieme i pro e i contro di ogni pissibile scelta, cercando si capire se si è disposti a fare dei sacrifici e/o delle rinunce da entrambe le parti. Bisogna essere rispettosi dell altro e nello stesso tempo pensare anche a sé perché un sano egoismo non guasta!
Se avete voglia di parlarne insieme a me sono a vostra disposizione.
Dott.ssa Scalia

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2015

Purtroppo spesso nella vita i nostri desideri non si riescono a realizzare tutti insieme e ci si trova di fronte a un bivio, o si va a destra oppure a sinistra. In alcuni casi si possono trovare dei compromessi, delle vie di mezzo o fare prima una cosa e poi l'altra. Credo che considerare tutto ciò come naturale forse toglie un po' di ansia e di peso alla scelta. È normale ritrovarsi a scegliere. Realisticamente penso sia così nella vita e, visto da un altro punto di vista, ciò rende anche importanti le cose: se tutto fosse sempre immediatamente possibile, niente avrebbe più sapore. Certo tutto ciò comporta anche una fatica, ma una fatica umana è naturale, che è rappresentata dal scegliere e dal determinarsi, che apre e accoglie alcune strade e ne accantona altre. Scegliere dice di noi, di quello che siamo. L'importante è guardarsi dentro, mettere le alternative su una bilancia e partire da noi. In questo modo di sicuro non si apre la porta a dei rimpianti futuri.

D.ssa Cristina Crippa Psicologo a Bussero

1 Risposta

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2015

Caro Marco,
sembrerebbe che l'amore e l'interesse per l'altra persona siano non sufficienti a far decidere, né lei Marco, né la sua compagna.
La ragazza non è disposta a seguirla e lei non abbastanza motivato da scegliere di restare. la decisione sarà la conseguenza di questa valutazione, se si troverà d'accordo con me.
Auguri, qualsiasi strada deciderà di prendere

Dott.ssa Torti Elisabetta Katia Psicologo a Sampierdarena

25 Risposte

47 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GIU 2015

La risposta è solo dentro ciascuno di noi, Marco.
Nessuno sa se è quella giusta, ma qualche spinta interiore preme più per una delle due scelte. Con il tempo non è detto che poi non si realizzi anche l'altra, ma ora quale avverte maggiormente il bisogno di realizzare?
Si interroghi ancora Marco, valuti i pro ed i contro di entrambi.
Sta a lei poi decidere se seguire il cuore o la ragione.

Nel caso non riesca a farsi chiarezza, potrebbe intraprendere un percorso psicologico che la aiuti a capire meglio i suoi bisogni, le sue incertezze e le sue risorse personali.

Cari saluti.
Dott.ssa Annalisa Iovane

Dott.ssa Annalisa Iovane Psicologo a Roma

138 Risposte

112 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GIU 2015

Salve,
come in ognuno di noi, la priorità va data alla libertà di dare la precedenza alle proprie motivazioni e pertanto il tuo dubbio dovrebbe essere liquidato a priori. Tra la libertà di inseguire le tue attitudini ed ambizioni e l'immagine di una donna che te la toglie....a te la scelta!
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

671 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 GIU 2015

Buongiorno Marco,

La sua domanda esprime un dubbio la cui risposta spetta a lei. Spesso nel percorso di vita e di crescita ci si trova di fronte a dei bivi cosi come mi sembra di capire sia quello in cui si trova: lavoro/carriera o famiglia.

Da quanto scrive sembra essere una scelta netta pertanto credo sia importante, da parte sua, analizzare i costi e i benefici di ciascuna delle due prospettive al fine di poter scegliere quella migliore per lei.
Se fantastica di aver già preso una decisione, cosa potrebbe rimpiangere? e ancora cosa invece sarebbe per lei fonte di serenità interiore e soddisfazione?
Spesso quando abbiamo un dubbio che ci attanaglia possediamo già una risposta dentro di noi. Nella misura in cui facciamo fatica a scegliere, probabilmente, ciò implica un altro aspetto della nostra personalità che sarebbe interessante indagare.

Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

80 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2015

Caro Marco,
dalla sintesi del tuo messaggio si legge il tuo bisogno di avere una risposta chiara al tuo dubbio. L'indecisione rende confusi e fa stare nell'incertezza, qualche volta stimolando ansia e sfiducia nelle proprie capacità di scelta.

Naturalmente non è possibile scegliere al posto tuo ed è importante che tu valuti i tuoi pro e i tuoi contro. Non sempre scegliere implica perdere del tutto le altre alternative. Vaglia bene se vi siano possibilità di compromesso e condividi i tuoi pensieri ed emozioni con la persona che vorresti al tuo fianco.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2015

Caro Marco,
è una scelta molto particolare... pondera ciò che per te è prioritario, io sono del parere che accontentarsi non fa altro che reprimere un desiderio che prima o poi si farà risentire, ma solo tu puoi sapere quanto le due cose siano importanti e quale delle due in questo momento ha priorità per te.

Ti auguro una buona vita,
Dr.ssa Ilaria Terrone

Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Psicologo a Bari

160 Risposte

235 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2015

Ciao Marco,
un uomo non realizzato che rinuncia alla propria carriera professionale per volere di una compagna, un domani potrebbe sentirsi frustrato e rovinare anche questo rapporto.
C'è un tempo per tutto, alle volte allontanarsi non fa sempre male serve a conoscersi meglio e capire se il rapporto può andare oltre.
Lei non si vuole spostare perché lavora (per cui sarebbe lei a dover rinunciare alle sue ambizioni?)? Perché la famiglia di origine lo impedisce? Perché ha la sua "ona di comfort" e la spaventa allontanarsi?

E tu invece come immagini la tua vita sia con lei che senza di lei "lontano dalla tua terra"?

Le scelte emotive non possono sempre essere razionali e a volte davvero da solo l'amore non basta a tenere in piedi un rapporto anche se, a torto spesso e ingenuamente, in nome di questo sentimento sembra che dobbiamo tutti diventare martiri e rinunciare a noi stessi in suo nome...e te lo dice una che nel sentimento e nella coppia crede tantissimo.

Però per voi cosa significa amare? stare in coppia? Rispettare le ambizioni e i desideri dell'altro? Prima di una coppia si è individui...
Parla molto con lei e cerca di capire queste cose, e se potete affrontare una separazione, perché dettata da realizzazione professionale e non da "poco amore o interesse" verso l'altro, ma purtroppo spesso è difficile tenere "separate" le cose e si tende a confonderle.
Un caro saluto

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

233 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2015

Caro Marco, poni una domanda molto complessa sulla quale diventa difficile riflettere non avendo altre informazioni relative alla tua situazione lavorativa e affettiva. Bisognerebbe capire quali sono le tue priorità, quanto è importante per te la carriera lavorativa e quanto l'idea di realizzarti sul fronte famigliare e se non si possono coniugare entrambe le cose. In attesa di ulteriori info ti auguro una buona giornata.

Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa-Psicoterapeuta Psicologo a Moncalieri

147 Risposte

149 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2015

Caro Marco,
con così poche informazioni è molto difficile poterti dare un piccolo aiuto virtuale.
Quanti anni hai? Da quanto sei fidanzato? Perchè tali desideri sono inconciliabili?
Ti sarei grata se ci volessi fornire maggiori informazioni.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Torino

159 Risposte

329 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95400

Risposte