Scegliere il proprio futuro

Inviata da M. il 22 giu 2018 Autorealizzazione e orientamiento personale

Buongiorno.
Sono una ragazza di 20 anni completamente indecisa sul futuro. Due anni fa mi sono diplomata con il massimo dei voti presso una scuola superiore ad indirizzo tecnico. I cinque anni di scuola sono stati molto pesanti in quanto non avendo delle buone basi dalle scuole medie, ho dovuto recuperare tutte le nozioni che non avevo acquisito. Questa corsa disperata mi ha portato ad avere ottimi voti ma ha causato tanta ansia, paura di non essere all'altezza, ma sopratutto una fobia per la matematica e la fisica.
Anche se non del tutto convinta, dopo il diploma ho iniziato l'università dove ahimè, tra le materie di studio erano presenti anche matematica e fisica. Ho frequentato per un mese e poi mi sono ritirata perchè mi sentivo completamente smarrita ( anche perchè ero in una città diversa),non a mio agio, ansiosa e terrorizzata da quelle materie a me ostiche.
Da quel momento è iniziato il declino: non studiavo e il lavoro non si trovava. Ho iniziato a stare sempre chiusa in casa e sentirmi depressa. Dopo un anno e mezzo di vagabondaggio ho trovato lavoro come babysitter, che svolgo tuttora, anche se in quest'ultimo anno ho maturato l'idea di tornare a studiare.
Il problema è che sono indecisa tra due facoltà: la prima (di tipo umanistico) è considerata poco seria e con pochi sbocchi, l'altra prevede anche lo studio della fisica e della matematica... Sono quindi molto confusa e combattuta tra queste due scelte; più ci penso più mi sembra di confondermi e quando mi decido per una delle due, iniziano a venirmi dubbi se sia o meno la scelta giusta. Il mio problema è che sembra non esista una facoltà giusta per me nel senso che se mi piacciono le materie, non sono convinta degli sbocchi che mi potrà offrire e viceversa.
Ho sempre visto la mia famiglia faticare per arrivare a fine mese, quindi quando penso al mio futuro, mi viene l'ansia perchè non vorrei ridurmi come loro (dal punto di vista economico). A volte penso talmente tanto che sento la testa che mi gira e mi sento impazzire.
E' normale questa mia costante indecisione? Come capire quello che si vuole veramente nella vita?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara M., se per un attimo mettessi da parte le tue difficoltà in matematica e le tue paure in merito al futuro economico cosa sceglieresti? come ti vedi da qui a 10 anni? quali sono le attività che ti piacerebbe svolgere nella tua vita? in che ambiti ti muoveresti se non ci fosse la crisi e tu fossi in grado di affrontare con successo tutti gli esami universitari? quando scegliamo, andiamo a "rinunciare" inevitabilmente a qualcos'altro, ma se ci focalizziamo su ciò che di produttivo e positivo c'è nella nostra scelta l'approccio cambia un pochino. Non posso chiaramente dirti io cosa scegliere, ma posso dirti che hai tutte le carte in regola per fare ciò che ti piace. Prova a fermarti un attimo e ascoltati nel profondo: cosa sceglieresti di getto? appena visualizzi la tua scelta impara giorno dopo giorno a fidarti di te stessa e del fatto che puoi riuscire. Se senti confusione e difficoltà eccessive considera l'idea di avvalerti della consulenza di uno Psicologo in modo da lavorare sulle tue risorse per fronteggiare questa scelta di vita.
Auguri, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

224 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

M. prova a spegnere la testa e sentire il tuo cuore e quello che senti davvero. Scegliere qualcosa che piace che interessa dove intravvedi il futuro é importante. Il guadagnare più o meno tanti soldi dipende da una quantità di fattori e normalmente fare qlcosa che interessa davvero porta a una maggiore soddisfazione. Ma occorre comprendere Chi sei davvero cosi da poter scegliere davvero chi vuoi diventare. Sono a disposizione per informazioni. Buona giornata

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

171 Risposte

53 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno M,
come lei dice ha già affrontato un percorso scolastico alle superiori, dove ha dovuto impegnarsi molto per ottenere buoni risultati.
Ora la facoltà universitaria le pone nuovi ostacoli, sia per queste due materie a lei ostiche, sia per un nuovo ambiente in cui inserirsi.
Forse dovrebbe pensare a ciò che le piace veramente, quali sono i suoi interessi e le sue attitudini, tralasciando per il momento i futuri sbocchi professionali, che mi pare di capire aumentano il suo stato d'ansia.
Valuti l'opportunità di essere aiutata nella scelta, rivolgendosi ad un professionista di orientamento scolastico professionale, che la supporti ad individuare le sue risorse e e sviluppare una sua progettualità.
I miei migliori auguri!
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno M.
Riprendo una frase..... A volte penso talmente tanto che sento la testa che mi gira e mi sento impazzire..... Leggendo la sua lettera ho avuto anche la testa che dopo un po' girava.... quindi si lei ha ragione..... se sta semplicemente da sola nel continuo pensare si infila in un labirinto senza vie di uscita e difficilmente riuscirà a prendere una decisione.
A volte bisogna prima fermarsi... e rallentare questo vorticare. Una consulenza le sarebbe di sicuro giovamento così come un lavoro di radicamento, esercizi bioenergetici, yoga ma anche altri tipi di movimento che la portino più in contatto con il corpo, e la aiutino a staccare un po' dalla mente.
Resto a sua disposizione
Laura Gaido

Dott.ssa Laura Gaido Psicologo a Grugliasco

52 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno M,
lei descrive una condizione che è sicuramente comune, e ancor di più è comprensibile. Le vorrei dare due certezze in questa mail. La prima è che nessuno può fornirle la risposta giusta per lei. La seconda è che qualunque scelta lei farà, si dovrà assumere dei rischi, come per tutte le scelte di vita. Ora, deciso che chi dovrà prendere la decisione è lei, e deciso anche che sarà comunque una scelta rischiosa (e le possibilità da lei delineate, fra le quali scegliere, sono tre: continuare a fare il mestiere che sta facendo, iscriversi al corso di laurea umanistico, iscriversi al corso di laurea scientifico) diventa importante capire quali sono le cose più importanti per lei e scegliere, di conseguenza, per cosa rischiare.
Io ritengo che anche un breve percorso di consulenza possa giovarle molto, potrebbe calmare un po' la mente con uno psicologo che la aiuti a tirare le fila dei suoi obiettivi e dei suoi timori e, magari, anche a considerare qualche soluzione per i suoi timori (un ausilio per lo studio della matematica in un caso, oppure la valutazione di sbocchi professionali alternativi nell'altro).
In bocca al lupo,

Dott. Paolo Zandomeneghi

Dott. Paolo Zandomeneghi Psicologo a Rovereto

51 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77350

Risposte