Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

scegleire tra due donne

Inviata da Filippo · 18 dic 2017 Terapia di coppia

Buongiorno, vi illustro la mia situazione. Sono separato da un anno e mezzo e ho due figli piccoli, 4 e 7 anni. Mi sono separato perché mi sono innamorato di un'altra donna e non volevo perderla. Decidere di separarmi è stato difficilissimo e la separazione non è stato come chiudere capitolo ma un prendere tempo per valutare meglio. A distanza di tempo però mi ritrovo nella stessa situazione di indecisione. Il rapporto con l'altra donna si è interrotto dopo qualche mese per i miei evidenti problemi a superare i sensi di colpa e così ho intensificato il rapporto con la mia ex moglie, ma al momento di decidere se tornare insieme temporeggio e l'altra persona si è riavvicinata e così sono nuovamente nella stessa situazione. Entrambe hanno qualcosa che mi piace e ho la paura di perderle, di fare la scelta sbagliata, così continuo a tenere aperte entrambe le opzioni senza però mai scegliere e questo mi impedisce di investire su un rapporto, è una vita nel mezzo. Il rapporto con la mia ex moglie è sereno, mi piace parlare con lei e passare del tempo tutti e quattro, li sento come la mia famiglia, ma sono poco attratto, il rapporto con l'altra persona (che conosco ormai da 4/5 anni) è passionale, coinvolgente, intimo, sono molto attratto.
Ho seguito dei percorsi terapeutici individuali, ma senza grandi risultati, e adesso sono molto in difficoltà, per cui avrei bisogno di un vostro consiglio (capisco che non potete dirmi chi scegliere, ma spero che possiate aiutarmi a riflettere nel modo più giusto) o di qualche spunto di riflessione per evitare di continuare a rimanere intrappolato.
Ogni volta che faccio un passo, in qualsiasi direzione, lo rimetto subito in discussione e torno indietro.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 DIC 2017

Gentile Filippo,
lei dice che la difficoltà di scegliere tra le due opzioni (cioè tra le due donne) le impedisce di investire su un rapporto ma in realtà lei ha già fatto un grosso investimento sul primo rapporto tant'è che ha due figli di 7 e 4 anni.
Ora però rischia, come in un'operazione bancaria sbagliata, di non raccogliere alcun frutto dall'investimento fatto e, trattandosi di figli e non di denaro, le conseguenze potrebbero essere davvero dolorose.
Lei dice anche di aver seguito dei percorsi terapeutici individuali senza trarne beneficio ma non dà alcuna informazione su di essi riguardo al tipo e alla durata.
Sappia che un percorso terapeutico che si rispetti dovrebbe avere la durata di almeno un anno.
Pertanto, la invito ad avvalersi di un supporto psicologico adeguato, preferibilmente come psicoterapia di coppia, per risanare e recuperare il suo equilibrio psicologico, il suo matrimonio e la sua famiglia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6838 Risposte

19092 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 DIC 2017

Buongiorno Filippo,
da quello che scrive, seppur non sia possibile avere un quadro chiaro e dettagliato della sua situazione, emerge un grande senso di indecisione da lei apertamente riconosciuto che sta accompagnando la sua vita tenendola in bilico tra le due situazioni. Lei ha scritto, seppur non entrando nel dettaglio, di aver già seguito dei percorsi terapeutici, sarebbe dunque importante comprendere meglio come queste terapie si siano svolte e il perché non le siano state d’aiuto.
In questa sede non è possibile a mio parere affrontare la complessità della situazione, tuttavia l’unica cosa su cui la inviterei a riflettere è il perché si sente intrappolato in questa dinamica. Più che sulla scelta di una delle due donne, come rimarca nel titolo della sua domanda, dovrebbe, a mio parere, focalizzarsi fortemente su di sé: ciò che deve scegliere non è solamente una delle due donne con i pregi e difetti che le rispettive relazioni comportano, ma il suo benessere. Così potrà essere sincero non solo con se stesso, ma anche con le persone coinvolte.
La inviterei quindi, se è realmente disposto a lavorare sulla sua persona, a rivolgersi nuovamente ad uno Psicoterapeuta della sua zona, con l’augurio di poter scavare più a fondo dentro di sé, al fine di ascoltarsi realmente e riconoscere ciò che potrebbe essere il suo bene.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1118 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82150

Risposte