Scatti di rabbia infantili

Inviata da milena · 29 giu 2012 Psicologia infantile

mio figlio ha 10 anni e spesso ha scatti di rabbia per delle sciocchezze, a scuola disturba in continuazione e non riesce a stare fermo e risponde alle maestre, quando ha degli scatti di rabbia a scuola prova a scappare. Come devo comportarmi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 LUG 2012

Buongiorno Milena,
fare una diagnosi con queste informazioni non è possibile e, comunque, on line sarebbe davvero riduttivo soprattutto quando si tratta di bambini. Ciò che mi sento di dirle è che suo figlio sta esprimendo un malessere: accolga la sua rabbia e si rivolga ad uno psicoterapeuta dell'età evolutiva che, grazie alla sua specifica preparazione, sarà in grado di consigliarla al meglio.
Un caro saluto
dr.ssa Alessia Serra

Dott.ssa Alessia Serra Psicologo a Santa Maria delle Mole

76 Risposte

53 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 LUG 2012

Gentile signora, provi a contattare uno psicologo il quale osservando ed intervistando il bambino, cercerà di capire il perchè di questo atteggiamento!
Cordiali saluti!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Salve Milena,
i bambini spesso esprimono attraverso il corpo e i comportamenti quello che non riescono ad esprimere a parole. Occorre quindi comprendere cosa sta dicendo suo figlio attraverso questi scatti di rabbia, ma per farlo bisogna allargare lo sguardo e capire meglio molte cose: se il comportamento di cui parla va avanti da molto tempo o è una reazione nuova; se ci sono state situazioni che possono essere collegate a tale comportamento, quali reazioni provoca da parte di familiari, insegnanti, bambini... Credo sia importante che lei e suo marito andiate a parlare di persona con uno psicoterapeuta che si occupa di bambini, in modo da poter dare un senso a quello che suo figlio cerca di esprimere.
Cordiali Saluti
Dr.ssa Alfonsina Pica, psicologa e psicoetapeuta

Dott.ssa Alfonsina Pica Psicologo a San Miniato

102 Risposte

84 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Buongiorno gentile Milena,
nella sua richiesta ci sono davvero pochi elementi ed è riduttivo oltre che non rispettoso esprimersi in merito. Non credo che le farebbe piacere se si esprimessero su di lei con poche parole nello stesso modo in cui lei si esprime nei confronti di suo figlio... Forse questo modo carente di comunicare è simile a quello che c'è tra lei e suo figlio? Da qui possiamo solo orientare, le consiglio vivamente di rivolgersi con fiducia ad uno Psicologo Psicoterapeuta che l'aiuterà anche a sviluppare un'efficace comunicazione.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Cara milena, sono tante le domande che mi verrebbe da porle. Cosa dicono le maestre? Come va a scuola? Come e' la situazione a casa? Credo la cosa migliore sia rivolgervi ad uno psicoterapeuta infantile che vi aiuti a dare ascolto e comprensione al disagio che il vostro bambino sta manifestandovi. Provate a sentire anche cosa vi consiglia il vostro pediatra. Io lavoro su Verona. Se doveste avere qualche domanda non esitate a contattarmi. I miei migliori auguri. Saluti.

Dott.ssa Cecilia Cimetti Psicologo a Verona

131 Risposte

143 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Gent.le Milena,
a riguardo, cosa dicono gli insegnanti? A casa ha questo tipo di comportamento? In relazione a quali eventi o situazioni? Forse , con un linguaggio semplice e comprensivo, parlargli con calma e dirgli che ha osservato questo che succede e come può aiutarlo, potrebbe essere utile. A volte i bambini e ragazzi sono più diretti di come li pensiamo. siamo noi adulti a rimurginare su come fare e intanto le cose succedono! Potreste parlarne tutti insieme, con il papà. Dategli tempo di pensare, comunicare, non pretendete una celere risposta per la sensazione vostra di impotenza. forse suo figlio sta esprimendo rabbia per qualche situazione che sta accadendo attorno a lui o la percepisce sottilmente. Potrebbe esservi utile una consulenza, dei colloqui con uno psicoterapeuta infantile, che potrà osservare e valutare la situazione con attenzione e consigliarvi sul da farsi. Date voce alla rabbia del vostro bimbo (ormai grandicello direi!). Non perdete tempo. Lui aspetta solo questo!
cordialissimi saluti

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Da quello che scrivi, io come esperta di età evolutiva, soprattutto in ambito scolastico, ritengo di fondamentale importanza che tu ne parli dapprima con le insegnanti quindi presentare la cosa allo psicologo/a scolastico al fine di arrivare ad individuare la causa dei comportamenti del bambino. Sono comunque a disposizione per eventuali chiarimenti.
Dottssa Carla Panno psicologa-psicoterapeuta di Milano

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Buongiorno
A mio parere (preciso comunque che non sono una psicoterapeuta che si occupa dell'infanzia), la prima cosa importante da fare sarebbe che lei e suo marito vi recaste da uno psicoterapeuta e spiegaste molto bene la situazione attuale e come si è creata questa situazione.
Bisogna considerare tante cose e capire tante cose sia del bambino, sia di voi due, sia della situazione familiare complessiva.
Indipendentemente dal comportamento del bambino (ragazzino) di sicuro, avere degli elementi di "lettura" complessiva del problema e capire, in base ad essi, "come" comportarsi è fondamentale....forse andava fatto già prima.
Ricordo che lo psicologo o psicoterapeuta non andrebbero sempre consultati sempre quando le situazioni "precipitano" ma magari anche prima e con grande fiducia sapendo che si tratta di specialisti che possono realmente fare molto!
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana ceccucci Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7044 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

signora è opportuno che lei parli con suo figlio e cerchi di capire da cosasono elicitati questi atteggiamenti, poi si rivolga ad uno psicologo, per altre informazioni può contattarmi, cordialmente dott.ssa eva scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

Cara Milena,
innanzitutto credo sia importante sapere se suo figlio si è comportato in modo simile anche in passato, oppure se invece tali comportamento sono subentrati solo ora; bisognerebbe indagare se suo figlio sta attraversando un periodo diverso dagli altri, per lui più significativo o più difficile da riuscire a gestire. Spesso i bambii rsipondono a situazioni per loro difficoltose attraverso comportamenti diversi e amplificati, in modo da richiamare la giusta attenzione ad una loro sofferenza psicologica.
Suo figlio ha cambiato maestra, classe, scuola, casa? Sono cambiate alcune organizzazioni familiari o scolastiche? Provi ad interrogarsi su tali quesiti, e se vuole non esiti a contattarmi per ulteriori approfondimenti.
Cordialmente.
Dott.ssa Marianna Vallone. Roma.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2012

credo che sia fondamentale parlare con suo figlio, ascoltarlo e cercare di comprendere cosa lo fa comportare in questo modo, se eventualmente desidera chiedermi altro non esiti a contattarmi, dott,ssa eva scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte