SARO' OSSESSIONATA?

Inviata da Lucia cartelli il 10 set 2019 3 Risposte

Salve a tutti mi chiamo Lucia ed ho 20anni,non valutatemi in base all'età perchè ne ho passate veramente ma veramente tante.Allora vi dirò le cose più importanti,mi son chiusa in comunità per ben 2 volte,con mia madre "ormai la chiamo solo per nome" abbiamo avuto sempre un pessimo rapporto,non la odio,ma preferirei non averla come madre.Uscii di comunità e andai ad abitare da lei a casa del suo compagno "non ho altri parenti".Dopo un pò mi son fatta fidanzata con un ragazzo che conoscevo da quand'ero piccola,quando ci fecimo fidanzati io avevo 17 anni e lui 24. Il mio primo amore,abbiamo vissuto una storia davvero molto viva,passionale,alti e bassi ma sempre insieme.Nel mentre i rapporti con sta madre andava di male in peggio,fin ad arrivare al punto che dovevo lavorare per comprarmi il cibo,l'abbonamento per la scuola e ,vestiti ecc...ma non ci arrivavo proprio..lavoravo mattina come commessa in un panificio,il pomeriggio come promoter fin le 19:00 e poi dalle 23:00 in poi andavo al panificio ad aiutare nell'impastare,poi quel panificio fallì ed io incominciai a lavorare come cameriera in un posto lontano "per fortuna altre 2 ragazze e un pizzaiolo erano del mio stesso paese e andavo con loro" dalle 16:00 del pomeriggio fin le 3:00 del mattino per €30,00 al gg. Nonostante ciò lei non mi domandava mai come fosse andata la giornata,con chi andavo a lavoro,se avevo mangiato,a che ors tornavo..ma vabbè,pazienza. Fin quando per rabbia o non so cosa,presi i dati della carta del suo compagno e iniziai a comprare online vestiti,e oggetti vari "non cavolate". Dopo un bruttissimo litigio,ma veramente brutto,il mio ragazzo mi ospitò a casa dei suoi e non smetterò mai di ringraziarli per ciò,ho vissuto lì per un anno circa,poi di punto in bianco quello si accorse dei soldi e giustamente voleva denunciarmi,ebbè gli dissi fallo pure,il mio ragazzo si mise in mezzo e pagò tutto lui :( .... Tolto questo debito a lui lo trasferirono ad augusta a lavorare,e dopo un paio di mesi iniziammo a cercare casa per poi trasferirici la. Inutile dire che mi sentivo realizzata,mi sentivo donna,mi sentivo bene,vivevo bene!!! Fin quando iniziai ad avvertire uno strano cambiamento in me,iniziai a soffirire di beange eating,e questo portò molta insicurezza in me,e la coppia andrò a sgretolarsi...fin quando lui mi disse chiaramente che il sentimento era cambiato e che non ero "più attraente". Dopo ciò presi le mie cose e mi riportò da mia madre e lui se ne ritornò dai suoi genitori.Da lì io ancora non riuscivo ancora a realizzare,cioè per colpa mia tutto era finito.Inutile dire che i primi gg lo contattavo sempre cercavo di fare la dura ma senza successo.Tramite una sua amica che mi mandò gli screen dove lui si confidò dove gli disse che era felice,visitava molti posti nuovi,io ero troppo ossessiva gelosa,ero così ero colà,fin quando boom disse una cosa che mi portò all'istinto proprio di farla finita.Davvero.
Gli confidò che nel primo periodo che mi aveva mollato,gli era passato per la mente di provarci con una sua collega,21 anni,figlia di papà,ma non ha mai fatto nulla perchè lei è impegnata da 6 anni,c'è da dire che è na bellissima tipa ha anche partecipato a miss mondo. Comunque,da lì in poi calò il buio,un silenzio tombale da parte mia...ebbene dopo 2 settimane si fece vivo,mi chiese come stessi.Parlando parlando ci incontrammo,mi abbracciò e dopo un pò mi disse "mamma mia quanto sei cambiata,che fà ti dovevo lasciare per farti dare una svegliata"... ERO CAMBIATA PERCHÈ AVEVO INIZIATO DIETA E CURARE LA TIROIDE.Da quella volta abbiamo ripreso nel vederci e sentirci,fin quando un giorno presi il discorso di questa "collega" e lui mi fà si è vero e mi di spiace,ma è stato un periodo di sconforto e quando parlo con lei mi trasmette serenità. Ed io gli domandai "se lei non fosse stata fidanzata ci avresti provato?" e lui mi fà "può essere,lo so potevo risultare stupido,ma se devo dirti la verità si ci avrei provato penso.
I giorni passavano e in lui non vedevo più il viso di una volta,l'entusiasmo non c'era più,lo vedevo cupo...fin quando ieri sera gli ho parlato chiaro e tondo,gli ho detto che non riesco a digerire quel fatto della collega,non ti vedo più come prima,ti vedo cupo,triste e mi fà male questa cosa,ma soprattutto il fatto che tu non riesca più ad immaginare un futuro con me la dice lunga ed io non voglio stare con un uomo così.Lui è stato molto sincero,mi ha detto che si sente internamente cambiato,si sente sempre più insensibile verso tutto il resto del mondo,che gli dispiace tanto ma ha paura anche lui di questo suo cambiamento,continuando mi dice che ha bisogno di me.Poi mi fa,capisco la tua mancanza di fiducia,io a posto tuo non saprei cosa fare e ti capisco...però mi spiace è capitato è stato un periodo ma è passato...ma siamo qua. Poi se tu vuoi lasciarmi ma non hai il coraggio o non ci riesci lo dico io di lasciarci a posto tuo. Ed io gli dissi che vorrei provarci fino all'ultimo.
IN REALTÀ PARLANDO CON VOI,SONO MOLTO CONFUSA LO AMO DA IMPAZZIRE MA NEL MENTRE SOFFRO,FORSE MI MANCA IL VECCHIO LUI? OPPURE SOFFRO DI DIPENDENZA SUA? La serata stava per concludersi e l'ultima frase di quel discorso è stata "Ci siamo chiariti,più di così non si può,siamo stati sinceri,almeno lo spero,continuiamo ricominciando da capo senza mettere di mezzo il passato? E lui mi fa "Sei sicura di voler stare con un tipo come me? Se sei sicura,possiamo continuare,ma se dovesse succedere che ricadiamo per l'ennesima volta in questo discorso è meglio tagliare tutto". Son d'accordo con lui. Ma vivi sempre con la paura che lui da un giorno all'altro mi viene a dire NUOVAMENTE finiamola qua. Tutti viviamo con questa paura,ma io in un modo strano che mi avvolge e che mi spezza. Non voglio perderlo,ma ho paura...

amore

Miglior risposta

Gentile Lucia,
dispiace molto ascoltare storie di infanzia e adolescenza come la sua, segnate dalla carenza di quelle buone cure parentali che tutti dovrebbero avere.
E' auspicabile perciò che almeno le due esperienze in Comunità le abbiano lasciato qualcosa di positivo anche se il furto sulla carta di credito del compagno di sua madre e soprattutto il cambiamento negativo che l'ha portata al binge eating in quel periodo della sua vita che doveva essere felice dimostra che purtroppo non è riuscita ancora a recuperare la normalità.
Fortunatamente sembra poi che sia migliorata ma il rischio di ricadere nel baratro è sempre molto alto perchè lei è ancora abbastanza fragile.
Pertanto, per ridurre al minimo tale rischio di ricaduta e per acquisire stabilità in questa relazione è consigliabile un adeguato percorso di psicoterapia individuale o, meglio ancora, di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno Licia,

credo sia davvero difficile investire in modo positivo e sereno sulle relazioni attuali (con gli altri ma anche con noi stessi) quando non abbiamo potuto sperimantare fiducia e protezione nelle relazioni primarie. Credo lei abbia già fatto molta strada da sola e sia una persona con molte risorse: si è data da fare e si è arrangiata quando altri avrebbero dovuto prendersi cura di lei. E' probabilmente una persona molto sensibile al rifiuto e all'abbandono proprio alla luce della sua storia passata. Non permetta però che un inizio "difficile" le condizioni il resto della sua vita. Credo che una relazione terapeutica potrebbe aiutarla a fare un po' di ordine dentro di Sè e a trovare nuovi equilibri con se' stessa e con gli altri. Forse anche il suo ragazzo sta vivendo un momento di confusione e difficoltà. Cercare l'aiuto di un professionista a volte è un atto di grande coraggio che inizialmente spaventa ma può essere davvero fondamentale per risolvere un momento di crisi.
Le faccio i migliori auguri
dott.ssa M. Cadoni

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 SET 2019

Logo Dott.ssa Margherita Cadoni Dott.ssa Margherita Cadoni

12 Risposte

5 voti positivi

Salve Lucia, venti anni o quaranta quello che ha valore è la sua difficoltà che la spinge a scrivere. Mentre si è capaci di gestire difficoltà materiali della vita come ha fatto lei, questo non nega la presenza di una componente affettiva che è in profonda ricerca di poter dipendere affettivamente. Non la legga in maniera critica la dipendenza, perché è proprio la difficoltà di permettersi anche di dipendere, appoggiarsi, chiedere vicinanza che può creare delle sintomatologie di "dipendenza", come dipendenza da sostanza o da cibo. Se sente il desiderio che qualcuno si prenda cura di lei va bene, se questo desiderio viene frustrato o sente la minaccia che possa essere frustrato chiaramente scatta in lei una profonda ansia. Ha dovuto badare a se stessa, ha avuto necessità di poggiarsi ad una comunità ed anche quando era in relazione serena con il suo ragazzo in qualche modo non è riuscita a viverla con una profonda soddisfazione ed il binge eating ne è il campanello d'allarme. In questo modo il suo bisogno di dipendenza frustrato è diventato un problema nella coppia che ha fatto sì che il suo ragazzo la lasciasse. Le sue dinamiche emotive hanno causato una difficoltà nella sua vita. La sensazione è che mentre si mostra con una certa indipendenza non si permette a pieno di lasciarsi andare ad una fiducia. C'è una parte molto fragile in lei, mi dica di dov'è, magari potrei consigliarle qualcuno che possa darle una mano a risolvere le sue difficoltà emotive.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2019

Logo Dott. Andrea Caso Dott. Andrea Caso

9 Risposte

8 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Perché sono ossessionata da sensi di colpa verso il mio uomo?

1 Risposta, Ultima risposta il 11 Giugno 2019

Sono ossessionato dalla mia ex e adesso è diventata la mia amante

3 Risposte, Ultima risposta il 13 Maggio 2016

Il mio ex e la nuova....

3 Risposte, Ultima risposta il 21 Aprile 2017

Istinto materno

5 Risposte, Ultima risposta il 16 Maggio 2017

Perché non riesco a staccarmi

2 Risposte, Ultima risposta il 06 Dicembre 2016

Terrore della morte

3 Risposte, Ultima risposta il 10 Agosto 2016

Una singolare storia ossessiva tra un ragazzo e una ragazza

1 Risposta, Ultima risposta il 08 Settembre 2018