Salve, è normale che mi senta in colpa per ogni cosa, sopratutto cose futili?

Inviata da Serena. 13 apr 2018 1 Risposta  · Psicologia risorse umane e lavoro

Ad esempio: oggi dovevo uscire a fare spesa, o meglio volevo uscire per staccare un po dallo studio; alla fine, però, non sono più uscita e per questo mi è scattato il solito senso di colpa. Ora, io mi chiedo :perché?. Io penso di avere paura di non avere più il coraggio di uscire.
Vorrei star più tranquilla, per ogni cosa mi viene il senso di colpa. Mi sento un peso sulle spalle, mi sento bloccata e non so come fare.

paura

Miglior risposta

Salve, è importate cercare di capire da dove nasce questo senso di colpa e a cosa le "serve" oggi. Capendone la funzione sarà più libera di fare le proprie scelte in autonomia e vivere in modo più genuino e tranquillo.
Secondo l'Analisi Transazionale, una delle teorie psicologiche alla quale faccio riferimento, ogni personalità può essere rappresentata da diversi “Stati dell’Io” che si esprimono in funzione delle circostanze. rovo a darne una descrizione sintetica:
Stato dell’Io Genitore: mi comporto, penso e sento utilizzando le modalità che ho appreso dalle figure genitoriali. Si suddivide in due stati: Genitore Affettivo e Genitore Normativo
Stato dell’Io Adulto: mi comporto, penso e sento dando risposte nel qui-ed-ora utilizzando tutte le capacità che ho acquisito da adulto. Il compito di questo Stato dell’Io è di elaborare ed immagazzinare le nuove informazioni sulla base dell'esperienza precedente
Stato dell’Io Bambino: mi comporto, penso e sento come facevo quando ero bambino. Si suddivide in diversi sottostati: Bambino Spontaneo, Bambino Sottomesso e Bambino Ribelle
Alla luce di questa teoria, possiamo rintracciare il senso di colpa nello Stato dell’Io Genitore. Per una personalità sana ed equilibrata abbiamo bisogno di tutti gli Stati dell’Io, se ad esempio, il nostro Bambino interiore è represso da uno Stato dell’Io Genitore molto severo, l’Adulto interiore avrà difficoltà di adattamento nella vita affettiva o anche in quella professionale, a prescindere dalle sue capacità cognitive ed organizzative. Per alleviare i sensi di colpa in pratica attraverso la terapia si lavorerà per diminuire l'impatto del genitore normativo alleandosi e rinforzando il genitore affettivo protettivo. Questa però è solo una ipotesi, seppur molto probabile, ma ogni caso è a se.
Le consiglio vivamente di prendere in considerazione l'idea di iniziare un percorso di psicoterapia per conoscersi sempre meglio e vivere più serenamente.
Spero di esserle stata di aiuto.
Dott.ssa Eleonora Carozza

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Perchè io e il mio ragazzo litighiamo per ogni cosa???

6 Risposte, Ultima risposta il 22 Gennaio 2016

Pianto frequente per futili motivi

1 Risposta, Ultima risposta il 06 Giugno 2018

Piango per ogni cosa...

4 Risposte, Ultima risposta il 22 Febbraio 2018

È normale? Cosa posso fare per me stessa?

2 Risposte, Ultima risposta il 07 Luglio 2019

Cosa fare? E' colpa mia?

2 Risposte, Ultima risposta il 06 Giugno 2017

È normale ciò che sento?

2 Risposte, Ultima risposta il 08 Agosto 2017

Riuscirò ad avere una vita sessuale normale?

9 Risposte, Ultima risposta il 01 Luglio 2017