Rivale in amore, odio verso un ragazzo

Inviata da Angelo · 23 mag 2017 Autostima

Salve,Tutto ebbe inizio 5 anni fa,verso la fine della scuola,conobbi una ragazza,l'aggiunsi sul social per conoscerla,a fine estate le chiesi di uscire,ma lei rispose no,quel no lo vissi in modo traumatico in quel periodo scoprì,che a lei piaceva un ragazzo non bello,il solo fatto di essere stato rifiutato mi faceva sentire male Dopo il suo no non ci risentimmo per 5 anni
Una sera andai al supermercato con mia madre,dopo 5 anni,ci rincontrammo,la riconobbi subito ma non so se per lei fu lo stesso
Notai che mi stava guardando,ma dopo mi resi conto che la ragazza che vendeva i libri era lei
decisi di andare giorni dopo,ma al posto suo c'era una collega,quella settimana avevo ansia,crisi di pianto
Dopo quel giorno,non riuscì più ad andare al mercato,avevo paura non sapevo se andare da lei,o no più il tempo passava più l'interesse per lei calava
a metà marzo,ero in auto con mia madre,passammo vicino al mercato,incrociai un'auto,guidava un ragazzo e c'era una ragazza,ma non riuscì a capire se fosse lei a fine aprile,decisi di riavvicinarmi,quando la vidi le mie paure svanirono,era carina,capì di averla idealizzata ma quando mi feci avanti,fu sostituita da un collega,credo che lei non mi interessi più
non ho dimenticato l'immagine di quel ragazzo,è molto dura ammetterlo ma ho iniziato ad avere complessi di inferiorità,rabbia,invidia nei confronti di lui
l'aspetto era un ragazzo normale,forse più grande di me,credo che la mia mente abbia proiettato su di lui delle mie mancanze
1 guidava un'auto mi ha dato l'idea che abbia indipendenza,forse lavora
2 sembrava più grande di me,mi ha fatto sentire indietro
3 stava con lei,mi ha dato l'idea che abbia esperienza
come mi vedo io?
ho 26 anni,ma sembra 21
d'aspetto sono normale,non ho auto,non lavoro,niente universita
non ho indipendenza e negli spostamenti devo sempre chiedere ai miei di darmi passaggi
il lavoro molte volte non lo cerco,non invio il cv perchè penso di non essere in grado di svolgere certi lavori,ho in programma di aprire un attività
ho poca esperienza con le ragazze,sono vergine,ho poco successo con le ragazze,molte volte non ci provavo sono sempre stato timido,insicuro,i pochi amici che ho sono più insicuri di me
il fatto che lei mi abbia respinto in passato,mi ha fatto credere di essere uno scarto,e vedere lui con lei,mi ha fatto credere è migliore di me,lo odio perchè non ha sofferto quanto ho sofferto io per lei
uscire di casa,fare attività,non è semplice,ogni volta ho ripenso a loro e nella mia testa ho paura:cosa sta facendo lei? è con lui?
ho deciso che voglio migliorare
non avendo soldi,ho iniziato ad allenarmi solo migliorando autostima
leggo libri,forum e video sul miglioramento,cambiando il mio modo di pensare,ottenendo risultati,mi sento più uomo,cerco di uscire dalla mia zona di comfort e di questo sono felice,anzi devo impegnarmi fino a quando non sarò soddisfatto

ma nonostante ci provi, ho sempre in testa quell'auto con quel tizio con lei.. mi sento piccolo e impotente, e tutto ciò mi fa provare rabbia. sto ottenendo dei risultati naturalmente, ci sono alti e bassi ovvio, ma questo pensiero ossessivo che ogni tanto mi martella in testa.. mi fa stare molto male, mi sono sentito indietro rispetto a lui, ad un ragazzo che non conosco

se potessi farei terapia, ma non posso permettermela economicamente

mi piacerebbe avere la vostra opinione su questa faccenda, come migliorare o che fare
grazie per la vostra gentile pazienza

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 MAG 2017

Salve gentile ragazzo in realtà attraverso il servizio pubblico e specificamente i consultori familiari quasi tutti riescono ad accedere ad un percorso di sostegno; ha fatto bene a darsi degli obiettivi e come dice lei ad uscire dalla sua zona di confort ma rimanendo sempre a casa e facendo tutto da solo è un po' un illusione il cambiamento; io penso che già il fatto di uscire di casa e cercare un servizio che possa aiutarla in cui dovrà confrontarsi con un professionista di persona l'aiuterà a sviluppare la sua indipendenza; si faccia coraggio vedrà tutto sta nel fare il primo passo poi il secondo sarà più semplice.
Dott.ssa Silvia Rotondi

Dott.ssa Silvia Rotondi Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Roma

125 Risposte

43 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAG 2017

Buongiorno Angelo,
lei descrive molto bene il suo disagio, i pensieri di scarsa fiducia nelle sue possibilità che la bloccano nella realizzazione di sè. Ha 26 anni, ma è evidente che non sta vivendo la sua età nella quale si è in pieno movimento per la costruzione del proprio futuro in ogni sua componente sociale, affettiva, lavorativa. Da qui deriva dall'ansia e la tristezza. Più che cercare aiuto sui forum dovrebbe realmente avviare un percorso individuale. Potrebbe provare a rivolgersi al medico di base per verificare se possa svolgere un percorso presso l'Asl. Potrebbe inoltre per quanto riguarda il lavoro cominciare a rivolgersi al centro per l'impiego della sua zona e verificare se esistono corsi di formazione professionale gratuita rivolti a giovani che possano agevolarne l'ingresso nel mondo del lavoro e aprirle nuove prospettive.
Cordialmente Dott.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

44 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84300

Risposte