Riuscirò ad essere tranquilla e serena?

Inviata da gruffalina · 4 nov 2018 Ansia

Salve, cercheró di essere breve, anche se di cose ce ne sarebbero....mi limito a dire che soffro di un grosso disagio interiore da quando dopo la nascita di mio figlio mi sono trasferita da mio marito, nella casa dove ha sempre vissuto, dove sotto vive sua madre e vicino gli zii e il fratello con la moglie ecc. che tutte. le domeniche si riuniscono come nelle classiche famiglie di una volta. Mi sono sempre sentita obbligata a partecipare costantemente a questi pranzi e cene domenicali...dove spesso mi sono anche sentita giudicata e presa in giro anche per come gestisco mio figlio, a volte pure in maniera pesante. La situazione seppure ho cercato di controllarla più che potevo, a volte anche prendendo mio figlio e andando via....mi sta sfuggendo di mano. Mio marito deve per forza stare con la famiglia e difficilmente riesco a portarlo via o coinvolgerlo in altre cose. Sono sempre stressata, piena di ansie e quasi attacchi di panico ogni volta che arriva la domenica!!! Siccome mio marito è molto legato e succube della situazione non so proprio più cosa fare!!! Spesso lui mi paragona a mia cognata e dice pure che lei è più rispettosa di me!!! Datemi dei consigli!!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 NOV 2018

Buongiorno sig.ra Gruffalina.
Quando una coppia è giovane (cioè si è costituita da poco tempo) necessita di trovare i suoi confini e la sua identità. Per questo motivo sarebbe opportuno che la coppia rimanesse per un po' di tempo slegata dalle famiglie d'origine che tendono ad influenzarla (anche se lo fanno in modo "innocente"). Ciò che Lei descrive è un forte disagio che Lei prova nei confronti della famiglia del marito. Descrive, inoltre, anche una certa incapacità di suo marito nel prendere le sue difese ed esserle complice. Sarebbe opportuno iniziare una terapia di coppia oppure che Lei si rivolgesse ad un terapeuta per fare un percorso individuale che la rinforzi e l'aiuti ad osservare questa situazione in modo diverso. Non esiti a contattarmi in privato, se questo la può aiutare
Cordialmente,
Dott.ssa AMR Masin, Psicologa-Psicoterapeuta

Dott.ssa Masin Anna Maria Rita Psicologo a Cerveteri

74 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2018

Buongiorno,
quella della convinvenza con un altro nucleo famigliare che non è il proprio ma quello di uno dei due partner è una situazione che spesso crea difficoltà e in cui il aprtner "ospite" diciamo così è molto spesso quello in maggiore difficoltà perchè si deve confrontare con un intero nucleo avvezzo alle stesse abitudini, alllo stesso linguaggio ecc., se questo è l'unico motivo dei dissapori innanzitutto provi la strada del dialogo con suo marito spiegando semplicemente quanto prova, se questa strada non è percorribile provi a chiedere alcune conulenze psicologiche giusto per sfogarsi e trovare strategie adeguate a rendere la situazione più sostenibile. Se poi tra voi ci sono altri problemi sarebbe forse più utile una terapia di coppia. Rispetto al dialogo è importante che non si inizi un gioco di reciproche accuse o di paragone tra le famiglie qunto piuttosto è importante rimandare alla vita di coppia, alla nuova famiglia che siete voi ed anche probabilmente al fatto che lei ha maggiore bisogno dei suoi spazi ma che questo non vuol dire che non ama suo marito. Spero di esserle stata utile, un saluto, dott.ssa Di Nardo

Dott.ssa Gilda Di Nardo Psicologo a Roma

70 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2018

c'è necessità di far comprendere a tuo marito quanto è importante e non più procrastinabile una decisione , perchè a lungo andare non sentirti compresa soprattutto da lui può minare il rapporto. utile sarebbe una terapia di coppia.. utile applicare anche le tecniche come l'EMDR molto utili per sciogliere determinati vulnerabilità emotive e rompere questo circolo poco virtuoso. Rimango a disposizione per rispondere a ogni dubbio. Buona giornata

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

210 Risposte

65 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2018

Buongiorno Gruffalina,

Capisco la situazione, come se, dopo anni di sopportazione, non riuscisse più a tollerare la situazione. Come se si sentisse passiva nei confronti della famiglia e di suo marito stesso. Come su giustifica? se ad esempio lei volesse per un weekend fare altro, come reagisce?
Comprendo il suo stress e le sue ansie, sentirsi obbligata a fare qualcosa, per di più ogni settimana, non deve essere semplice.
Le consiglio di provare a parlare con suo marito ed eventualmente proporgli di iniziare un percorso psicologico di coppia. Se non dovesse accettare le consiglio di intraprenderlo lei, online o da un professionista della sua zona, sento che ha molto bisogno di sfogarsi e lasciarsi andare.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1664 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte