Riuscirà mai ad impegnarsi?

Inviata da Tania · 18 gen 2016 Terapia di coppia

Buongiorno!
Sono una ragazza di 24 anni e sto assieme al mio ragazzo di 27 anni da circa 2. Io mi sto laureando mentre lui sta cercando la sua strada a livello lavorativo. Entrambi siamo in una situazione precaria e stiamo decidendo cosa fare delle nostre vite. Attualmente non viviamo assieme ma capita spesso che durante la settimana io rimanga a dormire da lui. Lui è un ragazzo molto particolare: sebbene abbia intrapreso (dopo molte peripezie e indecisioni) di creare un legame serio con me, è una persona molto indipendente e ama avere i suoi spazi. Occasionalmente capita che io gli ponga delle domande riguardo la nostra relazione o che voglia sapere come si vedrà tra 10 anni. Le sue risposte sono sempre diverse e spesso mi creano confusione..un giorno dice di volersi fare una famiglia, il giorno dopo, invece, dice che non si sposerà mai e che magari rimarrà da solo..sembra non volersi impegnare sul serio! Queste risposte mi fanno stare male perché sebbene l'idea di avere figli e di sposarmi non siano realizzabili nel breve termine, sono comunque pilastri irrinunciabili per un futuro. Quando cerco di insistere sull'argomento, mi dice che si deve vivere alla giornata e che è inutile programmare troppe cose se poi si cambia idea così spesso..dice di star bene con me ma che attualmente, è troppo presto per dirmi se in futuro vorrà mai sposarsi. Queste reazioni mi danno molto fastidio e mi fanno riflettere sul nostro rapporto..spesso mi chiedo se sia giusto continuare a stare insieme a una persona che ha così paura di crescere e impegnarsi, o se sia il caso di aspettare e non mettergli pressione? Siamo entrambi giovani, però il fatto che lui abbia questi cambi di umore e soprattutto sia così indeciso sul futuro, mi angoscia..ho paura di essere presa ingiro e di ritrovarmi a mani vuote tra qualche anno. Quando lui si accorge delle mie preoccupazioni, mi dice che se io sto bene con lui e lui sta bene con me non mi devo angosciare e che le cose verranno da sé se sarà destino. Non so come comportarmi e soprattutto non so se il problema è che non mi vede la ragazza giusta per lui o se è lui che è ancora immaturo..
Grazie per eventuali risposte!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 GEN 2016

Buongiorno gentile Tania,
lei si può fidare e fare affidamento solo su se stessa e su ciò che prova. Ci dice che si sente angosciata e riflessiva sulle risposte che il suo compagno le da, che lui cambia idea spesso ma su una cosa mi sembra che sia chiaro: sul fatalismo che riserva per la vostra relazione. Qual'è il "destino" che dovrebbe decidere per voi? Lei se la sente di passare la sua vita con un uomo che forse si ritroverà costretto dalle circostanze del "destino" a stare con lei? Ad avere figli con lei? E che tipo di inferno dovrà vivere per essersi guadagnata la tolleranza di quest'uomo? Il suggerimento è verso un sostegno psicologico che l'aiuti a superare l'angoscia e a vedere finalmente molto più chiaramente qual'è il suo desiderio e progetto di vita.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2016

Cara Tania
lei e il suo ragazzo mi date l'impressione di essere entrambe sbilanciati verso due lati opposti: lei ha già in mente cose "irrinunciabili" per il suo futuro e si sente una sua forte progettualità...forse un pò "rigida" dal momento che ammette ci vorrà ancora del tempo; al contrario il suo ragazzo, da come lo descrive, sembra vivere quasi completamente alla giornata ...non gliene importa niente di questo o di quell'altro è tutto nel presente...forse troppo.
Allora, diciamo che se entrambe potreste fare un piccolo sforzo di avvicinamento uno all'altro in questi atteggiamenti ci sarebbe un riequilibrio naturale.
Tuttavia questo non può avvenire forzatamente e quindi si dovrebbe cercare di trovare ognuno un punto di equilibrio per sè e vedere se questo equilibrio prevede la presenza dell'atro e può comprendere le sue motivazioni e "stile" personale di vita.
Occorre essere accurati in questa analisi perché due persone che non giungono ad un punto d'incontro autentico circa lo stile di vita, difficilmente saranno felici insieme anche se innamorati.
Riflettere.
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7046 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GEN 2016

Gentile Tania,
penso che il periodo del fidanzamento debba servire soprattutto per valutare se le due persone sono compatibili e se abbiano gli stessi valori ed un unico progetto di vita e di famiglia come fatto prioritario : tutto il resto poi, con la buona volontà, può essere reso compatibile con ciò che è prioritario.
Nel suo caso, sembra che non ci sia comunione di intenti su ciò che per lei è fondamentale e prioritario e questo non può non avere la dovuta rilevanza.
Non condivido l'idea deresponsabilizzante del suo ragazzo che "le cose verranno da sè se sarà destino"; penso invece che nella relazione di coppia bisogna condividere progetti ed obbiettivi da raggiungere.
Non vorrei che lei spendesse diversi altri anni della sua vita in questa relazione sperando in un cambiamento di lui per poi sentirsi dire " mi dispiace ma ti avevo sempre detto che non sono portato per matrimonio e figli".
Le suggerisco di restituire con assertività a questo giovane che la mancanza di condivisione su temi così importanti costituisce un serio ostacolo per il futuro della vostra relazione.
Contemporaneamente, al fine di rafforzare il suo livello di assertività e di autostima le suggerisco un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte