Ritrovare il distacco emotivo

Inviata da Anita25 · 22 feb 2016 Orientamento professionale

Buongiorno, sono una ragazza di 23 anni iscritta ad ingegneria aerospaziale, e da un po' troppo tempo ho gravi problemi di resa nello studio.
Premetto che questa facoltà non è la mia prima scelta, dopo il liceo ho tentato la carriera militare in aeronautica, la mia grande passione, andata male proprio a causa di questi problemi nello studio.
Alle elementari e alle medie sono sempre stata un'ottima allieva, al liceo sono andata abbastanza bene ma ho avuto gravi problemi personali. Mia mamma,con cui avevo un brutto rapporto, è morta di cancro all'inizio del primo anno, mio padre se n'è andato di casa e mia sorella è diventata anoressica e bulimica, rendendomi molto difficili gli anni dell'adolescenza.
Da un paio di mesi sono in cura da uno psicologo, ma siamo ancora alla ricerca dell'origine effettiva della mia scarsa concentrazione, io mi sto un po' spazientendo e vorrei avere qualche parere esterno.
Passo pochi esami e male, anche quando studio molto fatico a concentrarmi e ad assimilare i concetti, dimentico tutto dopo pochi giorni e sto perdendo la motivazione, mi sembra di procedere nella direzione sbagliata e di affrontare lo studio in un modo inefficiente.
Mi rendo conto che è una situazione complessa a cui dare una risposta, ma qualcuno potrebbe darmi qualche consiglio per riuscire a ritrovare il distacco e la concertazione?
Accetto qualunque fonte di ispirazione! Grazie a tutti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 FEB 2016

Cara Anita
da quanto ci scrivi e dal racconto drammatico della tua vita, io penso che tu abbia bisogno di trarre delle considerazioni interiori importanti da cui possa scaturire in te un nuovo interesse e una forte motivazione per quello che fai.
La mente reagisce alle cose e anche se la reazione può essere problematica, in qualche modo, è sempre "adatta" ed è una risposta ad un problema.
Voglio dire che anche i sintomi sono in realtà momenti adattivi e oserei dire: "autocuranti", però occorre comprenderne il linguaggio in termini più ampi per poterli risolvere e trarre da essi nuove modalità e stili di vita.
Ora, cosa vorranno dirti questi sintomi?
Per saperlo è necessario percorrere le vie della mente e i sentieri delle emozioni, in cui il tuo pensiero inconscio è impegnato sottraendo energie allo studio....
Comprendendo queste problematiche torneranno concentrazione ed energie.
Non scoraggiarti, continua a cercare soluzioni...
Pensi che il lavoro col tuo psicologo sia utile?Ti stai aprendo adeguatamente con lui?
La tua collaborazione è importante affinchè lui possa esserti realmente di aiuto.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7334 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2016

Gentile Anita,
non dovrebbe spazientirsi perchè andare in psicoterapia non è come andare al supermercato e non trovare sùbito disponibile l'articolo che si cercava.
I suoi due mesi di terapia sono solo l'inizio di un percorso che per mia esperienza dovrebbe avere almeno la durata di 1 anno con regolari sedute settimanali.
Come giustamente le ha risposto la collega Mostacci, per ritrovare la tranquillità interiore che le permetterà di applicarsi e concentrarsi sullo studio, dovrà passare attraverso l'elaborazione dei conflitti e dei vissuti dolorosi della sua vita che sono anche relativamente recenti.
Abbia fiducia, si dia tempo e dia tempo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7533 Risposte

21073 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2016

Buongiorno gentile Anita,
leggendo la sua richiesta mi sono chiesta se nel percorso psicologico che sta svolgendo sono stati affrontati i suoi vissuti interiori sugli eventi drammatici che ha vissuto fin da piccola. E dicendo "piccola" intendo la sua giovane età che è un tratto da non sottovalutare neanche ora, visto che ha solo 23 anni. La sua forza sembrerebbe esser diventata la "testa" più che il cuore e da come si racconta, appare "spazientita" proprio riguardo l'investigazione psicologica con il suo terapeuta che forse la sta guidando verso il cuore, lasciando un attimo da parte la "testa". Lei vorrebbe riuscire a trovare il "distacco emotivo" ma questo è possibile solo il momento in cui l'aspetto emotivo è stato elaborato nei conflitti e nel dolore di eventi terribili. Dunque, il mio suggerimento è di affrontare con il suo terapeuta la questione proprio come l'ha posta qui e di iniziare a dialogare con la sua parte emotiva. Lì c'è la vera chiave del perchè ora non riesce a concentrarsi.
Spero di averle dato alcuni spunti di riflessione.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2851 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2016

Gentile Anita,
lei ha vissuto eventi personali di notevole portata emotiva e per di più in giovanissima età, questo a lungo andare può incidere sul rendimento dello studio. Ci dice che è in terapia da un paio di mesi, è il tempo che ci vuole per inquadrare la sua situazione e forse il terapeuta la sta aiutando nell'elaborazione dei suoi vissuti emotivi, passo importante per ritrovare il senso e la motivazione verso lo studio. Si affidi con fiducia e abbia pazienza tenendo presente che probabilmente dopo tale elaborazione, piano piano ritroverà la giusta carica per concentrarsi.
Spero di averle fornito degli spunti di riflessione.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2851 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2016

Gentile Anita,
mi permetto di porle una domanda che potrebbe sembrarle un pò strana.

Prima di rispondere, faccia finta di sapere che cosa le permetterebbe di ottenere concentrazione.

Ecco la domanda: in che modo potrebbe rendere più fruttuoso lo studio? Quali azioni potrebbe mettere in atto?

Resto a disposizione per approfondimenti.
Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2110 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 FEB 2016

Gentile Anita,
la situazione che descrive appare molto complessa e capisco l'esigenza di trovare una rapida soluzione alla sua resa nella studio.
Lei ha scritto che da un paio di mesi ha intrapreso un percorso con un psicologo: anche se le sembra molto, un paio di mesi non sono tanti per andare a fondo della situazione che ha accennato. Si prenda del tempo per capire; lo studio è vero, è molto importante e mi sembra di capire che le sta molto a cuore ma lo è ancora di più riuscire a trovare un equilibro che le permetta di essere serena.
Il consiglio che posso darle è che se non dovesse trovarsi bene con l'attuale psicologo provi a rivolgersi ad un'altro professionista.

Cordialmente
dott.ssa Debora Ravasio- psicologa, psicoterapeuta in formazione

Dott.ssa Ravasio Debora Psicologo a Bergamo

15 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 30000

domande

Risposte 102150

Risposte