Ritardo negli studi, senso di oppressione..

Inviata da dani · 15 mar 2016 Orientamento scolastico

Gentili psicologi vi scrivo perché è da un bel po' che sono molto in difficoltà.. sto attraversando un periodo di défaillance non indifferente... praticamente quando ho finito le scuole superiori ho fatto la scelta universitaria in una città lontana da casa.. ho iniziato i corsi ho stretto qualche amicizia, iniziavo a dare i primi esami e uscivo.. poi il blocco! Praticamente ho perso delle amicizie poi mi ci sono messo anche io e ne ho troncate altre per insoddisfazione e ho iniziato a saltare lezioni non frequentare.. adesso sono indietrissimo, i miei mi assillano in continuazione, non riesco a prendere il ritmo e mi sento stanco per questa situazione.. tutto il contorno amori/relazioni fa schifo e mi toglie energie anche nello studio.. sono già fuoricorso e devo assolutamente riprendermi perché di questo passo mi laureerò a 30 anni e non voglio fare questa fine..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 MAR 2016

Caro Dani,
in questo momento devi stabilire delle priorità e devi dare meno importanza al "contorno".
Ora t ti trovi lontano da casa per motivi di studio e, appunto, questi, sono i motivi per cui sei lì.
Il fatto che sei rimasto indietro e che questo ti blocca ulteriormente, non deve farti desistera ma, casomai, motivarti di più a riprendere con umiltà e vigore lo studio.
Cerca di fare un "piano di recupero" e metti lucidità in questo senza perderti in scoraggiamento totale, contatta qualche amico bravo e fatti dare una mano.
Affronta con coraggio questo momento di tua grande difficoltà e demotivazione.
Devi scuoterti, andare avanti così non ha senso.
Se tu ti "metterai in moto" darai anche prova di grande carattere e ne uscirai rafforzato.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta
Un caro saluto

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7335 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Caro Dani,
Periodi di cambiamento come quello che stai attraversando tu (allontanarsi da casa, universitá, nuove amicizie) possono essere difficili da attraversare. È difficile riuscire a capire che cosa ti hanno smosso intername te tutte queste novitá tanto da portarti ad isolarti e a rallentare gli studi vivendo un senso di oppressione. A mio parere potresti rivolgerti ad uno psicologo per provare ad esplorare meglio i tuoi vissuti interni, le tue emozioni e i tuoi bisogni.
Saluti
Dott.ssa Valentina Ciampi Cioni

Dott.ssa Valentina Ciampi Cioni Psicologo a Livorno

8 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2016

Caro Dani,
l'esperienza di uscire di casa, essere completamente responsabili di se stessi, allontanarsi dalla rete di affetti che ci si è costruiti nel corso della vita e doverne costruirne una nuova non è sicuramente tra le più semplici.
Un blocco nel percorso di studi può accadere ed è un'esperienza comune a molti studenti. Io la inviterei a riflettere, sulle motivazioni, i bisogni e le aspettative che l'hanno portata a intraprendere il percorso universitario inoltre, mi soffermerei a pensare a cosa sente e cosa prova e qual'è il nucleo focale di questa sofferenza: è lo studio in se o la difficoltà a creare nuovi legami amicali? Per uscire da questa situazione sicuramente potrebbe affidarsi al supporto di un collega che potrebbe aiutarla a sciogliere i nodi emotivo-motivazionali che impediscono il sereno proseguimento dei suoi studi e potrebbe anche aiutarla a pianificare correttamente un opportuno piano di studi.
Spero di esserle stata d'aiuto
Saluti
Dott.ssa Angelica Proto

Dott.ssa Angelica Proto Psicologo a Vigodarzere

32 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2016

Cara Daniela,
capisco la sua preoccupazione, ma si fermi un momento, prenda fiato e si ponga alcune domande. Cosa succede? Cosa mi fa soffrire? C'è qualcosa che posso fare per modificare questa situazione e prendere in mano la mia vita? Come mi sento?
Può accadere un blocco evolutivo nel percorso di studio, credo potrebbe essere utile che si fermi e affronti questi interrogativi con un terapeuta.
Sono a disposizione.
Dott.ssa Claudia Giangregorio

Dott.ssa Claudia Giangregorio Psicologo a Milano

64 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte