Rispondere alle prese in giro

Inviata da Ely · 22 dic 2020

Buongiorno non so più come risolvere una questione che è una costante della mia vita,l'essere presa perennemente in giro da amici e soprattutto dai famigliari:genitori, fratelli ecc.. Ho 27 anni, sono una persona realizzata, da piccola ho avuto sempre il forte desiderio di essere una mamma giovane, mi sono sposata con l'uomo che mi è accanto dall'adolescenza, abbiamo 3 splendidi bambini, una casa di proprietà, un buon lavoro e tutto è perfetto. L'unica cosa che davvero mi distrugge è il fatto che da sempre la mia famiglia mi prende in giro, quando ero adolescente venivo presa in giro per il mio aspetto fisico (sono rotonda non lo nego), poi crescendo venivo presa in giro per il mio carattere. A detta di tutti sono "stralunata", capisco a per b, vivo nel mio mondo.. Ma per me non è così, ho un carattere dolce è vero, evito le litigate, preferisco andare d'accordo con tutti, non rispondo alle critiche ma per me non è negativo, cerco di essere sempre disponibile per tutti ma ricevo solo umiliazioni.. Da premettere che nella vita di coppia non sono così, rispondo a tono, mi faccio rispettare non sono accondiscendente su tutto. Ma con il mondo esterno preferisco così. Questo perché ho assistito a litigate nella mia famiglia d'origine su immobili, denaro, e ho scelto di non essere come loro,a me non interessa se ho meno dei miei fratelli, non chiedo nulla ai miei genitori ma ringrazio già per quello che mi hanno dato. Ma ad oggi sto iniziando a credere che forse essere cattivi e maligni nella vita ti porta ad avere il rispetto, che a me manca.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 DIC 2020

Cara Ely,
essere presi affettuosamente (?) in giro da familiari e amici è un fatto abbastanza comune. Ciò che è importante, però, è il fatto che a te questo provochi disagio. Da dove origina questo disagio? Cosa ne consegue? Che effetto ha avuto e ha sulla tua autostima questa situazione? Perché ricerchi in te stessa la causa di un comportamento altrui? Sarebbe importante poter rispondere a queste domande e comprendere insieme se è davvero tutto nella norma, oppure se c’è qualche aspetto da approfondire: il disagio che ci comunichi è davvero tutto, o c’è dell’altro?
Auguri di buone feste
Vincenzo Crupi

Dott. Vincenzo Crupi Psicologo a Palermo

40 Risposte

55 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2020

Ciao Ely. "Prese in giro" - "stralunata" - "accondiscendente". Forse c'è un legame interessante tra queste cose, ma quello che mi sembra più importante sottolineare è che identifichi farsi rispettare con "essere cattivi". L'attrito tra gli interessi delle persone è inevitabile e può essere motivo di crescita. E' rispetto per l'altro che tu dica quello che per te non va bene, anche se può ricevere una piccola frustrazione. significa prendere sul serio se stessi, ma anche l'altro, perchè attribuiamo all'altro la dignità di una persona adulta che può sopportare una frustrazione. Ho l'impressione che nelle cose che hai scritto ci sia il tema non risolto di una famiglia di origine in cui il valore principale è quello di sacrificare sè per la famiglia, mentre l'altra famiglia di origine forse eccedeva nel contrario. Questa guerra tra famiglie di origine non ti riguarda. Affermarsi non deve significare schiacciare l'altro o non essere comprensivi, ma devi rispetto anche a te. prenditi sul serio. sei grande e anche gli altri lo sono.

Dott. Francesco Drigo Psicologo a Latina

15 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 DIC 2020

Buonasera Ely, la sua lettera è bella e, ad una prima lettura, verrebbe da dire che Lei non abbia bisogno di un lavoro psicoterapeutico: vi ho trovato ricchezza di buoni sentimenti e una franca consapevolezza. Tuttavia pare che alcune cose negative provenienti dall'esterno non riescano ad essere arginate a sufficienza, tanto da toglierLe serenità e a farla dubitare del suo sentire. E ciò non va bene ed è giusto, come Lei fa, rifletterci su. E allora potrebbe essere opportuno un lavoro su di sé. Questo Le potrebbe dare alcuni strumenti importantissimi per risolvere la situazione. Parlo di CONFINI ANCOR PIÙ SOLIDI che facciano sì che comportamenti negativi esterni non compromettano la sua tranquillità interna; un OCCHIO PROFONDO che le dia la possibilità di vedere che una certa cattiveria è il parto di una prigione interna di chi la agisce (cattiveria e cattività hanno infatti la medesima radice...). E, così, respirando profondamente, riuscire ad empatizzare queste dinamiche sgradevoli di cui Lei qui narra. Non è un'impresa piccola, ma costituirebbe anche un'ulteriore opportunità di crescita per Lei, che, mi pare, ha già molti doni. Cordialmente. NB.

Dott. Nicola Bonacini Psicologo a Bologna

9 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2020

Gentile Ely capisco il suo disagio, le umiliazioni che subisce da tempo destabilizzerebbero chiunque. La scelta di essere gentile e mai critica nei confronti degli altri la caratterizza come persona pregevole e di rara intelligenza. In questo tempo nel quale tutti si sentono in diritto di urlare le proprie convinzioni, persone come lei sono molto stimabili e preziose. Forse non ne è abbastanza consapevole e teme di non avere sufficiente forza in se stessa per rispondere in modo gentile ma determinato ai soprusi che le vengono rivolti. Sono certa che con un po' di riflessione e maggiore consapevolezza delle sue buone capacità può superare questa difficoltà, senza "cadere" nel tranello di adeguarsi a modi che non rispecchiano la sua bella personalità. Se ritiene necessario può contattarmi anche online. Auguri Silvana Perino

silvana perino Psicologo a Pinerolo

80 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2020

Salve Ely. La ringrazio per aver condiviso con noi questa situazione che le crea disagio. La nostra famiglia ha, nel bene e nel male, una grande influenza sulla nostra vita e le modalità di relazione e comunicazione vissute sono una fetta importante della crescita di ognuno. Nonostante ciò, possiamo imparare a guardare la situazione da un occhio esterno, capire quanto alcune modalità abbiano influenzato degli spetti del nostro carattere e decidere fino a che punto ciò che è stato e ciò che si verifica tutt' ora possa influenzarci. Come dice ha un ottima famiglia, si sente realizzata nei suoi desideri ed è una donna che merita di amarsi e congratularsi con se stessa, aspetti che non deve mai mettere in secondo piano, cercando di stabilire i confini fra se e l'altro e considerare che il giudizio dell'altro rimane dell'altro. Consideriamo sempre che possiamo lavorare su di noi, sul nostro comportamento e sul modo di interpretare e reagire ad alcuni eventi, ma non possiamo controllare tutti gli eventi esterni e i comportamenti degli altri. Potrebbe assolutamente imparare ad essere maggiormente assertiva, così da non far prevalere al contrario aggressività o passività. Potrebbe valutare un percorso psicologico che potrebbe assolutamente aiutarla in tutti i punti di comprensione e cambiamento che le ho espresso sopra, soprattutto considerate le grandi risorse che lei sembra avere. Rimango disponibile anche in privato per altre domande. Saluti cordiali e buone feste, dott.ssa Laura Paniccià

Dott.ssa. Laura Paniccià Psicologo a Porto Sant'Elpidio

55 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2020

Buongiorno Ely, come sei pari una bella persona e per questo è sensato e vitale che non ti fai trasfigurare dagli altri come tu di fatto esponi. Si potrebbe lavorare per far crescere delle risorse di sicurezza dentro di te per poter forse meglio "rispondere" alle spinte cattive delle persone. Quindi ridurre e trasformare in sicurezza e valore di te gli stati di insicurezza e di piccoli o grande paure di andare bene. Non diventare cattiva non é la soluzione :). Rimango a disposizione per dubbi ed eventuali informazioni. Buona giornata

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

212 Risposte

65 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 DIC 2020

Gentile Ely, se da un lato evitare i conflitto può ridurre il rischio di scontri, anche incassare senza reagire ha i suoi lati negativi. Si fa presto a dire di "farsi scivolare le cose addosso" ma non siamo (giustamente) programmati per restare indifferenti ai giudizi. Tra non reagire e reagire in modo aggressivo però c'è un abisso.
Valuti la possibilità di potenziare la sua comunicazione assertiva.
Un caro saluto, Luisa Fossati

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

395 Risposte

447 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 DIC 2020

Cara Ely,
metta da parte le opinioni della sua famiglia d'origine e si goda la felicità che proviene della sua attuale famiglia.
Si concentri su questo. Il benessere lo cerchi lì.
cordialmente
Dott.ssa Stefania Scotto

Dott.ssa Stefania Scotto Psicologo a Gallarate

360 Risposte

170 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 DIC 2020

Cara Ely,
visto che questo aspetto Le pesa anche adesso che ha una famiglia propria, forse potrebbe farsi aiutare a comprendere che cosa La spinge ad assumere un atteggiamento passivo con alcune persone. Capirlo La aiuterebbe a uscirne, a imparare a darsi il permesso di dire la Sua. Perché mai una persona "rotonda" dovrebbe essere presa in giro dalla sua famiglia? Ha spiegato che vuole evitare i litigi, ma li sta evitando pagando i costi della "pace". Un atteggiamento passivo, a lungo andare, rende scontenta la persona che lo adotta e spesso anche chi le sta attorno. È importante avere rispetto per gli altri, ma è altrettanto importante averlo per se stessa. Allo stesso modo, prima di ottenere il rispetto degli altri è necessario averlo per se stessi. Forse Lei avrebbe bisogno di partire da qui.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

386 Risposte

182 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 DIC 2020

Cara Ely, é un po' come se dovesse attrezzarsi per affrontare, senza farsi scalfire, ciò che pensano gli altri di Lei, come se non dovessero colpirLa e non dovessero minare il Suo equilibrio i giudizi e i pensieri degli altri. Quindi, concentrarsi soprattutto sull'immagine che percepisce di sé e la percezione di ciò che trasmette approcciandosi all'esterno. Ciò che conta é Lei e il Suo benessere, la Sua soddisfazione e il modo attraverso cui giunge alla completezza di sé individuandosi dal resto.
Le auguro buona fortuna e serenità.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1029 Risposte

680 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte