ripresa dopo tradimento

Inviata da giuse1 · 27 feb 2018 Terapia di coppia

Buongiorno, mia moglie mi ha detto che mi ha tradito. Dall'estate scorsa ha cambiato lavoro e questo lavoro l'ha assorbita in pieno. Sta fuori casa 11/12 ore al giorno (tra tragitto e ore di ufficio). Io mi sono ritrovato a badare al mio lavoro e al nostro bimbo di 4 anni dopo che termina l'asilo. Lei pensa solo al lavoro. Non riesco a comunicare più con lei, litighiamo spesso. Ho pensato avesse maturato una sorta di dipendenza dal lavoro. In autunno ho cominciato a sospettare ci fosse dell'altro. Alla fine un episodio violento che ha subito l'ha come scossa e ha cominciato a manifestare disagio, tant'è che mi ha detto che non sapeva quali fossero i suoi sentimenti e che aveva forse bisogno di un aiuto, in quanto la sua vita le stava sfuggendo in un disordine esagerato. Prima ancora di cominciare le sedute da un psicologo mi ha confessato anche il tradimento con un collega molto più vecchio di lei. Passata la rabbia abbiamo deciso di riprovare a sistemare le cose anche e soprattutto per la serenità del piccolo, che in tutto questo periodo ha manifestato distacco e rabbia nei confronti della madre. Nel frattempo quindi lei fa sedute settimanali per recuperare se stessa e la sua genitorialità (soffre molte il distacco del bimbo che si è invece attaccato a me in modo anche ossessivo)e la vita è ripresa , lei ha modificato il suo stile di vita (è più presente, cerca di essere utle alla famiglia, ha ridotto le ore in ufficio) ma ha difficoltà con me: le da fastidio il contatto, mi dice che non si sente pronta, inadeguata come se non fosse nella sua persona. Io sono un pò spiazzato, e non è semplice, perché ho necessità anche di "fisicità". Sono come in un limbo. Cosa ne pensate?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 FEB 2018

Gentile Giuse1,
la moglie ha intrapreso un percorso psicologico significativo ed attualmente, se ho ben compreso sta lavorando al recupero della relazione con il bimbo, rafforzando la genitorialità. Lo stile di vita è migliorato, lei è maggiormente presente. questo è un risultato importante per la famiglia.
Il passo successivo potrebbe essere quello di migliorare e recuperare la relazione di coppia. Provi a parlare a cuore aperto con sua moglie e cerchi di comprendere se esistono i presupposti per ricucire il rapporto. Un breve percorso di coppia potrebbe essere utile in questo momento centrato sulla complicità e condivisione reciproca.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2269 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94200

Risposte