Rimanere e lottare o scappare

Inviata da Soleblu · 20 mag 2022 Terapia di coppia

Buonasera
Vivo la mia relazione da 5 anni di cui 3 di convivenza. Insieme abbiamo sempre funzionato bene, siamo sempre stati di supporto e di ispirazione uni per l’altra. Negli ultimi due anni io ho vissuto una forte depressione accompagnata ad un notevole aumento di peso, ma lui ha continuato a starmi vicino. Oggi posso dire di star combattendo per uscirne e lui sembra sempre molto innamorato. Io invece da quando mi sono “risvegliata” da due anni bui metto in discussione la nostra relazione. Abbiamo qualche problema di dialogo. Mi chiedo se forse saremmo più felici separati come se questo potesse permetterci di fare esperienze che altrimenti insieme non potremmo fare, lo vedo incastrato in un lavoro che non gli piace per dare stabilità alla coppia… e io non sento più le farfalle nello stomaco, mi sento staccata emotivamente e mi chiedo se lo amo ancora. Questi dubbi si sono accentuati dopo delle mie aspettative non rispettate il giorno del mio compleanno che hanno creato delusione e conseguente distacco… ho l’impulso di partite e andare lontano ma non voglio buttare via 5 anni voglio credere sia solo un momento e vorrei delle rassicurazioni in merito

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 MAG 2022

Gentile utente,
Ci sembra ben orientata e sintonizzata con i propri bisogni ed emozioni

Il punto sono i sensi di colpa che la portano ad evitare la separazione lasciandola in un limbo disperante e angosciante.
È possibile uno spazio all interno del quale contenere ed elaborare i vissuti descritti alla luce della situazione e relazione attuale.
Cordialmente
Studio Associato Dott Diego Ferrara Dottoressa Sonia Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

573 Risposte

298 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAG 2022

Buongiorno Soleblu. Il primo passo che potrebbe provare a compiere è quello di instaurare un discorso chiaro e non giudicante proprio sui punti che la lasciano perplessa della vostra relazione, a partire proprio dalla percezione di mancanza di dialogo. Se riusciste a chiarire quelle che per lei sono difficoltà relazionali nella coppia, potreste trovare nuove basi dalle quali partire per costruire un nuovo percorso con nuovi obiettivi, più adatti alla situazione in cui vi trovate ora, sia individualmente che come sistema-coppia.
Darle una risposta definitiva in questa sede potrebbe essere controproducente, in quanto servirebbe conoscere la vostra storia relazionale ed individuale per garantirle un supporto adeguato.
Mi rendo disponibile anche online nel caso in cui abbiate bisogno del supporto di un esperto in grado di fornirvi gli strumenti adatti ed uno sguardo diverso per affrontare la questione.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

190 Risposte

46 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAG 2022

Gentile utente,
sarebbe interessante sapere se lo stato depressivo che ha attraversato era correlato a problemi relazionali con il suo compagno oppure indipendente da essi.
In ogni caso, oggi lei sembra delusa e insoddisfatta di questa relazione ma non ha il coraggio di troncarla e per questo motivo è indecisa e confusa.
Può allora giovarsi di un supporto psicologico per essere aiutata a decidere ciò che è meglio per lei.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8049 Risposte

22088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAG 2022

Salve,
quella che descrive è una situazione ricca di aspetti.
A quanto pare lei si inizia a porre domande sulla possibilità di vivere nuove esperienze, per lei e per il suo partner. Questo per lei si lega ai pensieri che aveva durante la depressione?

Alcune relazioni trovano una loro stabilità all'interno di situazioni problematiche.
È possibile che il suo essere depressa e la presenza incondizionata del tuo compagno creassero questa stabilità nella coppia.
Ora che lei sta uscendo dalla depressione, anche il vostro modo di percepire la coppia sta cambiando.

Se volesse approfondire ulteriormente la questione può contattarmi tramite questa piattaforma.
In ogni caso in bocca al lupo

Saluti,
dott. Giovanni Loffredo

Dott. Loffredo Giovanni Psicologo a Caserta

8 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAG 2022

Gentile Soleblu,
capisco il suo disagio e il senso di colpa che lei prova per una persona che le è stata vicina in un momento in cui lei ne aveva più bisogno, ma, come dice lei "non sento più le farfalle nello stomaco". Le cose cambiano nella vita, cambiano i sentimenti, cambiano i modi di relazionarsi, si fanno esperienze che ci modificano.
Non deve sentirsi in colpa se in lei qualcosa è cambiato. Si affidi ad un professionista che l'aiuti a sentire meglio quello che c'è dentro di lei e a fare le scelte più corrette.
Le auguro una buona vita
dott. Rodolfo Vittori

Dott. Rodolfo Vittori Psicologo a Romans d'Isonzo

80 Risposte

53 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAG 2022

Gentile Soleblu,

comprendo il suo malessere e la fatica che pare accompagnarlo. Dopo la sua battaglia contro la depressione non deve essere facile rendersi conto che il rapporto che ci ha sostenuto durante la malattia sembri non funzionare più. Alla delusione potrebbe accompagnarsi anche una certa sensazione di colpa che potrebbe rendere il tutto assai faticoso. Quello che ritengo essere utile è una "messa a fuoco" di quello che lei desidera "oggi" da una relazione e se il rapporto con l'attuale partner possa evolvere in questa direzione. Questa strada è percorribile sia in sede di terapia individuale che in quella di terapia di coppia, entrambe le modalità dovrebbero consentire la focalizzazione dei bisogni e l'espressione delle aspettative e delusioni rispetto al rapporto di coppia.

Resto a disposizione e la saluto cordialmente.

Massimo Reale

Dott. Massimo Reale Psicologo a Roma

12 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 MAG 2022

Buongiorno,
comprendo il disagio che sta vivendo e mi chiedo se ha seguito un percorso di terapia per uscire dalla depressione. Non ne fa menzione. Sarebbe utile -in caso affermativo- riferire al collega che l'ha tenuta in carico le evoluzioni di questo percorso e provare a supportare questo cambiamento con una terapia di coppia.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1295 Risposte

719 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20300

psicologi

domande 34000

domande

Risposte 116050

Risposte