Riformulo domanda su Psicoterapeuti

Inviata da Anonimo il 16 mar 2016 Orientamento professionale

Beh riformulo la domanda visto che non si capisce. Se Io paziente sento che il Terapeuta non sta bene con la testa e io sono consapevole che nessuno sta bene perché tutti ci rappresentiamo la realtà in modo parziale,Tu Terapeuta oltre a fregarmi i soldi, a cosa servi?Il Terapeuta ti imballa in una condizione del sempre per fregarti soldi. Stop. Diventa un secondo Padre il cui vero fine sono i soldi e la consapevolezza che non ha mai fine la Terapia perché nessuno sta veramente bene.Quando scopri che ti da informazioni da imballo, manipolando con il SuperIo, beh appena lo senti, leggi come realmente stanno le cose: il terapeuta vuole soldi ma anche soddisfazione ma i soldi sono troppo importanti per cui evita di fare quello che chiedi: Incoraggiarti. Appena ho entusiasmo, smonta..appena mi deprimo ti risolleva.Ti imballa per soldi e sebbene questa modalità di funzionamento possa avere delle spiegazioni logiche, sul piano emozionale sento che `r per soldi. Lo fate tutti. Siete abilmente disonesti Chi non sente non se ne accorge ma chi sente, percepisce tutte le variazioni del Referente per cui l'ultima cosa sarebbe dire percepisci male. Cioè nella Terapia il problema è simile alla Prostituzione: I soldi. Non sarà mai un vero rapporto di Amore. Pagare per essere aiutato spiega il problema. È come pagare per stare insieme. Se poi percepisci che nessun Uomo, tranne Budda forse, può vivere pienamente il qui ed ora, per il simbolismo interno che ognuno di Noi ha, allora il gioco è fatto. La cognitiva e' un paradosso. Vediamo un esempio; la mia ragazza ha voglia e io non ci sono e ha un orgasmo con una banana. Ok?. È una Banana.Io sono consapevole che cosa sia successo e posso anche spiegarle il funzionamento ma quell'azione di sostituzione, se crea disagio forte dopo l'orgasmo, non si può riparare dicendo: Signorina..è una banana,ci pensi! Io credo che sia solo una banana, ci pensi, la veda! Non vede che è una banana?Le donne non desiderano banane, ci pensi! Dovresti farle sentire il Super Io che controlla la pulsione esercitata su un oggetto sostituto, nello specifico. Il cognitivo se ne frega..spiega e insiste sulla banana. Se scomodi Freud tanto criticato forse ci arrivi, anche se poi Freud si cagava sotto dello sguardo (vedi come stava messo!), ma con la cognitiva è impossibile. Non studia i conflitti. È una scatola vuota. Desiderio ed emozione sono i precursori del Pensiero. Mo hai capito la domanda qual e'? Che alla fine della storia non servite a niente ma è la persona che si sana perché il Terapeuta per fame di soldi diventa il tuo Peggior nemico dopo poco, simile ad una Prostituta che ti chiama per gli 80 euro.Ti imballa se lo segui. Il controllo ci vuole altrimenti fai cosa ti pare,perché poi scoppia l'Es! Non scoppia niente, asino! Se senti l'altro lo rispetti non tieni bisogno di controllare nessuno né tantomeno te stesso! Basta leggere meglio per realizzare che sentirsi liberi è l'obiettivo di ognuno di noi. Mi è stato detto..TU non sarai mai quel bambino libero! Allora in capa a te non ci sta soluzione ma ci sta perché il Gestaltista è affetto da disturbo ossessivo e crede che sta buon! Non si rende conto che la Norma e' una scatola vuota. L'Unica norma e' ascoltare i propri bisogni senza danneggiare il prossimo. Ma se lo danneggi, beh lo senti..te ne accorgi non occorre scomodare il Controllo. Quello serve solo quando sei volitivo sui tuoi progetti ma nella Relazione usare il Top dog significa ingabbiare l'affettività. Non esiste una Guida con se stessi, chiunque dica di esserlo è un Ciarlatano.E la domanda è..Tu sei Guida di te stesso per davvero,tu che ti chiami Terapeuta? Io dico di no. Se passa sta domanda evita di metterti in cattedra usando l'Io influenzato dal Topdog o il setting gelido alla Freud che poi è sempre la stessa cosa: Paura delle mie emozioni. Io dico che fate solo casini perché Voi siete un Casino nella stragrande maggioranza dei casi perché tutti Noi non possiamo essere in equilibrio costante. Io mi sono salvato per l'intelligenza se no a seguire il Terapeuta andavo in depressione. Guardate le Vostre Vite oltre la Terapia e fatevi un esame di coscienza personale. E tralascio su 4 terapeuti interpellati cosa hanno combinato con un mio parente. Io sono riuscito a farle prendere i farmaci ed il Terapeuta..no non posso,deve essere una sua libera scelta! Non può somministrare di nascosto nulla, mi dissocio! No non può andare in clinica..e qual'e' la soluzione? Accetta tua madre! Si ma delira..Ci pensi, e' un'altra persona! Scusa ma è pazza..Lei proietta rabbia! Azz io proietto rabbia? Vivici tu con questa donna, mo sono io il problema? Ma se in Panetteria l'hanno cacciata fuori e volevano chiamare i carabinieri: Io sua mamma l'ho vista e non è la persona che dice! 80 euro per prescrivere il serenase, l'En ma sta bene se dico portiamola in clinica! Il problema rimane mio e sta sempre la. Poi ti dice: Se ne vada..te ne vai di casa e poi ti chiama lo stesso Terapeuta..sua Madre non può stare sola:) Questo ho visto negli anni davanti a cose bestiali che non ti spiego se no dici che soo intellettualizzato usando il tuo SuperIo da Terapeuta esterno; io parlo così quando analizzo qualcosa nel polo cognitivo e non traspare mai emozione. Poi ho il polo emotivo ed è questo qui. Questa necessità di non voler vedere come stanno realmente le cose per soldi, mi irrita molto.Solo per soldi. La differenza tra scienza e ciarlataneria è questa. Dimmi tu preferisci la domanda cosi nel polo emotivo? Questo è un discorso emotivo O la preferivi espressa in modo cognitivo usando Naranjo? La domanda è: Ma tu stai bene con la testa,tolta la maschera da Terapeuta? Cioé veramente credi di rappresentarti la realtà per ciò che è??

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Carissimo Franco,
dalle Sue parole si evince come abbia avuti delle pessime esperienze con alcuni terapeuti.
Lei non sbaglia quando afferma che il solo fatto di essere terapeuti non renda immuni da problemi personali o da errori. Accade che possano dare l'impressione di lavorare solo per soldi, e forse per alcuni é così.
Ma non per tutti, vi sono terapeuti che lavorano con il paziente. La cura, la guarigione consentono ad un paziente di trovare una via migliore per vivere rispetto a quella trovata fino a quel momento.

Nessuno merita di vivere esperienze brutte come le Sue.
Spero che possa trovare qualcuno nel quale porre la Sua fiducia.

Un caro saluto.
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

375 Risposte

419 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Franco,
Mi sembra l'intervento di una persona esasperata. Mi dispiace che lei abbia un tale risentimento nella nostra categoria, tale da scrivere cosí lungamente sulla nostra salute mentale e il nostro desiderio di soldi.
Credo che abbia avuto non pochi problemi con alcuni nostri colleghi, ma mi auguro che abbia trovato o troverà una soluzione.
Rispetto al fatto che ci facciamo pagare, beh... in fondo aiutiamo a trovare una cura, una strada, un nome alle cose, come fa un medico. Sarebbe bello se come per i medici fosse lo stato a pagarci, invece che dover lavorare solo privatamente. E rispetto alla nostra salute mentale anche noi ci facciamo aiutare, sia dal punto di vista personale che professionale attraverso delle supervisioni.Ma se lei ha dei dubbi sul suo terapeuta glieli può esporre.
Insomma spero che lei abbia trovato il suo equilibrio e per qualsiasi altra domanda o sfogo restiamo in ascolto.

Dott.ssa Sabina Marianelli Psicologo a Roma

122 Risposte

62 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno Franco, da quello che dici non sembra che con i terapeuti con cui hai lavorato vi sia quel rapporto di fiducia che è il fondamento di una proficua alleanza terapeutica in cui ognuno fà la sua parte con onestà e sincerità. Se non ritieni che il terapeuta abbia cura di te sinceramente e onestamente ti suggerisco di cercarne un altro in cui Tu senta di poter riporre la Tua stima. Con i migliori auguri. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

687 Risposte

394 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15200

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte