Ricominciare dopo una depressione

Inviata da Speranza · 18 feb 2016 Depressione

Ho 23 anni e vivo ormai da più di 17 anni situazioni insostenibili, in casa mia si respira odio e i miei genitori litigano bruscamente continuamente, urla insulti cose buttate addosso e mani, e questo succede a tutte le ore del giorno e della notte e io e mia sorella ne paghiamo le conseguenze.. A causa del loro egoismo e del fatto che mia madre non abbia mai avuto le palle di concludere una separazione noi non riusciamo più a vivere decentemente.. Ho sopportato e sopporto tutto questo dall'età di 5 anni, ho sempre cercato di essere il meglio fuori, di essere sempre una brava ragazza una brava studentessa con una media alta e una brava atleta .. Ma poi sono arrivata al limite, e ad agosto mi sono accorta che qualcosa non andava, ogni cosa aveva perso il suo colore e il suo sapore niente aveva più senso nemmeno vivere per chi amavo di più, sono dimagrita 15 kg in due mesi ho sospeso l'università che mi piaceva, studiavo psicologia, e non facevo altro che cadere giù, così sono andata da un terapeuta e mi venivano anche rinfacciati i soldi delle sedute. Oggi vivo ancora tutto lo schifo ma sto un pò meglio a volte le cose appaiono ancora un po vuote ma so che forse prima o poi uscirò da qui..voglio solo trovare la mia strada e capire chi sono ..voglio crescere e far crescere la bambina paurosa che ho dentro e rimarginare tutte le ferite ma soprattutto voglio sconfiggere la mia depressione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 FEB 2016

Cara Speranza
intanto il tuo nome accende una luce nel buio e penso che non sia scelto a caso.
Ora tu, non avendo mai smesso di sperare per una vita migliore, non smettere ora di farlo ma anzi, rinsalda questa sublime capacità, insita nell'essere umano di credere che tutto possa migliorare e diventare bello.
Certo, finché si è bambini si vive nel clima emotivo della famiglia e (ahimè) molte famiglie sono come tu descrivi la tua (eppure si fa passare per valore questo strazio emotivo).
Comunque sia...ritornando a te, considera tutto il passato una fase di apprendimento, che ti servirà a comprendere meglio le sofferenze degli altri.
Datti degli obiettivi e trasforma la frustrazione in studio, in lavoro, in miglioramento di te stessa.
Credi fortemente di poter cambiare la situazione a beneficio tuo e degli altri e recupera energie.
Cerca di vedere i tuoi genitori come due bambini che non sono riusciti a crescere e trova una dimensione tua emotiva gratificante.
Ci puoi riuscire credendo fortemente in te stessa.
Auguri e un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7305 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2016

Cara Speranza,
sei assolutamente da ammirare per come sei riuscita, fino alla scorso agosto, a reggere ad un ambiente familiare così negativo mantenendo un buon funzionamento.
Non è poi chiaro se dall'agosto scorso ti sei scompensata per una delusione d'amore oppure per il sovraccarico della tua situazione familiare.
Se anche si trattasse della prima eventualità sono sicuro che ce la farai a riprenderti proprio perchè hai delle risorse intrinsiche che ti hanno permesso di funzionare sufficientemente bene in quel contesto sfavorevole.
Ti suggerirei di riprendere lo studio della psicologia perchè può essere un ulteriore validissimo strumento di aiuto aggiunto all'altro aiuto che ti suggerisco e cioè di riprendere la tua psicoterapia.
Avendo ormai 23 anni, se ti dovesse riuscire, non rinunciare ad un sia pur lieve e insufficiente ruolo di cauta mediazione negli scontri tra i tuoi genitori anzichè stare a guardare o deprimerti : anche questo può essere un buon esercizio di risorse possibili.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7464 Risposte

20938 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2016

Gentile Speranza,
La sua lettera si conclude con un impeto di speranza che Le consiglio di appuntarsi da qualche parte e rileggere ogni volta che sentirà di non farcela più e vorrà mollare tutto.
Ciò che riferisce è molto grave e per realizzare il Suo desiderio ha davanti a sé un percorso molto lungo e difficile.
Le posso dare qualche consiglio pratico:
- per proseguire la psicoterapia Si rivolga al Servizio di Salute Mentale della Sua Asl di riferimento (se abita a Torino o cintura posso aiutarLa coi riferimenti) in modo da "aggirare" almeno il problema economico;
- per quanto riguarda l'Università, se è ancora intenzionata a frequentare e sente che la Psicologia è la Sua strada, non rinunci. La Sua storia, la sua "ferita", sarà per Lei un'enorme risorsa da utilizzare nella futura pratica di Psicologa.
Nella speranza di esserLe stata utile, rimango a Sua disposizione e porgo cordiali saluti.
Dott.ssa Silvia Baldi - Torino

Dott.ssa Silvia Baldi Psicologo a Torino

5 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2016

Gentile Speranza,
mi sembra davvero interessante che lei scriva che ha sopportato e sopporta tutto questo dall'età di 5 anni, e domandavo: Come ha fatto? Cosa l'ha spinta a cercare di essere il meglio fuori, sempre una brava ragazza, una brava studentessa e una brava atleta? Quali valori l'hanno spinta ad andare avanti, pur vivendo situazioni insostenibili?
Ancora, mi colpisce che, pur vivendo ancora oggi tutto questo schifo, lei dica di stare un po' meglio, di voler crescere e di voler sconfiggere la sua depressione: Come riesce a mantenere questo atteggiamento in questo schifo? Quali risorse riesce a mettere in campo? In che modo queste risorse potrebbero aiutarla a sconfiggere la depressione? Quali altre risorse potrebbe mettere in campo?

Resto a sua disposizione, qualora volesse rispondere alle mie domande e condividere con me eventuali riflessioni.

In bocca al lupo
Dr. Luigi Frezza, lo psicologo delle storie

Studio di Psicologia del dott. Luigi Frezza Psicologo a Battipaglia

33 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 29050

domande

Risposte 99350

Risposte