richiesta di consiglio per adolescente

Inviata da patrizia amato · 19 lug 2022 Dipendenza

Buon giorno. Scrivo perchè sono preoccupata per mio figlio 15enne.
Lui è un bravo ragazzo ma confuso. Il suo pensiero è fumare canne.
Non riesco a fargli capire che non è questa la soluzione alle sue ansie e ai suoi tick. Dice che se fuma è più simpatico ...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Prenota subito un appuntamento online a 44€

Ricevi assistenza psicologica in meno di 72 ore con professionisti iscritti all’ordine e scegliendo l'orario più adatto alle tue esigenze.

Miglior risposta 20 LUG 2022

Buongiorno Patrizia,
La dipendenza da sostanze può essere efficacemente curata con la terapia EMDR.
Le consiglio di cercare un terapeuta abilitato nella sua zona.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1412 Risposte

804 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 LUG 2022

Salve,
non ho abbastanza informazioni per darle un rimando più specifico, non conoscendo il ragazzo e il suo rapporto con i genitori.
Lei parla di ansia, tic, pensiero di fumare, sono tutti elementi importanti che andrebbero approfonditi per poter dire qualcosa di sensato sulla storia di suo figlio.
La canna rappresenta per gli adolescenti un baluardo della trasgressione giovanile, e li aiuta nelle relazioni sociali. Tuttavia se viene utilizzata come soluzione a eventuali compulsioni o ansie, sarebbe importante approfondire i suoi vissuti con un/a professionista.
Invito lei e il suo compagno a parlarne con vostro figlio per capire se anche lui è d'accordo con l'idea di farsi aiutare a capire cosa sta accadendo. Se lui non dovesse dare il consenso potete valutare di chiedere aiuto voi a un/a professionista per capire come stargli vicino.
Se volete parlarne io sono qui, disponibile anche online.
Spero di essere stata in qualche modo utile.
Un caro saluto,
Dott.ssa Martina Pallottini

Dott.ssa Martina Pallottini Psicologo a Fermo

158 Risposte

63 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 LUG 2022

Gentile Patrizia,
purtroppo tra i ragazzi di oggi è piuttosto comune risolvere le difficoltà di inserimento e l'ansia sociale attraverso l'uso/abuso di sostanze o alcol. Il problema è molto serio, in quanto, il consumo quotidiano di cannabis fin dall'adolescenza per molti anni può peggiorare i disturbi di ansia, creare problematiche a livello cardiaco e, in caso di predisposizione a patologie psicologiche gravi, contribuire al loro precipitare. Inoltre, considerando che la cannabis consente di evitare lo stato di ansia e determina disinibizione artificialmente, chi ne fa uso non sarà mai portato ad affrontare i suoi problemi imparando a gestire le situazioni di stress e/o accrescendo le proprie competenze sociali.
Ritengo quindi opportuno che suo figlio sia informato di questi rischi e che in famiglia abbiate un atteggiamento non permissivo a riguardo. Troppo spesso la cannabis viene considerata come una specie di ansiolitico naturale, spesso viene confuso con il CBD che è l'altro principio attivo presente nella foglia di canapa, insieme al THC, che però non determina dipendenza e soprattutto non ha effetti collaterali. Purtroppo le dipendenze si fondano anche sul fatto che i vari contesti sociali sono favorevoli e incentivano il consumo di sostanze. Sarebbe importante che almeno in famiglia non si colludesse, è quindi importantissimo per il bene di suo figlio che lei abbia chiesto indicazioni per risolvere questa problematica. Denota molta sensibilità e cura nei confronti di suo figlio. Se può faccia riferimento agli altri membri della famiglia per persuaderlo, senza rabbia, che la cosa giusta di fare è smettere.
Il luogo deputato al superamento delle ansie è la terapia e dei training per lo sviluppo di competenze sociali. Se il ragazzo è resistente può, lei da sola o insieme ad altri membri della famiglia, richiedere delle consulenze per inquadrare la problematica e trovare una modalità per coinvolgere il ragazzo in un percorso. Resto a disposizione sia in presenza, se possibile, o on-line.

Dott. Lelio Bizzarri Psicologo a Roma

371 Risposte

291 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 LUG 2022

Buongiorno Patrizia
Immagino la sua preoccupazione di genitore,che si trova in una situazione d'impotenza.
Sicuramente bisognerebbe capire quali siano le ansie di suo figlio, essere simpatico a chi?
Canne e tick sono rifugi per star meglio?per isolarsi?per avere la situazione sottocontrollo?
Consiglio un percorso terapeutico per suo figlio, per affrontare meglio tutte le questioni sospese. Avere uno spazio personale e non giudicante può essere d'aiuto.
Rimango a disposizione per un colloquio conoscitivo.
Dott.ssa Barbara Pellicciotta

Dott.ssa Barbara Pellicciotta Psicologo a Milano

17 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 LUG 2022

Buongiorno Patriza,
Beh la questione e' alquanto delicata. Ci parli di un bravo figlio che ha delle ansie e dei tick e che ha trovato soluzione nell'uso della canna che allenta la tensione in ogni senso. E' evidente che per ora non ti ascolta perche' intanto cosi risolve un problema.
Ci sarebbero tanti aspetti da idagare, che uso ne fa, con chi, quanto ne consuma, se in particolari occasione o altro.
E poi anche cercherei di capire l'origine dell'ansia di tuo figlio.
Capisco che e' qualcosa che la fa preoccupare anche perche' puo' sviluppare dipendenza e rischio di uso di altre sostanze. Ma se suo figlio non si sente piu' sicuro e accettato (si vuole rendere piu' simpatico) difficilmente abbandonera' la sostanza.
Provi a parlargli apertamente e se nel caso proporre un paio di colloqui con uno specialista.
Io rimango a dipsosizione per qualunque cosa.
Buon tutto!
Dott'ssa Emanuela Tornabene

Dott.ssa Emanuela Tornabene Psicologo a Palermo

55 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 LUG 2022

Salve Patrizia, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Mi spiace molto anche per il disagio del ragazzo sicuramente preoccupato e angosciato per l'ansia e tic e, dunque, disposto purtroppo a qualsiasi cosa pur di non sentirsi escluso ed emarginato.
Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico per il ragazzo al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarlo ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che gli impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarlo a parlare con se stesso utilizzando parole più costruttive.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1807 Risposte

541 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza

Altre domande su Dipendenza

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 39250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Se hai bisogno di cure psicologiche immediate, puoi prenotare una terapia nelle prossime 72 ore e al prezzo ridotto di 44€.

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 23850

psicologi

domande 39250

domande

Risposte 139000

Risposte