Richiesta di aiuto per dubbi

Inviata da Alice · 22 ott 2019

Salve, volevo sapere se è possibile tornare ad amare in modo sano la persona per cui attualmente si ha una dipendenza affettiva? O ormai è tutto andato?

Mi spiego: sono consapevole della mia dipendenza e del rapporto malato, ma prima che iniziasse ero innamorata in modo equilibrato e sano di questa persona e tutt’ora la ritengo non perfetta ma per me. Non ci sono mai stati problemi o difetti venuti a galla, sono sempre stata consapevole di tutto. La dipendenza non so da cosa sia nata, per questo mi sembra di avere distrutto tutto inutilmente. Mi sembra solo di aver terminato l’amore da dare.
So che prima dovrei risolvere la questione della dipendenza, ma questo dubbio mi continua a girare in testa.

Quindi ripeto: è possibile che tutto si aggiusti?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 OTT 2019

Salve Alice, la diagnosi di dipendenza affettiva è stata fatta da uno psicologo? Da un medico? Oppure ha letto qualche articolo in riferimento a questo tema e si è sentita di possedere qualche sintomo specifico? Le chiedo questo perché è riduttivo far rientrare la nostra vita e la nostra storia personale in un'etichetta diagnostica che, seppur magari corretta, non l'aiuta certo a capire come sentirsi meglio. Ogni persona ha la sua storia e i suoi vissuti che sono diversi da altri,
Si definisce all'inizio "innamorata in modo equilibrato e sano": ecco io partirei da qui, cosa è successo a Alice per passare da questa posizione ad un'altra che le sta creando sofferenza e disorientamento?
La invito a riflettere sulla possibilità di prendersi uno spazio tutto suo, come quello della psicoterapia per poter capire e affrontare cosa c'è dietro alla difficoltà di poter mantenere una relazione affettiva soddisfacente senza che lei debba perdere di vista i suoi bisogni e la sua individualità. Coraggio! Un saluto, dott.ssa Giada Santi

Dott.ssa Giada Santi Psicologo a Pistoia

6 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 OTT 2019

Cara Alice, noi tutti abbiamo una saggezza interna che ci porta, a un certo punto nella vita, a chiedersi come e perchè di ciò che ci accade.
La tua consapevolezza "della mia dipendenza e del rapporto malato" è un importante punto di partenza per farsi il dono più importante dell'esistenza: intraprendere un percorso terapeutico che permetta di sciogliere e dare risposta alla tua importante domanda: è possibile che tutto si aggiusti.

Un caro saluto, Paola

Dott.ssa Paola Finelli, Psicologa, Psicoterapeuta, Formatrice Psicologo a San Giovanni in Persiceto

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94200

Risposte