Relazioni difficili, ansia, senso di fallimento generale, tristezza..

Inviata da Outsider23 · 29 set 2021

Salve, sono una ragazza di 28 anni. Non ho mai avuto relazioni sane, la mia prima relazione è stata molto tossica, con un uomo apparentemente tranquillo, ma che dopo un anno si è rivelato geloso, possessivo e violento. Chiusa questa storia, poi mi sono impelagata con uomini già impegnati, o storie occasionali. Mi sono capitati anche bravi ragazzi, che volevano storie serie, ma con loro non mi scattava la scintilla, la passione, ed ho preferito chiudere.. Da due anni, sono in fissa con una persona, siamo amici di letto, ma condividiamo anche la stessa passione e lo stesso gruppo di amici. Lui ha dieci anni più di me (questo credo sia un elemento chiave al fatto che lui non mi prenda sul serio, dice che devo fare ancora tante esperienze, credo che gli faccia paura la differenza d'età), è single, niente figli, mai stato sposato.. solo che ha tanti problemi psicologici ed economici che gli rendono la vita molto difficile, al punto da non guardare al suo futuro, si sente un fallimento, sente di non aver concluso niente e di non aver nulla da offrire, tant'è che non se la sente di avere una relazione stabile (anche se in passato ha avuto diverse relazioni importanti e durature), per questi motivi, ed anche perchè ormai si è abituato a stare da solo, così dice lui. Ora, per la prima volta sento di aver trovato qualcuno come me, vorrei davvero stare con lui, nonostante i suoi mille problemi, ma ho paura a dichiararmi, perchè in primis ho paura di perderlo e di un rifiuto, e poi perchè faccio fatica ad esprimere i miei sentimenti.
Questa situazione ambigua (che poi tanto ambigua non è, perchè anche se so di piacergli, lui mi dirà di no e chiuderà i rapporti con me, ed io non sono pronta, perchè la sola idea di frequentare qualcun altro che non sia lui, o di non vederlo più, mi fa stare male, ed io sono sicura che lui sia la mia persona..), assieme alle mie relazioni inconcludenti passate, mi porta un senso di tristezza, di ansia, di vuoto, di fallimento.. Non mi sento appagata in nulla, non ho finito l'università, non riesco a trovare lavoro, nessuno mi ha mai amata.. a volte vorrei non essere nemmeno nata, passo le giornate in apatia a letto.. faccio brutti pensieri (anche se al mondo esterno mi mostro sempre sorridente e scherzosa, dentro mi sento morire). Trovo attimi di pace solo quando sono con lui... Penso anche che qualcuno mi stia punendo, che sia il karma, per aver frequentato uomini impegnati in passato, che questa sia una specie di punizione. Cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30600

domande

Risposte 105000

Risposte