relazione tormentata

Inviata da Nati · 6 ott 2020

Salve, cercherò di essere breve anche se non è semplice...
sono una ragazza lesbica di 29 anni, circa un anno fa ho conosciuto una donna accompagnata con due figlie. Il nostro legame è cresciuto con il tempo, fino a che lei non mi dichiara di essersi innamorata di me, io ricambio ma non voglio farle da amante. Lei mi dice che non vuole stare con il marito, che sono in crisi da tanto, ma che ha paura di fare questo passo di restare libera perché è la prima volta che prova un sentimento di questa entità nei confronti di una donna, per le figlie, perché ha paura della solitudine, ecc.
insiste per frequentarmi, ci frequentiamo, per lo più lei viene a casa mia, abbiamo una forte intesa sessuale fin da subito, per mesi andiamo avanti così nonostante i miei rinnovi a prenderci una pausa (vista la situazione) ma che lei non accetta e che io puntualmente ogni volta che torna da me non so tener fede alle parole e ai bisogni esplicitati, mi supplica di restare con lei perché lei prova un sentimento forte, che è in difficoltà per tutto (omosessualità, famiglia ecc), che senza di me le manca il respiro, che non vuole Perdermi perché non vuole perdere la sua felicità, che se immagina un futuro lo vede con me ecc ecc. va avanti così fino a che non mi stanco definitivamente della situazione, e resisto nonostante lei insista come sempre: le chiedo Definitivamente tempo, le chiedo di sistemare e di prendersi tempo per tutto quello che ci sta e le sta succedendo, famiglia, identità, figlie, ecc. lei il giorno dopo si presenta a casa mia dicendomi che si è separata dal marito, iniziano nuove difficoltà (come immaginavo) inizia il dolore per la separazione, per la famiglia divisa, per la nuova vita da sola e a dover gestire sempre da sola molte cose della quotidianità... e adesso non è più convinta di voler stare con me. Mi dice che non si sente più di volersi impegnare con me, che non si sente di appartenere alla mia categoria (omosessuale), che ha bisogno del suo tempo e del suo spazio perché non sa più cosa vuole. Chiude e io accetto, seppur dispiaciuta accetto e comprendo la confusione ma lei puntualmente mi ricerca, continua a tornare da me, mi dice che non sa quello che vuole che le dispiace che non vuole stare con me ma torna sempre, non lascia passare nemmeno un giorno intero. Io le ho detto che non capisco, che se vuole prendersi del tempo non mi deve cercare ma lei poi dice che non lo sa che ha paura e io non so che devo fare. Non so se devo accoglierla e stare ferma lasciandole fare questi movimenti o se devo aiutarla io a chiudere. Ho provato a chiedere a lei ma lei mi dice che devo fare quello che mi sento e lei l’unica certezza che può darmi è che ha molta paura e che si sente legata a me. Io sento che non mi piace così ma visto quello che sta vivendo non mi sento nemmeno di chiuderle una porta in faccia...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 OTT 2020

Cara Nati, rifletta razionalmente solo sul quanto e come La fa stare questa relazione. Male/bene/Triste/Felice che la Sua compagna torni da Lei e dice di esserLe legata in qualche modo? Ciò che importa, e la decisione conseguente, nasce tutto da lì.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1416 Risposte

798 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2020

Buonasera, è importante che lei segua la strada del suo benessere, come ha riportato più volte è una situazione che si ripete e che non le genera serenità. Può provare a consigliarle di chiedere aiuto ad un professionista, che potrà aiutarla a capire ciò che le succede dentro.

Dott.ssa Nadia Pagliuca Psicologo a Torino

107 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte