relazione psicologo paziente

Inviata da Effepi · 5 nov 2019

Buona sera mi chiamo Francesca ho 22 anni, sono di Roma e
da quasi un anno vado da una psicologa.
Ho il timore che abbia suscitato qualcosa in lei di mio.
Per esempio un giorno avevo la consueta seduta settimanale.
Purtroppo quel giorno diluviava e stavo facendo tardi e quindi decisi di accellerare il passo per raggiungere lo studio, nel fare questa cosa mi si ruppe la scarpa.
Panico totale e non sapevo cosa fare.
Decisi comunque di andare dalla dottoressa con una scarpa sola...
Appena arrivai a studio mi vide e mi chiese cosa era successo, io spiegai nella mia vergogna cosa era successo e lei mi rispose dicendomi PUO' CAPITARE SONO IMPREVISTI DELLA VITA.
Io cercai di tranquillizarmi ma non ci riuscii, dissi di sentirmi non a mio agio con una scarpa e del fatto che poi dovevo tornare a casa con una sola scarpa.
A queste parole lei fece un azione che mi spiazzo'.
SI TOLSE UNA SCARPA e rimase per tutta la seduta con una sola scarpa.Sinceramente l'imbarazzo e la vergogna di essere con una scarpa scesero.
La cosa che mi fa riflettere e che scrivo qui a voi nella speranza di un parere o una spiegazione e' che durante la seduta dissi che mi sentivo in imbarazzo nel tornare a casa con una sola scarpa.
Lei mi disse di non preoccuparmi e di non far caso alle persone che incontravo. Io risposi facile a dire tanto sono io che devo camminare cosi.
A queste parole lei mi spiazzo' di nuovo proponendomi una cosa.
Dato che ero la sua ultima paziente, mi propose di darmi un passaggio fino a casa.Io ci rimasi della richiesta perche'sinceramente non me la aspettavo.
Pero' mi dissi tanto sta piovendo, sono a piedi per di piu' senza scarpa, un passaggio lo accettoerei piu' che volentieri.
Usciamo dal suo studio e la dottoressa mi spiazzo' per la terza volta.
NON SI RIMISE LA SCARPA e mi accompagna cosi senza scarpa.
Io ci rimasi perche' non pensavo facesse una cosa del genere.
Rimasi scioccata perche' le fissavo sempre il suo piede scalzo che si bagnava ad ogni passo.
Ha guidato anche cosi.
Io quello che potevo dirle era grazie per il passaggio.
Comunque al fine di tutto mi guardava con uno sguardo da persona interessata.
Ho paura di piacerle o quantomeno di aver suscitato in lei qualcosa di strano per essere la mia psicologa.
Perche' anche nelle sedute successive mi guardava allo stesso modo.
Scusate per la lunghezza del messaggio ma mi sembrava opportuno scrivere questa cosa a voi psicologi pervsapere cosa ne pensate e se e' vero che ci sia un qualcosa oppure sono solo mie suggestioni.
Grazie e buona serata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86650

Risposte