relazione finita - border?

Inviata da luigi pistacchio · 5 set 2018 Terapia di coppia

conosciuta 7 anni fa cominciamo ad uscire . Lei 41 anni io 32. Poi noto che va in bagno vomita: è bulimica. Dopo mangiato mi grida addosso litiga per nulla, ma penso fa niente sarà nervosa perché siamo fuori e non può vomitare. Poi escono che lei ha un po’ di problemi economici, nel tempo mi rendo conto che ne ha sempre di più . Mi dice di possedere una casa fittata ma nemmeno questo è vero ( a che pro dirlo). Un giorno mentre guardiamo il suo cell le arriva un messaggio: ma allora ti piace farti leccare i piedi. Una sera in un pub vedo che messaggia e mi dice che lo fa con le colleghe. Arriviamo a casa e vedo sul suo cell le arriva una risata da un nome maschile, dico cavolo era questo e non mi fa leggere il cell dicendo che se lei è la quello è l’importante, io rispondo se tutti dicessero cosi le corna nn esisterebbero, lei lo legge traverso e mi comincia a prendere a schiaffi. Mi dice che sono ossessivo ( ma tutte bugie accidenti). La cosa risuccede un ennesima volta e li mi prende la gola e mi sbatte vicino al muro, per fortuna passano due vigilantes gli imploro in lacrime di farla andare via mentre lei si è nascosta. mai letti i messaggi cmq. Poi nulla lei sopra chiedendo avvicinamento io sotto che lavoricchio, lei mi chiede di andare a vivere da lei, ma io quando sono salito noto che va bene 3 i giorni poi diventa irascibile (oltretutto se stessi sopra i soldi non basterebbero ). Trovo lavoro vicino a lei nel mentre il figlio combina un casino economico e chiede di poi prendere una casa a tre, io gli dico ok ma hai due cani grandi e se ci spostiamo di qualche km per scegliere un posto un po’ più vicino al luogo di lavoro. Nulla. chiamo la mamma e le dico nel peggiore dei casi prendo casa da solo in modo che lei aiuta il figlio a pagare l’affitto ed io nn ho cani grossi in casa ( non sono contro i cani ma uscire ogni volta pieno di peli mi da noia) lei mi grida addosso dicendo che sono come il suo ex e che sono un fallito. Comincia cosi. Mi chiama e si fa mandare 100 euro, scopro pero che è andata in spagna ed allora le dico ti odio vai in spagna e ti fai dare i soldi perché non ti bastano. Si sente con un "amico" e nn posso dire niente senno ricomincia che sono ossessivo. il mio discorso lavoro salta ed io le avevo detto qualche mese prima sono un po’ depresso scusa ora cerca tu di fare l’uomo. Prendiamo anche un paio di caffe con questo uomo, non mi piace ha il viso viscido e nn mi guarda neppure. Torno a casa mia, lei mi richiama dicendo che le manco, mangiamo fuori lei piange dicendo che forse le piacerebbe restare giu poi la sera dopo si mangia pizza con la mamma si parla di prendere casa insieme. Torno a casa che devo aiutare i miei a ristrutturarla. Cinque giorni dopo mi dice che è andata a letto con questo è felice ora in casa canta pure la mamma lo ha notato io non devo rovinarle più la vita. Questo 20 giorni fa, ora lei che mi ha bloccato da fb continua a scrivere che è felice , io ovviamente ci sto male. mi contatta, vocale whatapp 5 giorni fa la sua amica ( quella che scrisse evviva il nome del nuovo boy, ora ti vedo felice) con la scusa di aver visto un post di uno della mia zona mi chiede come sto, ma si vede che è pilotata. Vuole farmi sentire il suo fiato sul collo? Preciso che la sua nuova storia è finita

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 SET 2018

Gentile Sig. Luigi,

quello che mi sembra di capire da questo racconto, denso e carico di episodi in cui si percepisce la sua sofferenza e confusione, è una difficoltà relazionale. Credo che un colloquio con uno psicologo o uno psicoterapeuta (meglio se cognitivo-comportamentale) possa aiutarla a capire meglio questi episodi e, più in generale, quello che sta attraversando.
I miei auguri,
Dott.ssa Bertoli Giuly

Dott.ssa Giuly Bertoli Psicologo a Viareggio

30 Risposte

30 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 SET 2018

Buongiorno Luigi,
la relazione di cui parla la sta portando a sperimentare parecchia confusione e disagio psichico. Potrebbe esserle utile consultare uno psicologo della sua zona per comprendere la meglio cosa le stia accadendo.
Cordialmente,

Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

400 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte