Relazione con uomo egoista. Ho la sensazione di elemosinare amore

Inviata da Maro' · 31 ott 2017 Terapia di coppia

Buongiorno, sono una donna che passati 35 anni si trova piuttosto disperata avendo collezionato decine e decine di storie "sbagliate" alle spalle: uomini problematici di vario genere, uomini che non sapevano stare in una relazione, uomini autoritari e perennemente infelici..ecc... tanti, tanti casi umani. Sono una bella donna, molto solare, intelligente e ambita dall'esterno. Ma soprattutto sono una donna (ragazza) che, puntualmente inizia relazioni che si rivelano sbagliate, che durano massimo un paio d'anni e che si sta rassegnando a credere che essere amata per com'è non qualcosa che potrà provare. Il problema principale e più mortificante e frustrante riguarda la sfera sessuale e della complicità.. passati i 6 mesi di relazione la spontaneità dell'approccio sessuale comincia a divenire meno fino ad essere sempre più sporadica. Finchè si crea una distanza incolmabile e gli incontri sessuali sono rilegati a quelli di circostanza e dovuti al fatto che sono io a lamentarmi perché non avvengono. Piano piano l'approccio con questi partner viene meno e ci si allontana, per ritrovarsi solo nelle serate in cui si fa festa e si è più disinibiti. A più partner ho parlato spesso di questo mio bisogno (chiarisco che dopo un anno o due i rapporti sono di uno a settimana, a volte è capitato uno ogni 15 gg). Loro dicono sempre che mi desiderano e che questo mio pressare non aiuta le cose e che dovrei prendere l'iniziativa. Ma se lo faccio e loro sono impegnati a guardare la tv, su internet ecc... sbuffano e allora mi ritiro. Insomma.. io dico, è possibile che a 35 anni mi trovo ad elemosinare attenzioni dai miei partner? E' possibile che passata l'euforia iniziale loro non siano più attratti da me nonostante giurino e spergiurino il contrario? E' possibile che per risultare affascinante e attraente per un uomo, debba aspettare una serata in cui lui ha alzato il gomito?
Questo è estremamente mortificante e mi ferisce. Ed è estremamente frustrante ritrovarmi la sera ad aspettare e a sperare che ogni singolo sguardo ed ogni singola mossa del mio partner si concretizzi in qualcosa di più..romantico nei miei confronti, che puntualmente non avviene. Insomma, mi chiedo, è possibile essere destinati ad essere snobbati, a non essere attraenti e a non essere desiderati? E' possibile non essere amabili nè degni di attenzioni? E vivere ogni giorno non sentendosi liberi di esprimersn e frenare e reprimere sempre i propri bisogni, per paura di essere rifiutata o derisa.Ed essere rifiutata perchè questi uomini preferiscono stare al cellulare o guardare la tv.. o inventano scuse. E quando lo fanno diventa quasi un dovere. Finchè con l'andare del tempo non si fa più. In particolare in quest'ultima relazione che sto vivendo ho la costante sensazione di dover elemosinare amore. Veramente a certe donne il destino riserva questo? O questo o la solitudine? Grazie per i vostri commenti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 NOV 2017

Gentile Marò,
colpisce il fatto che lei, da donna bella, solare, intelligente e forse intraprendente abbia avuto parecchie relazioni tutte con uomini che definisce "problematici" e non si sia mai chiesta se non potesse essere lei ad avere un qualche problema caratteriale.
Sembra, infatti, che lei riduca tutta la consistenza di una relazione all'area della sessualità senza considerare altri importanti aspetti di un possibile progetto di vita insieme.
Questo potrebbe comportare, dopo un certo periodo di tempo, perdita di motivazione da parte del partner di turno che, tra l'altro sapendo di trovarla sempre disponibile cerca il rapporto sessuale quando è lui a desiderarlo.
Forse non è questione, come lei dice, di non essere sufficientemente amabili o degni di attenzione ma piuttosto di non avere obbiettivi comuni da condividere e da raggiungere che vadano oltre il mero piacere sessuale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7130 Risposte

20295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 NOV 2017

Salve Maro',
la sua esperienza, peraltro molto frequente nelle relazioni sentimentali, ci riporta a osservare che l'uomo viene attratto maggiormente da una donna da conquistare. Se le sue esternazioni sono palesi, il suo partner potrà "rilassarsi" sapendola vicina. Quando la relazione diventa più stabile entrambi possono migliorare la loro intesa coltivando aspetti, interessi ed impegni indipendentemente dal partner. L'assiduità altrimenti sviluppa la monotonia.
Maro' quali sono le dinamiche che riguardano la scelta del partner? A quali condizioni?

Studio di Psicoterapie Brevi Psicologo a Molfetta

35 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte