Relazione a distanza ed ex...Sto soffrendo

Inviata da Isabella · 24 ott 2016 Terapia di coppia

Buongiorno,
Sono una ragazza di 19 anni e da un mese e mezzo sto assieme a un ragazzo poco più giovane di me.
Ci siamo conosciuti in vacanza questa estate, lui abita a 200 km da me e la nostra è una storia particolare.
Io ero allora fidanzata da tre anni e mezzo con un altro ragazzo, ma dopo aver conosciuto lui tutto è cambiato: mi sembrava di essere stata colpita da un colpo di fulmine, provavo sensazioni che mai credevo di aver provato prima, forse offuscate dall'abitudine, ma nonostante ciò ero dubbiosa sul chiudere o meno la relazione precedente.
Così, tornata a casa, quello che è ora il mio attuale ragazzo inizia a farmi pressioni del tipo "se mi ami lo devi lasciare, siamo molto simili io e te". E dopo una dolorosa telefonata in cui mi diceva che i rapporti che non sono destinati a continuare sono destinati a essere chiusi per sempre ho fatto la pazzia e ho lasciato il mio ragazzo precedente.
Il primo periodo della relazione con il mio attuale ragazzo è andato a meraviglia. Io amavo lui, lui amava me e stavamo benissimo.
Ma da una settimana ho cominciato a diventare fredda con lui. Continuo a pensare al mio ex e a quanto stupida sono stata.
C'è anche da sottolineare che ho cambiato idea abbastanza repentinamente su di lui dopo svariate litigate sulla sua gelosia e ossessività nei miei confronti, la sua paura di perdermi perché mi ama e chi più ne ha più ne metta. In poche parole, lui ha detto molte volte di non fidarsi mai pienamente di me.
A tutto ciò si aggiunge pure il fatto che non abitando vicini riusciamo a vederci poco, certo siamo più fortunati di altre coppie nella nostra stessa situazione in termini di distanza. Ma non è abbastanza. Ci vediamo una volta ogni una o due settimane ma mi manca quella quotidianità che avevo prima, l'improvvisare un'uscita durante la settimana, tutte queste semplici cose.
Mi sto autoconvincendo di non essere fatta per una relazione a distanza. Ma più ci penso e più mi sento in colpa perché lui continua a ripetermi che mi ama alla follia, che sono tutto per lui, che sono la sua vita. Io così non sto bene, ma ho il terrore di dirglielo perché lui potrebbe soffrire tantissimo, così preferisco rimanere in questo stato di stasi e disperazione. Piango quasi ogni giorno.
Lui poi mi bombarda le giornate di "ti amo". Li usa anche dove non c'entrano nulla, e io non riesco mai a rispondere. Mi sento piena di pressioni da parte sua. Non so come risolvere questa situazione.
Anche perché il mio ex mi ha perdonata, abbiamo ripreso un bel rapporto e beh...Sento ora, che è troppo tardi, che lui mi manca davvero tanto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 OTT 2016

Buongiorno gentile Isabella,
ci dice che si sta "autoconvincendo di non essere fatta per una relazione a distanza" e questa è una sensazione molto importante in quanto le relazioni a distanza sono relazioni sempre sul filo del rasoio in quanto poco reali, difficili da gestire nella conoscenza quotidiana della complessità individuale. Mi rendo conto che è una situazione difficile e per questo il mio suggerimento è di ascoltarsi nel profondo di se stessa e poi con calma decidere. dei colloqui con una psicologa psicoterapeuta in presenza potrebbero aiutarla in tal senso.
Auguri!
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2016

Buongiorno Isabella, a me sembra che lei sia molto confusa sui suoi sentimenti e su quello che vuole da una relazione.
A tratti sembra pentita di aver lasciato il suo ex ragazzo e sembrerebbe voler interrompere la sua relazione attuale. Credo anche, però, che i suoi dubbi possano essere perfettamente normali e possano essere amplificati dal fatto che state vivendo un momento di crisi, forse dovuto anche al fatto che state insieme da poco e che stanno emergendo delle difficoltà e delle divergenze, cose che, almeno in parte, sono presenti in tutte le coppie. Si tratta di capire se c'è la volontà di affrontarle oppure no. Anche la mancanza del suo ex potrebbe essere legata al fatto che vive un momento di difficoltà nella sua relazione attuale.
Mi sembra di capire che è da poco che ha queste ansie e dubbi. Non prenda una decisione in fretta, qualunque essa sia, e si conceda del tempo per cercare per prima cosa di fare chiarezza dentro di sé, valutando anche la possibilità di farsi aiutare da uno psicologo. Qualsiasi decisione prenderà potrà essere difficile da affrontare, ma ora è inutile pensare a questo se prima non sa con certezza quello che vuole.

Dott.ssa Erica Tinelli Psicologo a Orte

234 Risposte

309 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte