RELAZIONE A DISTANZA CON EX

Inviata da Miriam · 18 set 2017 Terapia di coppia

Buongiorno,
la scorsa estate ho iniziato una relazione a distanza con un'altra ragazza, io 22 lei 19. Per quasi due mesi abbiamo solo chattato, lei era molto presa, mi cercava sempre, passavamo giornate intere al telefono. Non avevo mai pensato ad una relazione a distanza, ma lei mi ha fatto ricredere, mi capiva alla perfezione, mi stava vicino anche se non fisicamente, c'era sempre per me ed io per lei. Visto che ci trovavamo bene, abbiamo iniziato anche a vederci.. il tutto è durato fino a 8 mesi fa..mi aveva detto di essere innamorata, che non era mai stata così felice prima d'ora, che avrebbe voluto condividere tutto con me, che facessi parte della sua quotidianità, e che mi amava.
Nell'ultimo periodo è stato tutto più difficile, ci siamo viste veramente poco a causa di impegni di entrambe..io, lo ammetto, ero diventata insopportabile, mi arrabbiavo per nulla ed ero scostante, lei non sopportava e non capiva questo comportamento da parte mia ed era diventata scostante.
Nonostante tutto, "non avrebbe mai rinunciato a noi due"..ma è quello che fece neanche una settimana dopo.
Negli ultimi giorni aveva parlato ai suoi genitori di lei e di noi due, di me che non ero solo un'amica come pensavano, ma la sua ragazza.
Da lì non ci siamo sentite per mesi, aveva detto che non voleva perdermi e restarmi amica ma era evidente che avessimo entrambe bisogno di tempo.
Dopo questo periodo si fa sentire di nuovo lei, ci parliamo tramite chat, ci aggiorniamo sulle rispettive vite, con delle scuse ci incontriamo un paio di volte. Sembrava non essere cambiato niente. Lei era molto in imbarazzo, parlavamo etc..anche le cose che postava sui social dopo essere stata con me, facevano capire ci fosse ancora del sentimento da parte sua. Però era sempre confusa, indecisa, diceva "amicizia" ma lasciava intendere tutt'altro.
Per qualche settimana non ci siamo sentite, poi mi sono rifatta viva..mi cercava sempre tutti i giorni, ultimamente le avevo detto che mi sarei trasferita nella sua città perché mi era capitata un'occasione di lavoro là e non potevo perdermela..e quando parlavamo spostava sempre l'argomento su questa cosa, chiedendomi quando sarei andata là, dove di preciso e quant'altro.
Poi i contatti si sono allentati, non ci siamo sentiti per due/tre settimane e già non ci vedevamo da qualche mese...fino a ieri sera. Sono nella sua città per ultimare della cose, ieri sera, appunto, l'ho incontrata per caso e si è fermata a parlare..c'era sempre quell'imbarazzo, il suo distogliere lo sguardo ed essere nervosa.
Quello che ho saputo dopo è che è stata molto sorpresa di vedermi li ieri sera, era l'ultima cosa che si aspettava...ma non in senso positivo.



Cerco di chiuderla qui e scusate il "poema". Non capisco il suo comportamento, quando siamo uscite sembrava felice, poi mi cercava sempre.
Ora perché si comporta così?

Potrebbe provare una sorta di "rabbia" nei miei confronti perché quando stavamo insieme eravamo sempre lontane ed ora che è finita mi ritrova nella sua città? Magari pensava di avermi "dimenticato" perché sapeva di non correre il rischio di incontrarmi per caso? Ma allora perché si è comportata da "amica" nei mesi precedenti?

Che cosa posso fare? Io provo ancora qualcosa per lei, ma evita sempre il confronto diretto su questi argomenti e non so come comportarmi.

Spero leggiate e possiate darmi qualche consiglio su come affrontare la cosa.
Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 SET 2017

Buongiorno Miriam,
Il comportamento di questa ragazza è effettivamente un po' ambiguo e se si mostra elusiva di fronte alle sue richieste, forse è davvero molto confusa su ciò che prova e desidera. Ma non possiamo sapere cosa pensa e quindi le consiglierei di spostare l'attenzione su di sé, su ciò che vuole lei, Miriam, su ciò che lei desidera per sè stessa. Sta iniziando un nuovo percorso in una nuova città. Stia su questo cambiamento e si dia tempo, anche per vedere cosa succede con questa ex un po' confusa. Si concentri su di sé e sui suoi bisogni e chieda chiarezza, se ne sente il bisogno.
A disposizione,
D.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 SET 2017

Gentile Miriam,
è probabile che quando hai comunicato a questa ragazza di aver trovato una occasione di lavoro nella sua città, lei avesse già maturato l'idea di chiudere la relazione.
Pertanto il tuo arrivo, per giunta inaspettato, è stato considerato una complicazione.
A questo punto non ti resta che prendere atto di questa cosa e ritirarti evitando per il futuro relazioni a distanza.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7130 Risposte

20295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte