Recupero del rapporto dopo il tradimento

Inviata da Paola il 21 ago 2015 Terapia di coppia

Buongiorno,
Mi chiamo Paola, mi avete consigliato un percorso terapeutico circa 6 mesi fa per superare il tradimento di mio marito. Ho seguito il consiglio e devo dire che sto meglio. Il nostro rapporto è bellissimo, c'è amore, rispetto, condivisione, voglia di stare insieme. È trascorso in tutto un anno e mezzo e...ritorno in crisi quando alcuni giorni fa, pulendo un armadio nel suo ufficio (lui non c'era), trovo alcuni oggetti che avevo rotto e gettato nel bidone in sua presenza, ben un anno fa! Come è possibile che lui abbia appositamente raccolto quelle cose, avvolte in un foglio e messe tra la confusione del suo armadio? Feticismo, si è dimenticato o nostalgia? Non so cosa pensare...la tentazione di avere un chiarimento è sempre più forte! Cosa devo pensare? Mi sembrava che andasse tutto così bene...che amarezza.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Paola,
non vada nel panico per una cosa che non mi sembra così importante. Forse quando ha rotto e buttato quegli oggetti ( che presumo non suoi ) ha esagerato ed ha sbagliato a farlo; può essere che suo marito ha raccolto i cocci e li ha conservati anzi nascosti soprattutto per reazione a questo gesto violento e poi magari li ha pure dimenticati.
Se non è più in terapia e si sente sufficientemente calma, lo informi di questa scoperta e gli esprima le sue emozioni: Se invece è ancora in terapia ( cosa poco probabile ma che mi augurerei ) ne parli col suo/a terapista.
Cordiali saluti
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6461 Risposte

18103 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile signora, è comprensibile la sua amarezza e la sensazione di impotenza e scoraggiamento che deve aver provato nel momento in cui ha compreso che suo marito ha recuperato degli oggetti legati ad un momento di crisi nella vostra coppia e "depositari" di un tradimento. Mi sembra che la cosa più utile, al fine di evitare pericolosi momenti di ira e futuri giochi di rinfaccio reciproco, sia parlarne insieme, possibilmente con il vostro terapeuta, al fine di comprendere motivazioni ed emozioni da parte di entrambi.
Cordialmente

Dott.ssa Daniela Bonfini
Psicoterapeuta Teramo

Dott.ssa Daniela Bonfini Psicologo a Teramo

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Paola,
dopo aver letto le sagge risposte dei Colleghi, a me resta da porti una domanda: hai notato nella vostra dinamica di coppia una maggiore comunicazione in senso lato e profondo, inclusa quella intimo -affettiva ? Se sì, non tormentarti ossessivamente e ritieni quegli oggetti come memorie, grazie alle quali, si è realizzato tra voi il vero incontro!
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

615 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Io non credo che questa cosa sia gravissima. Valuti se è il caso di parlarne con serenità con suo marito. Se il tutto fa parte del passato e si tratta di solo di un ricordo che lui ha voluto conservare la cosa potrebbe anche essere accettata. In ogni caso solo lui conosce la vera risposta. Gliene parli oppure lasci perdere, se le cose adesso vanno bene perché porsi tanti problemi forse inutili? Feticismo, dimenticanza, nostalgia, io non mi porrei tanti problemi di questo tipo.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

95 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Paola,
se sente il bisogno di comunicare con suo marito lo faccia, il confronto, la comunicazione sono i modi migliori per capirsi e per non creare fraintendimenti o false interpretazioni. Cerchi di capire come mai suo marito ha tenuto quegli oggetti e che valore hanno oggi e non nasconda a suo marito le sie emozioni/sentimenti, questo la fara' sentire meglio. Affronti anche in seduta con il suo terapeuta questo aspetto e il suo vissuto interiore.

Un caro saluto
Dott.ssa Silvia Ciresa

Psicologa Dott.ssa Silvia Ciresa Psicologo a Cesano Maderno

3 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima Paola,
il miglior modo per comprendere la situazione e' confrontarsi con suo marito.
Non faccia interpretazioni affrettate anche se la sua paura e' comprensibile. Potete o può affrontare la questione anche in terapia, e trattare ancora il tema della fiducia.

Un caro saluto,
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

375 Risposte

419 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Paola
ritrovare quel cartoccio di oggetti le ha riaperto la ferita che lei ha cercato faticosamente di rimarginare, con la terapia e con la pazienza di chi si concede del tempo per capire, pensare, ricucire, confrontandosi con le proprie emozioni e sospendendo l'impeto di un agire impulsivo.
Quegli oggetti sono stati buttati via da lei e recuperati furtivamente da suo marito un anno fa.... Quanta acqua è passata sotto i ponti?
Forse il significato che quegli oggetti avevano per suo marito un anno fa non è più lo stesso di oggi. E, credo, lo stesso possa valere anche per lei.
Un sincero augurio di serenità
Dott.ssa Stefania D'Antuono

Dott.ssa Anna Stefania D'antuono Psicologo a Venezia

141 Risposte

473 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Paola,
dati i pregressi e la storia della vostra coppia è facile fare inferenze ed interpretare i comportamenti e pensieri del partner magari erroneamente. Si confronti con suo marito, lo metta a parte della sua scoperta e parlatene. Solo in questo modo può spezzare una dinamiche che altrimenti si autoalimenterebbe.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1029 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Paola,
in queste situazioni è semplice attribuire pensiri e comportamenti all'altro senxa avere la certezza che siano quelli reali. Per evitare che questo episodio le susciti fantasie che si autoalimenterebbero, condivida con lui questa scoperta.

Lo faccia con curiosità, accettazione e senza giudizio. Esprima le sue emozioni e la sua confusione, fiduciosa della forza della vostra relazione.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2018 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte