Rapporto in crisi

Inviata da L. il 26 nov 2018 Terapia di coppia

Io e il mio ragazzo stiamo insieme da un anno. Nonostante la giovane età ( io 21 anni e lui 24) abbiamo fin da subito creato una relazione stabile, un rapporto basato sul dialogo, fiducia, e con la volontà di voler risolvere qualsiasi tipo di problema. A giugno scorso, per motivi lavorativi, lui ha dovuto passare quattro mesi in Inghilterra e, nonostante le mie paure, il rapporto non ha avuto particolari problemi, anzi si è rafforzato. Entrambi innamorati ci sentivamo tutti giorni, eravamo attaccati al telefono a tutte le ore, ci scrivevamo tutto quello che ci succedeva nel corso della giornata. E non era un peso, veniva del tutto naturale.
Mi ripeteva tutti i giorni quanto fosse innamorato, quanto fossi costantemente nella sua testa, quanto questa relazione lo rendesse felice, ed io facevo lo stesso, anche se spesso questo rapporto mi sembrava troppo morboso.
Tornato da questi mesi fuori, abbiamo continuato la quotidianità, ma sono sorti dei problemi. A me ha sempre spaventato il rapporto con la ex fidanzata, a cui lui è molto legato in amicizia, poiché il giudizio di lei ha sempre avuto un peso importante. Nell'ultimo mese, dopo una furiosa litigata un giovedì sera, qualcosa è cambiato. Ci sentiamo meno spesso durante la giornata, il rapporto che c'era prima è svanito completamente. Stanca della situazione, l'ho messo di fronte alla possibilità di lasciarci. Lui ha risposto subito di non volermi lasciare, di amarmi e voler continuare la relazione, ma in questo periodo si è accorto che non mi pensa più costantemente tutti i giorni, ma solo qualche volta, che è frenato e non capisce da dove può venire questo cambiamento.è spaventato e non accetta l'opzione di poterci lasciare. Abbiamo parlato e affrontato insieme la situazione, arrivando alla conclusione di voler entrambi provare a risollevare e risolvere la situazione.
Io credo sia normale in un rapporto che non ci sia lo stesso ardore dei primi mesi, poiché entra di mezzo la quotidianità, entrambi siamo entrati in una relazione stabile, quindi è normale non sentirsi tutti i giorni continuamente, e questo non vuol dire che il sentimento sia finito, ma che sia cambiato in qualcosa di più serio e di tutti i giorni. Lei cosa crede?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Lucrezia,
I rapporti sentimentali tendono a modificarsi nel tempo, diventano rapporti stabili se il cambiamento viene portato avanti da entrambi i partner. A volte può succedere che uno dei due cambi e il rapporto precedente non è più vissuto allo stesso modo. Il cambiamento può avvenire per motivi naturali di crescita, o per esperienze importanti che stimolano un nuovo equilibrio e una maggiore consapevolezza di se, delle proprie capacità, della propria autonomia. Esperienze all’estero possono avere questo effetto, e può essere necessario un certo periodo per riadattarsi alla precedente situazione.
Anche discussioni importanti possono creare una distanza che può essere recuperata con il dialogo.
Un caro saluto.
Dott.ssa P.Mattioli

Dott.ssa Patrizia Mattioli Psicologo a Roma

69 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Lucrezia,
lei descrive molto bene la fase dell'innamoramento durante il quale si "perde la testa". La relazione che prosegue prevede il riconoscimento di un cambiamento che, partendo dall'innamoramento, si arricchisce con un amore fatto di atti quotidiani alla ricerca di una soddisfazione propria e dell'altro. La serietà e la quotidianità possono essere avvincenti e coinvolgenti. A volte può capire di non riuscire a intravedere percorsi di cambiamento e in questi casi un aiuto esterno di un professionista disponibile all'ascolto può rendere un buon servizio alla relazione.
Cordiali saluti
Studio dr. Gramaglia Giancarlo - Torino

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

278 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte