Rapporto genitori - compagna (fidanzata)

Inviata da Mauro · 4 mag 2021

Salve, mi chiamo Mauro e ho 44 anni e vorrei esporre un problema che mi porto ormai dietro da sempre e cioè il rapporto tra i miei genitori e la mia compagna; inizio a dire che sono separato da 6 anni e ho una figlia, il rapporto tra la mia ex moglie e i miei genitori non è mai decollato tanto che loro erano anche contrari al matrimonio; comunque ci sposiamo e dopo due anni di matrimonio nasce mia figlia e per un periodo (seppur breve) le cose sembravano andare meglio per poi ritornare come prima, non accettavano il suo modo di essere e di porsi in generale a loro modo di vedere molto diverso dal mio. Fatto sta che dopo pochi anni ci separiamo per vari motivi e loro ovviamente contentissimi per tale decisione. Ad un anno e mezzo circa dalla separazione inizio a frequentare una ragazza e dopo un po' di tempo la faccio conoscere ai miei; inizialmente sembrava andasse tutto bene, sembravano molto entusiasti di questa persona ma anche in questo caso, dopo alcuni mesi, qualcosa si rompe (addirittura non condividevano alcune pubblicazioni su facebook e alcuni suoi comportamenti a loro dire poco consoni a una donna della sua età...boh); fatto sta che tra varie discussioni anche questa relazione finisce con buona pace di tutti (tranne che per me che ci sono stato malissimo per diverso tempo). Premetto che ho sempre lavorato in un'attività con mio padre fino a 4 anni fa', che attualmente purtroppo sono disoccupato e che purtroppo essendo separato sono costretto a vivere ancora dai miei. Ma non finisce qui perché dopo circa un anno conosco un'altra ragazza (l'attuale mia compagna) che frequento per un bel po' di tempo questa volta senza che i miei ne facessero conoscenza (per mia scelta); dopo varie insistenze (anche da parte della mia compagna) decido di fargliela conoscere; anche in questo caso tutto bene per i primi mesi (anche in questo caso i miei sembrano molto entusiasti di questa persona) finché ancora una volta il loro atteggiamento nei suoi confronti inizia nel tempo a cambiare, a raffreddarsi, apparentemente senza una valida motivazione tant'è che anche la mia compagna inizia a chiedersi cosa sia potuto accadere perché il loro atteggiamento nei suoi confronti sia così cambiato. Vorrei sottolineare che ho un fratello e una sorella pochi anni più piccoli di me entrambi single, sono praticamente l'unico ad aver portato nuove persone in casa e soprattutto tengo a precisare che i miei sono persone molto riservate, non frequentano amicizie, tendono a confrontarsi poco con altra gente e forse questo li penalizza molto nei rapporti con gli altri (ma questa è solo una mia ipotesi). Vorrei tanto poter trovare un nuovo lavoro, essere finalmente indipendente e vivere la mia vita senza essere continuamente condizionato dal loro pensiero ma nel frattempo vorrei un consiglio su come poter vivere questa relazione serenamente. Grazie e chiedo scusa se mi sono dilungato un po' troppo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 MAG 2021

Caro Mauro,

alla luce di quello che ha scritto ha ben due partner, non uno, (suo padre e sua madre) i quali inizialmente le mostrano entusiasmo per la scelta che ha fatto, per poi improvvisamente raffreddarsi nei confronti di ogni donna che gli ha presentato.
Le auguro di trovarsi al più presto un lavoro per rendersi indipendente dai suoi e per poter finalmente tagliare il cordone ombelicale dal loro giudizio costante; la vita è sua, le sue scelte non deve giustificarle a nessuno alla sua età. Mi chiedo quali altre decisioni ha sacrificato rispetto alla decisione finale e definitiva decretata dai suoi genitori.
Coraggio, ricominci da sè e dalla sua partner.

Dott.ssa Francesca Orefice

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

482 Risposte

166 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte