Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Rapporto affettivo con un ragazzo complicato dalla depressione

Inviata da Du19 · 2 ott 2017 Depressione

Ciao a tutti ho bisogno di un aiuto. un anno fa avevo conosciuto un ragazzo con cui mi sono trovata bene ma alla fine ha stoppato tutto per motivi religiosi... in quanto certe cose per lui non erano accettabili come il fatto che essendo musulmana devo sposare un musulmano (o una persona che si converte).. vedendo l'idea del futuro con me divenire lontana.. decise di dare un punto con sofferenza. 2 mesi dopo si mise con una ragazza con cui era stato bene ma lo lasciô.. in quel periodo avevo cercato di contattarlo per dirgli che si poteva essere almeno amici ma non mi rispose. lo contattati diverse volte. mi mi scrisse mesi dopo.. dicendomi che era stato un codardo a non rispondermi ma non si sentiva pronto ad avere a che fare con me.. mentre ora lo era per costruire un'amicizia fine a se stessa. in quel periodo si stava frequentando co una ragazza che poi lasció per la depressione. in quei mesi avevo cercato di stargli vicino ma mi ignorava e mi spiegò poi il perché delle sue non risposte... ovvero la depressione. ad Agosto cercó di avvicinarsi a me con i messaggi ( dovevamo vederci dopo l'estate scorsa ,ma mi disse che per la depressione non si sentiva pronto a nuove emozioni e voleva stare meglio per potermi vedere) dicendomi che voleva me e solo me... perché ero la donna della sua vita. dopo qualche giorno di avvicinamento... ritornó il distacco riutilizzando il problema culturale come scusa è il fatto che eravamo diversi. ho cercato di essergli solo amica
..abbiamo poi litigato perché era assente anche per poter costruire il rapporto di amicizia ... mi spiegó di nuovo in maniera forte che era la depressione a portarlo ad evitarmi e che faceva così con tutti. ora lui mi ha detto di mettermi in testa che se mi scrive devo essere consapevole che è malato. come devo comportarmi e riusciremo mai ad avere un rapporto anche solo di amicizia ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 OTT 2017

La depressione è una condizione invalidante, fonte di intensa sofferenza per chi la vive e per le persone intorno, che si trovano a sperimentare una condizione di impotenza nell'aiutare una persona cara. Al momento c'è poco che tu possa fare, se per te è possibile continua a fargli sentire la tua vicinanza e il tuo affetto, e invitalo/spronalo ad affrontare questa patologia con un supporto professionale adeguato; dopo un'attenta diagnosi, per la depressione è indicata una terapia cognitivo-comportamentale. Ma soprattutto non aspettarti molto da lui, non ne è in grado.
Spero di esserti stata d'aiuto.
Buona giornata
Dott.ssa Bracci

Dott.ssa Lorenza Maddalena Bracci Psicologo a Guagnano

72 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2017

Cara Du19, quello che passa dalle sue parole è una sofferenza di entrambi che si ripercuote nel vostro rapporto (di qualunque natura esso sia) caratterizzato dalla non chiarezza rispetto a ciò che il ragazzo di cui parla, desidera da esso e di conseguenza da lei.
Credo che la cosa più importante che possa fare per lui, sia quella di cercare di aiutarlo nel farsi aiutare (mi scuso per il gioco di parole) ossia, nel chiedere un aiuto professionale per comprendere e poi risolvere quello che lui definisce come la sua malattia, "la depressione". Fare questo passo insieme potrebbe essere un modo per iniziare davvero a costruire qualcosa di autentico; un prendersi per mano cercando insieme risposte alle mille domande cadute fino adesso, nel vuoto. Un caro saluto, Dott.ssa Sara Silvan

Dott.ssa Sara Silvan Psicologo a Monteriggioni

16 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2017

Cara Du19, mi spiace per le difficoltà che tu e soprattutto, questo ragazzo di cui parli, state vivendo. Le relazioni sentimentali non sono mai semplici, a maggior ragione quando di mezzo c'è un disturbo dell'umore. La depressione è davvero una malattia che, con il tempo, può davvero essere invalidante. Si comincia con l'isolarsi dagli amici e dagli affetti, non godendo più delle emozioni e dalle bellezze che la vita ci offre. Il tuo amico ha bisogno di aiuto sia che si tratti davvero di depressione, sia solamente per fare chiarezza in se stesso. Il suo affetto e interessamento sono bellissimi e preziosi ma faccia che siano disinteressati, poiché lui ha espresso chiaramente il suo pensiero circa le vostre differenze culturali, che non rappresentano certo il problema principale, ma sicuramente hanno una grande influenza. Ti e vi auguro il meglio possibile e resto a disposizione per qualsiasi chiarimento. Buona giornata.

Dott.ssa Tarollo Fatima Psicologo a Nogarole Rocca

7 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83650

Risposte