Raggiungo per primo l'orgasmo

Inviata da Luigi · 9 mar 2015 Problemi sessuali

Io sono Luigi e sono una persona di quasi 50 anni, e solo per premessa, faccio presente che ho avuto una vita sessuale sotto l'aspetto personale normale cioè nel senso che non mai vissuto disagi o per lo meno diciamo così, non hai avuto come dire la sensazione e la pressione di vivere disagi in questi senso. Attualmente convivo con la mia compagna e per entrambi è stato di certo con un incontro speciale, particolare, importante, entrambi abbiamo un carattere forte, determinato e particolare, l'amo immensamente ed è sicuramente la cosa più importante per Me, insieme stiamo pensando a realizzarci una vita insieme e costruire per noi, come pensiamo di avere almeno anche un figlio.
Faccio il professionista, sono un architetto e vivo molto le preoccupazioni e le ansie della mia attività. Cristiana da qualche mese e più, anche Lei sta entrando nel mio mondi lavorativo, ed per scelta di entrambi e di ciò io ne sono molto felice e contento, ritengo che sia una cosa importante, saper che la donna che ami e la persona dalla quale sai che n ogni momento c'è, e sempre e comunque al tuo fianco.

Comunque, ciò premesso, io e Cristiana, non abbiamo avuto all'inizio diciamo per i primi due mesi o un pò di più, disagi di carattere sessuale. E' da qualche tempo all'incirca un mese e passa, che io non riesco ad essere quello che normalmente sono, ecco si NORMALE. Infatti ci sono situazioni in cui non riesco a raggiungere e a rispettare anche i suoi tempi relativamente in funzione del raggiungimento del coito. Indipendemente se che lo facciamo per la prima volta o più volte, succede o che io raggiunga per primo e più volte per primo il coito, senza che riesca a far si che anche Lei soddisfi le sue sensazione.... Insomma diciamo tranquillamente che in questo periodo viaggio un pò a corrente alternata. Sta situazione mi sta opprimendo, anche i virtù del mio grande senso di forte personalità maschile, e quando non riesco a liberarmi di questa sensazione psicologica, va sempre in questo modo, cioe non come solitamente siamo e dovremmo essere. Io amo questa donna Cristiana e per niente voglio perderla

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 MAR 2015

Caro Luigi, la tua mi sembra essere una situazione in cui vi è una leggera ansia da prestazione, iniziata probabilmente per stress o per un normale episodio di mancata sincronia. Mi sento di dire che più ti focalizzi sul problema, più ti verrà difficile risolverlo. Per quanto possibile dovresti evitare di pensare all’obiettivo “orgasmo contemporaneo” e cercare invece di vivere la situazione come un momento di “piacere simultaneo”. Non so se di questo ne hai parlato con la tua compagna, ma in ogni caso penso sia meglio affrontare il sesso privilegiando lunghi preliminari, massaggi, carezze e tutte quelle “coccole” che sono di accessorio al piacere sessuale, soprattutto per ciò che riguarda la sessualità femminile. Prova a coinvolgere più la tua partner a livello emotivo e se senti che la tua eccitazione accelera cerca di regolarla con i cosiddetti “stop and go”, cioè brevi pause che permettono di sublimare l’ansia e ricominciare, magari attraverso abbracci prolungati. Un caro saluto, Giuseppe

Dr. Giuseppe Di Maria Psicologo a Roma

127 Risposte

139 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2015

Caro Luigi, ha poi risolto la sua difficoltà?
Un saluto
dottoressa Valentina de Maio
PSicologa, Sessuologa, Psicoterapeuta

Valentina de Maio, Sessuologa Psicoterapeuta Psicologo a Napoli

5 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 MAR 2015

Buongiorno,
per rispetto della sua persona e della mia professionalità
preferisco non dare consulenze senza avere informazioni più dettagliate
sulla sua situazione. Se ha bisogno può contattarmi ai miei recapiti.
Cordiali saluti. Cristiano Grandi.

Dott. Cristiano Grandi Psicologo a Modena

22 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAR 2015

Gentile Luigi,
potrebbe essere un problema legato all'ansia, per cui andrebbe indagato se esistono fattori che possano averle creato uno stato ansioso e quindi precedenti o concomitanti l'inosrgenza dei sintomi.
Le consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta perchè i disturbi d'ansia rispondono molto bene alla terapia psicologica. Sul mio sito professionale potrà anche trovare degli articoli sul trattamento degli attacchi di panico, ma tenga presente che le stesse tecniche valgono spesso, con varianti, anche per altri problemi di ansia.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte