Quali comportamenti tenere con la ex?

Inviata da Anonimo · 31 ago 2015 Terapia di coppia

Salve, sono Federico. Ho precedentemente scritto su questo sito un mese fa riguardo una pausa di riflessione con la mia purtroppo ex fidanzata. Alla fine di Luglio ha deciso di porre fine alla nostra storia di 4 anni e mezzo dicendo che lei si sente cambiata per il lavoro che ha avuto, che vuole poter fare quello che le va o non fare quello che non le va, godersi la sua nuova vita che a quanto so è fatta di uscite con le colleghe e lavoro. Ma soprattutto ha affermato che con il difetto, che ho riconosciuto di avere, di essere stato di malumore in vari periodi della nostra storia l'ho fatta soffrire ed era solo lei a portare avanti il tutto senza essere sostenuta.
Ci sono stati periodi così è vero ma ho sempre dimostrato di essere presente per lei e di esserle fedele, un punto di riferimento come lei era con me. Purtroppo non sono riuscito a essere il fidanzato ideale, ma ci tenevo tantissimo a lei e avrei affrontato qualunque difficoltà restandole accanto per sempre. Ora vorrei che tornassimo a condividere la vita insieme, vorrei dimostrarle di aver capito gli sbagli commessi e di poter esser al 100% la persona di cui si è innamorata, che la faceva stare sempre bene e a suo agio. Io senza di lei vivo nell'angoscia quotidiana, cerco di uscire con gli amici ma il suo pensiero non mi lascia pace, in casa l'angoscia cresce e diventa insostenibile impedendomi di fare ogni attività. In molti istanti provo smarrimento, paura, agitazione. Con lei ho provato a cercare di ricominciare ma la sua risposta è che per ora vuole sentirmi come amico e che dobbiamo superare/dimenticare le cose negative e poi se rinascerà qualcosa dovrà venire da se e si deve ripartire da zero ma non mi dirà che torna. Ora sono due giorni che sto, con fatica, cercando di non sentirla per lasciarle i suoi spazi ma sinceramente non so più cosa fare con lei, vorrei solo tornare con lei per stare bene perché nessuna mi da quella serenità che provo con lei, solo lei rende possibile essere me stesso senza provare alcun imbarazzo o timidezza. Non trovo da nessuna parte la sua bellezza e dolcezza. Come dovrei comportarmi?
Grazie per l'attenzione e scusate se ho scritto molto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 AGO 2015

Caro Federico,
purtroppo ora tocca a te di soffrire e la miglior cosa da fare è di non lasciarsi abbrutire da questa sofferenza ma piuttosto sapervi individuare delle valenze inerenti alla tua maturazione e crescita personale.
Non commettere l'errore di elemosinare amore che amore non sarebbe ma sarebbe pietà e contribuirebbe a farti perdere altri punti agli occhi della ragazza.
Come sono passati per te, anche per lei sono passati questi quattro anni e mezzo e le cose positive che ci sono state in questo arco di tempo anche a lei mancheranno.
Devi assolutamente trovare le risorse per non cedere allo sconforto senza nemmeno però ( ammesso che ci riuscissi ) mostrarti disinteressato e sprezzante.
Devi solo sforzarti di mantenere compostezza e dignità rispettando le sue decisioni e magari dicendole soltanto che hai compreso i tuoi errori e sei disponibile, se e quando lei lo vorrà, a ricominciare su basi diverse la vostra storia.
Va da sè che, qualora fortunatamente per te, lei decidesse di riprovarci, non puoi permetterti altri errori perchè in tal caso perderesti ogni ulteriore speranza.
E' per questo ed anche per dimostrare con i fatti le tue buone intenzioni, che potresti prendere in considerazione l'aiuto di una psicoterapia : ti farebbe comprendere meglio le cause dei tuoi precedenti periodi negativi per non rischiare di ripetere gli stessi errori.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7717 Risposte

21526 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 SET 2015

Gentile Federico,
perdere una persona a cui si è stati legati così a lungo può essere davvero duro. Ora si tratta di aspettare un po'. il malessere non passerà subito subito. E' importante e fai bene a stare in compagnie di persone che sappiano aspettare con la giusta simpatia e comprensione. Quando qualcuno se ne va dopo tanto tempo è normale che ci sentiamo come se avesse portato via un pezzo di noi .. e la ferita sanguina. Ma abbi anche fiducia in te. Cerca di distrarti da questo pensiero, fai esperienze stimolanti, rimani aperto e attento a ciò che accade intorno a te. Hai diverse persone intorno, non sei da solo...Un saluto

Dott. Mazzoleni Damiano Psicologo a Lecco

100 Risposte

169 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 AGO 2015

Caro Chicco,
in questo momento, data la richiesta della sua ex ragazza, il gesto d'amore più grande è rispettarne la scelta.

Comprendo la sua volontà di riparare e cercare di recuperare la relazione, ma ora rischierebbe di non essere ben accolto.

Cerchi di occuparsi di se stesso, concedendosi attività che le piacciono e che la facciano stare bene. Forse le sembrerà poco utile, ma questo le permetterebbe di non rimuginare e di aumentare il suo benessere psicofisico. Comunque evolva la vostra storia, la sua salute è un prerequisito indispensabile.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2114 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte