quale indirizzo terapeutico scegliere?

Inviata da cristina · 30 ago 2018 Psicologia risorse umane e lavoro

Salv, io ultimamente ho delle difficoltà. Cerco di spiegare in breve .
Ho fatto due anni e mezzo di psicoterapia cognit.comp. per disturbo ansioso-depressivo, e autolesionismo 6anni fa. Poi la mia dottoressa è andata a vivere in America, e saltuariamente la sento su skype. Sto abbastanza bene nel complesso, qualche quoticina d'ansia ancora ce l'ho, ma rispetto a prima sto bene.
Però ultimamente capisco che mi si stanno riaffacciando delle paure, soprattutto la paura degli altri. Faccio di tutto per non scambiare due parole cogli altri, non so qual è la mia paura. E' come se non riuscissi ad inserirmi nella società da persona guarita.Poi ho un brutto rapporto con mia mamma e mia sorella, da piccolina mi hanno fatto soffrire tanto e tutto questo influenza negativamente la mia vita.
È come se non avessi elaborato bene cosa mi è successo.
Con la mia vecchia terapeuta non abbiamo parlato molto del passato, più che altro mi ha insegnato strategie per vincere il panico e la depressione, ma questi giorni capisco che qualcosa è stata trascurata, e ho paura di ricadere. La terapeuta mi ha detto che ho tutti gli strumenti x fronteggiare. Ma io continuo ad avere paure, e sto facendo grandi sforzi per mantenere equilibrio emotivo, vorrei fare qualche seduta con una nuova terapeuta qui da me, su skype non è la stessa cosa.
Per cercare di cancellare queste paure e capire da dove vengono, che tipo di terapia è più adatta?
Cognit.comportamentale? Psicoanalitica, emdr..bioenergetica... sto cercando e sto andando in confusione.
Non ho molti soldi, non posso permettermi di buttarli via grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 AGO 2018

Buonasera Cristina, se lei si trova bene con il modello Cognitivo-Comportamentale (magari per caratteristiche di personalità), non c'è bisogno di cambiare orientamento visto che anche alcune teorie, afferenti a questo modello, si occupano di dinamiche emotive e strutturali profonde. Quando contatterà il nuovo terapeuta, sarà utile, tuttavia, esplicitare tutto quello che ha chiarito nel suo post. Un modello Cognitivo-Comportamentale che si occupa di dinamiche emotive e relazionali profonde è, per es., il Costruttivismo Postrazionalista (tra le basi teoriche ha l'Attaccamento, la teoria dei sistemi complessi, la neurobiologia, la modulazione emotiva, etc.), quindi, basterà andare sul sito dell'Ordine degli psicologi della sua regione e vedere chi si sia formato con quel modello. Tuttavia, se volesse cambiare e provare un nuovo modo di affrontare la psicoterapia, questo è solo una sua decisione. L'importante è che non si senta quasi costretta al cambiamento per la (falsa ma comune) convinzione che la teoria Cognitivo-Comportamentale si occupi solo di strategie di gestione, di sintomatologia, di circoli viziosi, del presente e non del passato, etc. Questa è una visione di tale modello non più realistica da circa una cinquantina d'anni, in quanto, così come la Psicanalisi e gli altri modelli, nuove scoperte cliniche, nel tempo, hanno permesso un costante aggiornamento teorico-clinico. E, molti di noi, si aggiornano, infatti. Come al solito, Cristina, si affidi più alle persone (in questo caso, al terapeuta) ed ai vissuti relazionali che ne ricava durante i primissimi appuntamenti piuttosto che a "quel che si conosce", socialmente, dei vari modelli.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo-Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

719 Risposte

1065 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 AGO 2018

Buongiorno Cristina,
se il suo desiderio è comprendere le ragioni sottostanti al suo malessere e non solo apprendere tecniche di gestione dell'ansia, le consiglio di ricercare uno psicologo con orientamento psicodinamico e potrà lavorare su aspetti diversi rispetto alla sola gestione dei sintomi.
Cordialmente,

Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

400 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte