Psicoterapia sistemico razionale o Psicoanalisi?

Inviata da Carmelo G · 28 mag 2019

Buongiorno,

Cercherò di spiegare in breve il mio problema, che ho chiesto purtroppo più volte.
Mi riferisco a Voi professionisti, 3 anni fa facevo psicoanalisi con la mia terapeuta di riferimento, mi trovavo bene, era come una sorta di "sfogo", a volte mi sembrava di parlare solo, ma dato l'approccio è tutto normale.
Dopodiché ho avuto la convivenza, e tutto è cambiato nella mia vita.
Adesso mi trovo in una fase delicata della mia vita dove devo riorganizzare tutto e riprendermi emotivamente.
Sabato ho chiesto aiuto e ho avuto il 1 colloquio con una psicoterapeuta sistemico relazionale, e mi sono trovato un po' a disagio dato il suo modo di parlare dandomi del tu etc. sicuramente perché abituato con la psicoanalista, in totale freddezza.
Mi chiedo, se ne vale la pena continuare con la collega e soprattutto se per il mio problema può essere utile, oppure sarebbe meglio tornare dalla mia analista.

La Psicoanalisi per quanto utile, implicherebbe un tempo eccessivo, premettendo però che mi trovo bene con la Dottoressa.

Secondo il Vostro modesto parere, in riferimento al mio disagio (elaborazione del lutto, ansia) potrebbe essere più adatto tornare in psicoanalisi o proseguire con la terapia sistemica?

Grazie,
Saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 MAG 2019

Buonasera Carmelo, non ho capito se aveva concluso la Psicanalisi e, dopo qualche tempo, ha chiesto aiuto ad una collega Sistemica. Se fosse così, non credo sia un problema di modello ma di capire con quale collega, a livello relazionale, si trova a suo agio, si sente ascolato, protetto, che la terapia evolva nel tempo, etc. Da quello che ci dice, con la psicoanalista le cose andavano bene anche se le sembrava di parlare solo lei e che il setting fosse un po' freddo mentre con la collega sistemica sembra esserci stato un abbassamento della distanza troppo veloce. Da chiunque andrà, troverà caratteristiche che non andranno bene, ma questo è normale (nessuno ha tutte le caratteristiche che vorremmo o di cui abbiamo bisogno in quel particolare momento). Perciò, si focalizzi su cosa le servirebbe, da parte di un collega, per sentirsi facilitato ad affrontare i temi più importanti che la riguardano. E poi lo scelga in base alle risposte che si è dato ma, soprattutto, in base all'effetto che le fa durante le primissime sedute.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

723 Risposte

1077 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte