Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Psicoterapia in gravidanza?

Inviata da Frn il 30 dic 2017 Psicoterapia

Buonasera a tutti,
Vorrei un'informazione in merito ad una situazione poco piacevole che si è venuta a creare.
Sono una ragazza di 25 anni e convivo con il mio ragazzo da ormai un paio di anni.
Ho avuto problemi di ansia in passato, esattamente all'età di 18 anni mi sono piombate in faccia una serie di problematiche serie relative alla mia famiglia ed ho iniziato a soffrire di ansia. Sono riuscita a gestirla da sola per un periodo, ma negli ultimi mesi con un riacutizzarsi della stessa ho deciso di intraprendere un percorso con la mia psicologa, con la quale mi trovo molto bene. Ho iniziato ad ottobre con sedute bisettimanali. Ho avuto un passato un po' burrascoso e che mi ha fatto soffrire molto, non vorrei entrare nei particolari. Ma ogni seduta è carica di vissuti, di emozioni molto forti e tavola esco da quello studio completamente esausta.
Come se non bastasse a tutto questo si è aggiunta una gravidanza nonon programmata. Io ed il mio ragazzo siamo una coppia stabile, lavoriamo ed i figli nella nostra vita erano in programma, ma non adesso.
Ovviamente non prendo minimamente in considerazione altre strade ma sono in un momento di grande sconforto.
È come se per una volta che avevo deciso di affrontare le mie paure e le mie ansie, c'è qualcosa che blocca tutto.
Ai miei problemi gia presenti, e al mio sentirmi adesso bloccata per risolverli, si aggiungono nuove ansie e paure che riguardano questo bambino. Come posso essere una buona madre se ancora non conosco bene me stessa e non ho sciolto i nodi che mi porto dietro da una vita?
La verità è che io ero convintissima della psicoterapia, ma adesso non più. Mi vorrei fermare razionalmente, ma praticamente ho davvero bisogno. Mi vengono attacchi d'ansia che mi fanno mancare il respiro, mi sento in una bolla di sapone, come se fossi estraneata dal mondo.
Ho una confusione mentale incredibile e mi sento di star facendo un pasticcio. Non vedo la mia terapeuta dai primi di dicembre. Ho scoperto di essere incinta solo una decina di giorni fa, adesso dovremo vederci i primi di gennaio ma solo perché ci sono state le vacanze natalizie di mezzo.
Non so se lei potrà darmi una soluzione, magari sarà lei stessa a dirmi di interrompere?
Io ho capito che è un percorso un po' tortuoso da percorrere, un percorso mio e che riguarda il mio passato.
Dall altra parte mi è piombato addosso un altro percorso altrettanto tortuoso che invece riguarda il mio futuro. Mi sento in una situazione di stallo e non so come dividermi.
Scusate se mi sono dilungata e vi ringrazio anticipatamente per un eventuale vostro consiglio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

È' vero, a volte succede che ci si mette seriamente in gioco per affrontare una questione trascinata da tempo e immediatamente il panorama si trasforma, apparentemente aumentando di complessità. In realtà ciò dimostra quanta potenza c'è nelle nostre attivazioni al cambiamento quando sono vere. Il quadro attuale va osservato come se il nuovo problema fosse una nuova rappresentazione del vecchio, ma con in se' il seme della soluzione. Difficile pensare che un figlio inatteso risolva il disturbo d'ansia, questo è ovvio. Ma può essere vero che la gravidanza, l'attesa, sia proprio il processo naturale in cui imparare ad attendere , in cui cominciare a decentrarsi e stare a guardare cosa succede (cose meravigliose) senza voler controllare troppo quando cosa e come succedono, in cui accettarsi anche non al massimo. Come quando si viaggia in due e con amicizia si trovano i compromessi per star bene entrambi, così ora hai un compagno di viaggio che non intende prevaricarti, ma solo stare in tua compagnia mentre si meraviglia del mondo. Non c'è fretta, non c'è un modo giusto o sbagliato con cui giudicare se stessi, non c'è un pericolo per cui preoccuparsi. Sei dentro ad un momento naturale e puoi rilassarti e arrivare a percepire che è così che accade ciò che tu volevi accadesse. Non abortire il processo della tua rinascita, né quello di altri.

Ipnosi dr.Bartoli Psicologo a Valenza

26 Risposte

66 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Frn,
Innanzitutto felicitazioni per il lieto evento, comprendo che lei non aspettava così presto questa maternità ed è un poco disorientata.
In passato lei ha già avuto problemi di questo genere per cui ha deciso di iniziare una psicoterapia. Forse la pausa natalizia e la notizia inaspettata hanno contribuito ad aumentare la confusione.
La psicoterapia è uno strumento importante che elaborando il passato le permette di affrontare meglio il futuro, compreso la nascita di un bimbo. La relazione con la terapeuta rappresenta un significativo punto di riferimento a cui lei può accedere nei momenti di difficoltà.
Le ansie che ora sente risvegliarsi possono essere legate alla gravidanza, ai propri timori e paure irrazionali. Il cambiamento fisico e psichico forse la spaventa un poco.
Le consiglio di tornare dalla terapeuta ed esporre questi dubbi e perplessità e proseguire il percorso, se riesce.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2524 Risposte

2105 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicoterapia

Vedere più psicologi specializzati in Psicoterapia

Altre domande su Psicoterapia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte