Psicoanalisi utile o meglio cambiare terapista?

Inviata da Desertrose67 · 10 mar 2021

Buongiorno
Ormai è più di 1 anno che faccio psicoterapia con uno psichiatra analista ma noto che non ho miglioramenti, anzi peggioro .. il problema e che non mi sono mai sentita a mio agio nelle sedute , lui essendo molto più forte di me , spesso mi ha suggerito cosa fare e tratto conclusioni da solo.. sono in transfert erotico ma davvero fatica ad andarci ogni volta mi viene l’ansia e la tachicardia . è normale? Premetto che ho perso 10 kg da quando ho iniziato e sono sempre tesa... grazie a chi risponderà ..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 MAR 2021

La prima persona con cui parlarne è proprio il suo terapeuta! Il transfert erotico è una difesa contro la terapia e dovrebbe parlare con lui anche dei suoi desideri.

Dott. Pier Luigi Rocco Psicologo a Udine

45 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2021

Buonasera Desertrose67, cercherò di rispondere alle sue domande nella speranza di renderle alcuni aspetti più chiari.
La riuscita della terapia non la fa tanto l'indirizzo di specializzazione, quanto il terapeuta, la sua capacità di accogliere il cliente in uno spazio privo di giudizio. Mi sembra di capire che lei non si è mai sentita a suo agio (nonostante sia già un anno in trattamento)e questo può darle intanto uno spunto di riflessione sicuramente da condividere con il suo analista. Lei riferisce anche di sentirlo "più forte" come se sentisse che lui sta esercitando un "potere" su di lei, aspetto altrettanto limitante nel processo terapeutico. Ultimo ma non da sottovalutare è l'aspetto del transfert, che la fa sentire così a disagio da crearle sintomi somatici. Di che cosa ha paura quando va in seduta? Da che cosa si sta difendendo? Sono solo alcuni spunti di riflessione affinchè lei possa confrontarsi con il suo analista esplicitando i suoi sentimenti e le sue difficoltà. Un caro saluto
Dott.ssa Giorgia Carletti

Dott.ssa Giorgia Carletti Psicologo a Pistoia

11 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2021

Gentile utente, senza entrare nel merito dell'approccio da lei scelto e senza esprimere alcun giudizio relativamente al fatto che, a quanto riferisce, non ha ottenuto alcun miglioramento, trovo che non sentirsi a proprio agio durante le sedute e viverle in maniera così ansiogena non sia una situazione adeguata. Forse è il caso di chiarire con il Professionista, esplicitando le sue emozioni e mettendolo al corrente di ciò che il suo atteggiamento suscita in lei, in modo da sgombrare il campo da eventuali equivoci ed interpretazioni ed avere le risposte di cui ha bisogno. Cordiali saluti.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

275 Risposte

136 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 MAR 2021

Buongiorno,
concordo con il parere delle colleghe nel consigliarle di esplicitare ciò che sente e prova al suo analista, prima di considerare l'ipotesi di un cambio, poichè il transfert, i sintomi, sono materiale prezioso per l'analisi e potrebbero essere motivo di svolta personale, di approfondimento, di ulteriore conoscenza. E' normale esserne spaventati e porsi il dubbio. Spero possa trovare il coraggio di affrontarlo nella sua terapia come lo ha già mostrato nell'aprirsi con noi.
Buona fortuna.
dott.ssa Palumbo

Dott.ssa Alice Palumbo Psicologo a Perugia

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 MAR 2021

Gentilissima,
non c'è una risposta univoca alla sua domanda. Ogni terapia ha i suoi punti di forza e di debolezza in base all'orientamento, ma principalmente sulla base di come una persona si sente quando va in terapia. Qui rientra il professionista, il tipo di orientamento, ma anche il paziente stesso. Sicuramente, se si affrontano dei temi dolorosi, questi provocano sofferenza anche se rivissuti nella stanza della terapia (come dire, se ci rompiamo un osso, per rimetterlo al suo posto, fa comunque male). Detto questo, purtroppo, l'unica persona che può rispondere alla domanda è lei. Mi sembra di capire che, però, non è soddisfatta del percorso, quindi il mio consiglio è sicuramente di parlarne con il suo psicoterapeuta ed eventualmente di sentirsi libera di scegliere un altro professionista che sente più adeguato a lei e al percorso che vuole intraprendere.
Spero di esserle stata di aiuto.
Dott.ssa Sabrin Amer

Dott.ssa Sabrin Amer - Psicologa Psicologo a Firenze

21 Risposte

62 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 MAR 2021

Buongiorno, una volta mi dissero che "la psicoterapia è come un guanto e deve calzare bene", detto questo ci sono approcci che sono più utili per qualcuno e per altri meno e viceversa. Esterni con il suo terapeuta questi vissuti emotivi di ansia, disagio, etc. e provate a ragionarci su.
Buona fortuna
Dott.ssa Antonella Bascià

Dott.ssa Antonella Bascià Psicologo a Milano

131 Risposte

89 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2021

Buonasera,
ritengo poco utile continuare una psicoterapia in questo modo soprattutto perchè probabilmente le riaggancia un suo vissuto personale, motivo per il quale ha senso parlarne con lui.
Nonostante questo io mi rivolgerei a un terapeuta cognitivo comportamentale che eventualmente lavori con EMDR per riconoscere eventuali traumi e trattarli nel modo più efficace.
Saluti
Bassan Marcella

Dott.ssa Bassan Marcella Psicologo a Parma

4 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2021

Gentile, potrebbe esserne utile parlarne con il Suo analista sul quanto prova. Potrebbe essere un modo per comprendere di piú sulla Sua difficoltà ma anche sul cosa fare, e soprattutto riuscirebbe ad esprimere se stessa che nella relazione é sicuramente fondamentale.
Le auguro buona fortuna e serenità.
Dr.ssa Amanda D'Ambra

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

870 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAR 2021

Buon pomeriggio Desertrose, uno pseudo peggioramento in terapia può avvenire in quanto,in particolare con l’approccio psicanalitico, si vanno a riesumare vissuti dolorosi al fine di rielaborarli: è un po’ come nel caso di una ferita,la medicazione può essere dolorosa,ma se ben effettuata è molto utile. Mi sembra comunque importante esternare al Suo analista quanto ha scritto qui. Nel caso in cui la condizione di disagio continuasse a persistere per molto tempo potrebbe prendere in considerazione l’idea di rivolgersi ad un altro professionista.
Cordiali saluti
Dottoressa Daniela Raffa
(Psicologa/ Psicoterapeuta/
disponibile per terapie online)

Dottoressa Daniela Raffa Psicologo a San Giovanni la Punta

161 Risposte

67 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte